losone-divide-la-variante-pr-per-l-ex-caserma
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
24 min

La Polizia Ceresio Nord più capillare sul territorio

Il servizio di pattuglia si dota di un’ulteriore vettura efficiente a vantaggio del comprensorio sotto sorveglianza
Bellinzonese
1 ora

Quasi 500 abitanti in più a Bellinzona in un anno

Il 31 dicembre 2021 si contavano in totale 44’530 residenti nella città aggregata, ovvero 474 in più rispetto a un anno prima
Ticino
1 ora

In Ticino 2 decessi e -4 pazienti Covid (-1 in cure intense)

Resta sostanzialmente stabile il livello dei contagi. Nelle case anziani un decesso e ben 33 ospiti dichiarati guariti in 24 ore: 85 ad oggi i positivi
Luganese
2 ore

A Pura diatriba sulle campane a suon di... petizioni

Dopo una raccolta di firme per far ridurre i rintocchi il Municipio ha disposto alcune concessioni, che ‘non soddisfano’. E ora c’è una contropetizione
Bellinzonese
2 ore

Colline antirumore fattibili ma solo in un parco fluviale

Bellinzona-Riviera: lo studio piace al Cantone ma pone alcuni vincoli per una valorizzazione paesaggistica, naturalistica e fruitiva del fiume Ticino
Locarnese
2 ore

Cugnasco-Gerra, il ‘verde’ dei vicini è diventato oramai troppo

La piazza di raccolta da tempo accoglie scarti vegetali dalla regione. Valutate contromisure al problema, che determina costi maggiori per lo smaltimento
Locarnese
2 ore

Soccorso alpino, più interventi lungo i corsi d’acqua

Bilancio d’attività 2021 della Colonna di soccorso regione di Locarno. Casistica sui livelli degli scorsi anni, si avvicina la realizzazione della sede
14.12.2019 - 14:450

Losone, divide la variante Pr per l'ex caserma

Due rapporti commissionali. Per la maggioranza: 'un passo fondamentale'. Per la minoranza: 'Prima progetti concreti'

Fa discutere la Variante di Piano regolatore (Pr) per la Piana dell’Arbigo a Losone. La questione, che prevede il cambio di destinazione del comparto ex caserma e che sarà affrontata dal Consiglio comunale nella seduta di lunedì sera, divide la Commissione Pr. La maggioranza nel suo rapporto chiede al Legislativo di approvare la proposta municipale “nella sua integrità”. E sottolinea come “questo sia un passo fondamentale per la conversione e la valorizzazione del comparto ex caserma”. Ricordiamo che per l’area i contenuti previsti, d’interesse pubblico e di carattere regionale, dovranno essere legati a sport, cultura e tempo libero. La variante, si legge ancora nel rapporto di maggioranza, va approvata “al più presto per non ostacolare il lavoro del Municipio nella ricerca di uno o più progetti in grado di dare ulteriore visibilità al comune di Losone a livello regionale e cantonale”. Infine, il rapporto commissionale ricorda che i pianificatori lasciano ampio spazio alle aree verdi, pur concedendo “la possibilità edificatoria necessaria alla realizzazione di progetti d’interesse pubblico”. Sull’altro fronte il consigliere comunale della Lega Orlando Guidetti, che pone l’accento sul fatto che s’intende portare avanti una variante di Pr quando ancora “non vi è alcun progetto concreto, né alcuna idea concretizzabile di utilizzo degli edifici esistenti”. Per Guidetti “prima si deve decidere che cosa fare del comparto e solo dopo va modificato il Pr. In tal modo si garantisce una base pianificatoria sufficiente alla realizzazione dei progetti”. Nel suo rapporto di minoranza punta il dito sul fatto che una pianificazione generica non consente di capire se saranno date le possibilità edificatorie per progetti futuri, quali il velodromo. In questo senso, Guidetti è certo che una procedura con un mandato di studio in parallelo avrebbe permesso di giungere a un risultato di maggiore qualità. Di più: nella Variante non è compreso il collegamento stradale con la zona delle Gerre (il golf), che il Municipio rinvia a tempi successivi; ma non si cita neppure lo stand di tiro regionale, che stando a Guidetti è ancora previsto dal Piano direttore cantonale. Infine, il consigliere leghista segnala che la Variante non comprende altri contenuti della Piana d’Arbigo, tra cui il Silo Melezza. Per tutte queste ragioni, propone che il messaggio municipale sia respinto.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved