03.03.2022 - 12:27
Aggiornamento: 14:42

Cazis, trasporto illegale di suini: fermati gli autisti

Il trasporto internazionale di animali su strada non è permesso in Svizzera. Inoltre il mezzo fermato non era conforme ai regolamenti.

a cura di Marco Narzisi
cazis-trasporto-illegale-di-suini-fermati-gli-autisti
Foto Polizia cantonale Grigioni

Ieri presso il Centro di controllo del traffico pesante di Cazis (GR) è stato scoperto un trasporto illecito di animali. Proveniente dalla Spagna e diretto in Italia, l’autotreno aveva scelto di passare attraverso la Svizzera per risparmiare tempo.

Stando alla comunicazione odierna della Polizia cantonale dei Grigioni, il pesante automezzo con targhe spagnole è stato fermato ieri verso le 9.00 lungo la N13. L’ispezione del mezzo, guidato da un 58enne moldavo e da un 43enne rumeno, ha rilevato una serie di illegalità: 43 tonnellate invece di 40, 4,12 metri di altezza invece di 4, ore di riposo degli autisti non rispettate e, soprattutto, il trasporto internazionale di animali vivi su strade svizzere.

Infatti sul camion c’erano 133 maiali provenienti dalla Spagna e diretti verso l’Italia. La variante svizzera, anziché quella austriaca, così nel comunicato, è stata scelta dai due autisti per rispettare i termini di consegna.

Dopo una valutazione da parte degli esperti dell’Ufficio per la sicurezza alimentare e la salute degli animali, i due autisti hanno potuto continuare il viaggio per il bene degli animali. La società trasportatrice ha dovuto pagare una cauzione di 4’600 franchi e i due autisti sono stati denunciati alla procura.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved