grandi-eventi-prove-in-vista-con-mille-persone
28.05.2021 - 09:480
Aggiornamento : 18:54

Grandi eventi, prove in vista con mille persone

Il Canton Grigioni è uno dei primi a lanciarsi in questi esperimenti. Autorizzati campi e colonie ma con test da rifare dopo tre giorni

Graduali riaperture nel canton Grigioni dopo gli allentamenti annunciati mercoledì dal Consiglio federale: da lunedì 31 maggio saranno nuovamente autorizzati campi in ambito scolastico, culturale, sportivo e del tempo libero. Lo comunicano oggi le autorità di Coira precisando che i partecipanti dovranno mostrare un test Covid negativo. Vi saranno anche esperimenti pilota in vista del ritorno ai grandi eventi. Per accedere a campi e colonie bisognerà essere negativi a test rapidi, test Pcr o test della saliva su un campione misto (pool) mentre non varranno gli esiti degli autotest casalinghi; il risultato non potrà essere più vecchio di 72 ore. Se l'attività si protrarrà per più di tre giorni i tamponi dovranno essere ripetuti. La nota precisa che i campi e le colonie non dovranno più ottenere un'autorizzazione ma basterà segnalare l'attività alle autorità. Gli organizzatori dovranno garantire la tracciabilità dei contatti e mettere in atto piani di protezione. Attualmente, stando alle linee guida federali, i campi per adulti possono contare un massimo di 50 partecipanti, mentre quelli per bambini e adolescenti non hanno limitazioni.

Prova fatta in Calanca

Le autorità retiche procederanno nelle prossime settimane ad alcuni eventi pilota con al massimo 1'000 persone in diverse regioni del cantone per valutare il modo migliore di gestire queste grandi manifestazioni, precisa il servizio di comunicazione coronavirus grigionese. Il cantone è uno dei primi a lanciarsi in questi esperimenti: prove preliminari sono già state fatte in occasione delle assemblee comunali di Sagogn e Calanca, dove si è impiegato il sistema di test Covent che permette d'identificare le persone in modo univoco e non falsificabile. Nella fase pilota che inizierà martedì potranno tenersi eventi con al massimo 1000 persone (600 al chiuso) che dovranno essere autorizzati dal cantone. Per ora in agenda vi sono Alpen Challenge Lenzerheide (13 giugno 2021), Calanda Broncos Coira (13 giugno 2021), KHUR.CH (dal 24 al 26 giugno 2021) e Pferdetage Maienfeld (dal 24 al 27 giugno 2021).

Obiettivo 10'000 persone

Se tutto filasse liscio, già a luglio si potrà tornare a svolgere grandi manifestazioni con al massimo 5000 persone (obbligo di stare seduti) all'aperto e 3000 persone al chiuso. L'accesso ai grandi eventi sarà limitato alle persone completamente vaccinate, guarite dal Covid‐19 oppure risultate negative a un test effettuato di recente. Dal 20 agosto saranno poi nuovamente consentite le grandi manifestazioni con fino a 10'000 persone.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved