incendio-in-una-carrozzeria-di-quartino-operaio-ricoverato
Fotoservizio Rescue Media
L'intervento
+3
Locarnese
26.10.2020 - 19:320
Aggiornamento : 21:07

Incendio in una carrozzeria di Quartino, operaio ricoverato

L'uomo, 56 anni, trasferito al nosocomio precauzionalmente per un principio di intossicazione. AlertSwiss: 'Chiudete porte e finestre'.

Un incendio si è sviluppato in una struttura di Quartino intorno alle 18.30, provocando un fumo intenso e dall'odore sgradevole, in un garage-carrozzeria di via Mondette. Stando a una prima ricostruzione - ha informato questa sera la polizia cantonale in un comunicato stampa - le fiamme sono state causate da alcune scintille sprigionatesi durante dei lavori di smerigliatura. In breve tempo, favorito anche dalla presenza di liquidi infiammabili, il fuoco ha quindi interessato buona parte della struttura. Sul posto sono intervenuti agenti della polizia cantonale e, in supporto, della Polizia intercomunale del Piano, i soccorritori del SALVA, nonché i pompieri del Gambarogno e di Bellinzona, che dopo aver provveduto a domare l'incendio si stanno ora occupando di arieggiare i locali. Un operaio 56enne residente nel Bellinzonese ha dovuto essere ricoverato a titolo precauzionale per un principio di intossicazione. Ingenti i danni materiali. Non si segnalano pericoli per la popolazione derivanti da sostanze inquinanti, tuttavia - evidezia la polizia - per chi abita nella zona si raccomanda di mantenere chiuse le porte e le finestre, evitando di avvicinarsi all'area dell'incendio. Per consentire le operazioni di spegnimento e i rilievi del caso, una corsia del tratto di strada interessato è stata chiusa. 

Poco prima delle 19, l'applicazione AlertSwiss ha diramato un avviso consigliando agli abitanti nelle vicinanze di chiudere porte e finestre e di non recarsi nella zona interessata, se del caso aggirandola a largo raggio. Attualmente l'incendio è sotto controllo. Il traffico nella zona è stato fortemente compromesso. 

 

 

 

 

 

Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved