laRegione
Nuovo abbonamento
gli-sguardi-del-cisa-per-tornare-bene-in-sala
Locarnese
16.07.2020 - 12:110

Gli 'sguardi' del Cisa per tornare (bene) in sala

Domani al Palacinema serata gratuita con quattro film degli studenti del Conservatorio di scienze audiovisive

Se gli studenti del terzo anno di specializzazione del Cisa stanno girando i loro film di diploma in questi giorni, gli allievi del primo e del secondo anno terminano ufficialmente domani l’anno scolastico 2019-2020. La fine delle lezioni e degli esami sarà festeggiata, domani sera, con una serie di proiezioni organizzate nell’ambito della rassega “Torniamo al Cinema!”, programmata da Antonio Prata e promossa da Palacinema, in collaborazione con Enjoy Arena. La serata, introdotta dai direttori Roberto Pomari e Domenico Lucchini, avrà luogo nella sala 1 del Palazzo del cinema, alla presenza di tutti gli autori e i produttori dei film.

Si inizierà alle 21 con la versione inedita di “Alors recherche” di Vittorio Castellano e Giovanni Greggio. Il documentario, prodotto con Rough Cat e co-prodotto da Rsi, racconta l’ossessione di uno studente di cinema per la musica e la personalità del cantante Stromae, fino al punto di andare a Bruxelles per cercarlo... Seguirà “Sospeso” di Ares Barella. Si tratta di un film dal carattere autobiografico ambientato nel contesto temporale della quarantena dettata dalla propagazione del Covid-19. In questo quadro, che si prefigge di raccontare un piccolo estratto della vita di una delle tante persone colpite dalla malattia, si entrerà sempre più nelle emozioni del protagonista, per scoprire quali siano le sue reali preoccupazioni.

Le proiezioni proseguiranno con la fiction “Red velvet” di Carlo Bianchi. L'opera narra di un pericoloso assassino, in fuga dopo aver brutalmente sterminato la sua famiglia, che si rifugia nella casa di una donna di nome Margareth, tenendola in ostaggio. Anche lei però ha una tremenda storia da raccontare, dalla quale emergono lati impensabili e nascosti della sua personalità. Al momento della resa dei conti, la situazione prenderà una piega imprevedibile che vedrà Margareth liberarsi dell’intruso con una strategia tutta sua. 

La serata si concluderà con il film di Reto Gelshorn: “Infiniti passi”. L’opera racconta la storia di un uomo che porta i segni di una vita dedicata alla transumanza delle pecore, affrontando le intemperie e le difficoltà che comporta. Questo cortometraggio racconta di un universo storico e naturale che si deve confrontare sempre più con la società moderna.

L’entrata è libera.

© Regiopress, All rights reserved