dopo-due-anni-coira-ha-di-nuovo-un-vescovo
Joseph Bonnemain, a sinistra (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
1 ora

Locarnese, mai più ciclisti allo sbaraglio

Il PaLoc3 prevede per quest’anno la distribuzione di cartine (probabilmente in concomitanza con SlowUp) dedicate alla mobilità lenta
Mendrisiotto
1 ora

Mendrisio, il Palio lancia l’appello: ‘mancano asinelli’

Quest’anno la manifestazione compie 40 anni ma ‘non si trovano esemplari con le caratteristiche giuste per partecipare’. A settembre un evento speciale
Mendrisiotto
4 ore

In mountain bike sul San Giorgio. Ma l’idea non piace a tutti

Da un anno il progetto è fermo. Tra la decina di opposizioni vi sono anche le censure di Pro Natura e della Stan
Luganese
4 ore

Melide entra nella videosorveglianza di Lugano

Sottoscritta una convenzione fra i due Comuni. L’accordo è provvisorio: l’adeguamento della base legale è in corso. Telecamere posate in primavera
Ticino
11 ore

Livelli e sperimentazione, domani il giorno del giudizio

Oggi in Gran Consiglio i gruppi hanno anticipato quanto andrà in scena con l’emendamento del governo: sarà tirata, con possibili sorprese
Luganese
11 ore

Parlamento dei giovani di Lugano, eppur qualcosa si muove

Inattivo dal 2017, giovedì quattro ‘aspiranti politici’ incontreranno la responsabile delle politiche giovanili: ‘Si sono proposti loro’
Bellinzonese
13 ore

A Castione idee alternative per la ciclopista intercantonale

Il co-fondatore dell’Amica, Fabrizio Falconi, nella propria opposizione suggerisce un tracciato più sicuro e l’inserimento di strutture per la popolazione
Luganese
13 ore

Bedano, Stella Maris in rete con la struttura di Mezzovico

Pronto il preventivo 2022 della casa per anziani consorziata. Piace la proposta di accogliere una ventina di utenti per i lavori in Al Vedeggio
Ticino
13 ore

‘La pianificazione ospedaliera non dipende dalla pandemia’

Il consigliere di Stato Raffaele De Rosa conferma il ruolino di marcia: entro la fine dell’estate arriverà il messaggio e per il 2023 i mandati
Ticino
14 ore

‘Carcere, nell’autunno 2023 l’apertura della sezione femminile’

Così Norman Gobbi in Gran Consiglio. Undici celle, di cui una per detenuta con bambino, per le donne in espiazione di pena o in esecuzione anticipata
15.02.2021 - 18:170
Aggiornamento : 20:13

Dopo due anni, Coira ha di nuovo un vescovo

Joseph Bonnemain, 72 anni, ex giudice del tribunale ecclesiastico della diocesi, è stato nominato da Papa Francesco per prendere il posto di Vitus Huonder

a cura de laRegione

Dopo un anno e nove mesi dalle dimissioni di Vitus Huonder per ragioni di età, la diocesi di Coira ha un nuovo vescovo: papa Francesco ha nominato a ricoprire questa carica Joseph Bonnemain, 72 anni.

Bonnemain è stato per anni il principale giudice al tribunale ecclesiastico della diocesi di Coira. Era già stato inserito dal Papa nella lista delle tre persone tra le quali il capitolo della cattedrale avrebbe dovuto eleggere il nuovo vescovo lo scorso novembre.

La diocesi ha annunciato oggi che l'amministratore apostolico della diocesi, Peter Bürcher, vescovo di Coira ad interim si è congratulato con Joseph Bonnemain per la sua nomina. Peter Bürcher, continuerà a guidare la diocesi fino alla consacrazione e all'installazione del nuovo vescovo.

Originario del Giura nato in Spagna

Joseph Bonnemain è nato il 26 luglio 1948 a Barcellona da madre catalana e padre originario di Les Pommerats (JU). In Spagna ha effettuato tutte le scuole fino alla maturità. In seguito ha studiato medicina all'Università di Zurigo, poi teologia a Roma.

Lo scorso novembre, i 22 canonici della diocesi di Coira si sono riuniti per eleggere il nuovo vescovo, ma senza successo. La lista di tre nomi proposta dal Papa non è stata accettata. Il Papa doveva quindi proporre una nuova lista o nominare lui stesso il nuovo vescovo.

Vitus Huonder ha lasciato la funzione di vescovo nel maggio 2019 dopo 12 anni di mandato. Una soluzione transitoria è stata trovata in attesa di nominare il nuovo vescovo: papa Francesco ha nominato Peter Bürcher dell'Alto Vallese come vescovo di Coira ad interim. Quest'ultimo pensava che il suo mandato sarebbe durato solo pochi mesi. Alla fine, è rimasto in carica per quasi due anni.

Conservatori e progressisti

Da decenni, la diocesi di Coira è stata lacerata da conflitti tra gli ambienti conservatori e progressisti. La calma non è tornata durante la transizione. La decisione di Peter Bürcher di espellere il vicario generale Martin Kopp nel marzo 2020 per mancanza di fedeltà è una testimonianza dei conflitti interni.

Martin Kopp si era espresso sulla successione di Vitus Huonder, violando così una regola interna. Circa 3900 persone hanno successivamente presentato una petizione per opporsi alla destituzione.

La diocesi di Coira è una delle sei diocesi della Chiesa cattolica in Svizzera. Copre i cantoni dei Grigioni, Svitto, Uri, Glarona, Obvaldo, Nidvaldo e Zurigo.

"Straordinariamente felice"

Il consiglio sinodale della Chiesa cattolica del cantone di Zurigo è "straordinariamente felice" che il papa abbia scelto Joseph Bonnemain. "I lunghi anni di incertezza sono finalmente finiti. Hanno messo a dura prova la vita della Chiesa nella nostra diocesi e hanno ferito e deluso molti fedeli".

Joseph Bonnemain, nel sua funzione di responsabile delle relazioni tra la direzione diocesana e le Chiese cantonali, "è sempre riuscito a mantenere il dialogo" malgrado "una situazione difficile". Il nuovo vescovo "assume un'eredità difficile" e i compiti che lo attendono "richiederanno non solo abilità e saggezza, ma anche molta forza", sottolinea il consiglio sinodale di Zurigo.

La Conferenza dei vescovi svizzeri (CVS) ha appreso "con grande gioia" la nomina di Joseph Bonnemain. Il nuovo vescovo è stato segretario della commissione di esperti della CVS "abusi sessuali in ambito ecclesiale" e ha contribuito "in modo significativo" alla fondazione della commissione di risarcimento delle vittime, ricorda la CVS.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved