Grigioni

Dopo oltre cento anni, c'è un branco di lupi in Engadina

Le fototrappole all'interno del Parco nazionale svizzero, nella zona del passo del Forno, hanno immortalato almeno quattro esemplari giovani

I giovani lupi fotografati dalle fototrappole
(©Parco nazionale svizzero)
13 settembre 2023
|

Dopo oltre un secolo, arriva la conferma di una prima figliata di lupi in Engadina, nel Parco nazionale svizzero. Le immagini catturate da trappole fotografiche posate nella zona del passo del Forno mostrano almeno quattro animali giovani. Si tratta della prima conferma di una figliata in Engadina da oltre un secolo.

Dopo aver trovato alcune trappole per insetti distrutte e con evidenti tracce di morsicature, indizio della presenza di giovani lupi, i ricercatori hanno installato diverse trappole fotografiche nel Parco nazionale svizzero che hanno immortalato gli esemplari. Negli ultimi tempi nella stessa zona sono stati trovati cervi e camosci predati.

Saranno le analisi genetiche a stabilire se i genitori dei giovani lupi siano la lupa f98 e il lupo M1, la cui presenza è già documentata nel Parco rispettivamente dal 2016 e dal 2022. Si tratta del primo branco confermato in Engadina da oltre un secolo. Il nuovo branco «Fuorn» è il 13° branco confermato nei Grigioni.


All'interno del Parco nazionale svizzero i lupi trovano selvaggina in abbondanza e sono poco disturbati, dato che gli escursionisti possono muoversi nell'area protetta soltanto lungo i sentieri demarcati. «Grazie alla decennale e vasta attività di ricerca nel Parco nazionale, nel quadro del progetto in corso relativo al lupo speriamo sia possibile documentare gli effetti di un branco di lupi sull'ecosistema del Parco nazionale, il quale è pressoché totalmente al riparo da influenze antropiche», ha dichiarato Hans Lozza, responsabile della comunicazione del Parco.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE