laRegione
minusio-passata-di-mano-la-villa-roccabella
La Roccabella oggi
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
10 min

‘Elezioni comunali, confermato il 18 aprile’

La Sezione enti locali scrive ai municipi. Della Santa: stiamo studiando le necessarie misure per garantire il regolare e corretto esercizio del voto
Luganese
1 ora

Lugano, ‘nei negozi la sicurezza è garantita’

Enzo Lucibello, presidente della Disti, tranquillizza la cittadinanza e la clientela scioccata dal fatto di sangue avvenuto martedì alla Manor
TICINO
1 ora

Gli allievi infermieri sono già in corsia

Saranno quasi ottanta coloro che prolungheranno il periodo di pratica nei vari servizi presenti sul territorio
Bellinzonese
1 ora

Nuovi orari a scuola, stessa folla su bus e treni

Allievi di Liceo e Commercio di Bellinzona ritengono il cambiamento inutile e svantaggioso. E scatta un sondaggio
Ticino
1 ora

Defunti Covid, pompe funebri spaventate dalle nuove direttive

Confederazione e Cantoni aprono a manipolazioni delle salme e commiato a bare aperte, ma le imprese temono contagi e quarantene aziendali
Luganese
11 ore

Lugano, Forum alternativo: 'I Verdi stanno col Ps'

Elezioni, sfuma l'accordo per la lista unica. Nicola Schönenberger: 'Un discorso di area di sinistra meglio della frammentazione'
Gallery
Mendrisiotto
12 ore

Incontro ravvicinato con un Rubens per Natale a Chiasso

Il M.a.x. museo della cittadina inaugura la consuetudine di una esposizione per l'Avvento. In prestito da un privato la 'Madonna con Bambino'
Mendrisiotto
12 ore

Superstrada allungata, Mendrisio non ci sta

Il Municipio è pronto a opporsi all'opera. Si teme un aumento del traffico transfrontaliero
Ticino
12 ore

Salario minimo, Sirica (Ps) al governo: ‘Quale applicazione?’

Con un'interrogazione il copresidente socialista chiede che entri in vigore subito nel 2021, che non si attenda dicembre e che si spinga molto sui controlli
Locarnese
28.10.2020 - 06:050
Aggiornamento : 11:16

Minusio, passata di mano la villa Roccabella

Acquistata da un noto imprenditore e immobiliarista una delle ville-simbolo del Comune. Fra gli illustri proprietari del passato, Rinaldo Simen

Passa di mano la villa Roccabella a Minusio, celeberrimo edificio storico immerso nel verde della collina alla Verbanella, non lontano dalla Baronata, e affacciato sul blu del Lago Maggiore. Deceduto l'ex proprietario Franz Fischer, la dimora – stando a nostre informazioni – è stata acquistata da un imprenditore e immobiliarista residente nel Locarnese, noto per la valorizzazione di “oggetti” bisognosi di essere rimessi in sesto. Da questo punto di vista, la signorile dimora non poteva trovare proprietario più adatto.

Prima dell'imprenditore, alla Roccabella si erano interessati altri potenziali acquirenti. Fra essi, il maestro Graziano Mandozzi, musicista e direttore d'orchestra molto noto non soltanto nel Locarnese e in Ticino. Come lui stesso conferma alla “Regione”, Mandozzi aveva «trattato per un paio d'anni» con il proprietario Franz Fischer, fino alla sua morte. Famiglia Fischer cui tra l'altro appartiene un altro pezzo pregiato dell'architettura e della storia di Minusio: la Ca' di Ferro sulla Rivapiana. «Purtroppo – dice ancora Mandozzi in riferimento alla Roccabella – l'operazione che tanto avrei voluto concludere non era andata in porto. La villa ha per me anche un valore affettivo, avendovi giocato, nel giardino e nel bosco adiacente, a guardie e ladri da ragazzo». Qualora fosse riuscito a diventarne proprietario, conclude il maestro, «avrei proceduto senz'altro con un importante restauro conservativo». La Roccabella è infatti “vincolata” da una protezione quale bene culturale di interesse locale; ciò significa che qualora il nuovo proprietario intendesse – come pare logico – “mettervi le mani”, dovrebbe attenersi a particolari modalità d'intervento. Stando a nostre informazioni, nell'ultimo periodo la compravendita era stata affidata ad un'agenzia immobiliare sulla base di un valore di circa 4 milioni di franchi (sapendo per altro che per la riattazione ne servirebbero pressappoco altrettanti).

La Roccabella è per Minusio uno dei principali simboli. Nel suo libro dedicato al Comune, ne ha ampiamente scritto Giuseppe Mondada, definendola “signorile abitazione” con “15 vasti ambienti, 4 terrazze e due verande ripartiti coi necessari servizi su tre piani”. I locali del piano nobile erano arricchiti da pittura in parte attribuibili al Vanoni. 

Fra gli ospiti, Pavarotti

Potessero parlare, i muri della Roccabella racconterebbero dell'antico proprietario russo che l'aveva abitata almeno dal 1871 (Emmanuele De Gerbel di Nicolaioff), poi di Anna Carolina Guay des Touches di Parigi, nata De Jacoby du Vallon, la quale sarebbe diventata moglie, nel 1880, di Rinaldo Simen. L'ex consigliere di Stato ticinese, consigliere agli Stati e granconsigliere del Partito liberale svizzero (al quale non solo Minusio ha intitolato una via), rimasto vedovo nel 1901, ne divenne proprietario e vi abitò fino alla morte, nel 1909. Nel corso del '900 passò di mano più volte e fra i moltissimi ospiti illustri annoverò anche il grande Luciano Pavarotti, la cui sensibilità per il bello deve avergli permesso di apprezzare al meglio la villa e i suoi agi, ma anche l'impagabile contesto paesaggistico che l'accoglie. Lo stesso contesto in cui tra l'altro, poco distante, troviamo l'altra grande villa-simbolo di Minusio per antonomasia: la Baronata, oggi ancora abitata, che in passato, fra i proprietari, ebbe il filosofo e anarchico Michail Bakunin. 

foto tratta da ‘Minusio’, di Giuseppe Mondada
Guarda le 2 immagini
© Regiopress, All rights reserved