SJ Sharks
4
WIN Jets
3
fine
(0-1 : 2-1 : 2-1)
EDM Oilers
5
CAL Flames
2
fine
(2-0 : 1-1 : 2-1)
LA Kings
2
MIN Wild
3
fine
(0-0 : 1-3 : 1-0)
nei-grigioni-vaccinazioni-anti-covid-aperte-agli-over-35
Finora 30'000 grigionesi hanno ricevuto la prima dose (Ti-Press)
Grigioni
15.04.2021 - 11:260
Aggiornamento : 16:39

Nei Grigioni vaccinazioni anti Covid aperte agli over 35

Dal 22 aprile potranno iscriversi anche le persone a partire dai 16 anni. Prima di ricevere la prima dose potrebbero però passare anche due mesi e mezzo.

A partire da oggi, giovedì 15 aprile, nei Grigioni possono annunciarsi per la vaccinazione contro il coronavirus “anche le persone tra i 35 e i 44 anni”. Lo ha indicato l'Ufficio dell'igiene pubblica retico in un comunicato, ricordando che gli over 65 “possono già essere convocati” e che l'accesso prioritario alla vaccinazione è garantito alle persone affette da gravi malattie croniche e agli over 75. A partire dal 22 aprile anche le persone che hanno almeno compiuto 16 anni potranno annunciarsi. Tuttavia, precisano le autorità, “dall'annuncio all'appuntamento possono trascorrere fino a due mesi e mezzo”. Finora circa 50'000 persone si sono iscritte per ricevere le dosi del preparato. Inoltre, “a più di 30'000 grigionesi è già stata somministrata la prima dose di vaccino” e “circa 20'000 persone sono completamente immunizzate”. 

‘Vaccinarsi sei mesi dopo il contagio’

Nella nota si ricorda poi che l'Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) ha adeguato le raccomandazioni di vaccinazione per le persone che hanno contratto il coronavirus. “Sulla base delle evidenze più recenti, nel caso di un contagio comprovato da coronavirus (test Pcr/antigenico) si raccomanda ora di sottoporsi alla vaccinazione sei mesi dopo il contagio”. Fanno eccezione le persone particolarmente a rischio che dovrebbero continuare a farsi vaccinare dopo tre mesi. Inoltre alle persone che sono state contagiate dal coronavirus viene somministrata solamente una dose di vaccino mRNA, ad eccezione delle persone immunosoppresse o immunodeficienti. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved