Ti-Press
Gli uscenti Giovannacci e Scherrer saranno ancora della corsa
Locarnese
16.01.2020 - 19:000

Locarno, il 'settebello' del Plr per il Municipio

Al vaglio dell'assemblea i nomi dei due uscenti Scherrer e Giovannacci, più Pini, Silacci, Merlini e le 'new entry' Fabiana Renna e Giovanni Alberti

La “discesa in campo”, per il Municipio, di Nicola Pini, vicepresidente cantonale Plr, granconsigliere e consigliere comunale a Locarno, è la nota emergente dal concerto dei nomi che la sezione locarnese del Partito liberale radicale ha iniziato a suonare in vista delle elezioni comunali d’aprile.

Pini, ufficialmente all’uscio sin dalla fine del suo mandato presidenziale nel Distretto, ha sciolto le sue riserve in pratica poche ore prima della seduta di comitato Plr che ieri sera ha reso noti i nominativi che correranno per l'esecutivo cittadino. La lista per il Municipio è ovviamente capeggiata dal sindaco Alain Scherrer, che sollecita un rinnovo del mandato dopo l’ottima rielezione di 4 anni fa, da cui era uscito con una conferma del sindacato assunto nel luglio del 2015 con l’uscita di scena di Carla Speziali.

Con lui, in questo 2020, correrà anche un altro dei due uscenti, Davide Giovannacci, capodicastero Finanze, Logistica e Informatica, che nel 2016 rientrò in Municipio come seconda forza in un contesto di partito che determinò tre eletti (quasi quattro) nell’esecutivo. Il terzo era Niccolò Salvioni, che invece, a sorpresa, non sarà più della corsa. Ha giustificato la sua scelta adducendo motivi professionali.

Gli altri candidati liberali radicali ad un posto nella “stanza dei bottoni” sono Mauro Silacci, attuale primo cittadino di Locarno, Simone Merlini, consigliere comunale, e le due “new entry” Giovanni Alberti e Fabiana Renna. Alberti, classe ‘66, residente a Solduno, è ingegnere Eth attivo nell’industria delle capsule di Caffè. In politica ha al suo attivo 8 anni in qualità di vicesindaco e municipale a Gudo. Quanto a Fabiana Renna, è nata nel ‘71. Professionalmente è consulente del personale dell’Ufficio regionale di collocamento di Locarno. Già candidata al Consiglio comunale, è attiva in diverse associazioni no-profit.

Trattasi, secondo il partito, di “una lista forte e qualificata” con cui il Plr si prefigge l’obiettivo di “confermare la maggioranza relativa in Municipio e dare continuità alla buona ed efficiente amministrazione che ha caratterizzato Palazzo Marcacci negli ultimi decenni”. I nomi sono stati scelti dalla “commissione cerca” – formata dall’ex sindaco Carla Speziali, da Giacomo Garzoli e da Marco Meschiari – approvati dall’Ufficio presidenziale e ratificati dal comitato sezionale. L’ultimo scoglio da superare prima di entrare definitivamente in lista sarà l’assemblea sezionale convocata giovedì prossimo (20.15, sala del Consiglio comunale), che dovrà ovviamente dare o meno il suo benestare.

In una sua nota il presidente del Plr cittadino, Gabriele De Lorenzi, si sofferma poi sull’unico uscente non ricandidato, ovvero Niccolò Salvioni. A lui “va il sincero ringraziamento di tutto il partito” per il lavoro svolto.

© Regiopress, All rights reserved