ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
5 ore

Lugano, scontro tra un automobilista e un motociclista

Ad avere la peggio il secondo, un 47enne che ha riportato ferite di media gravità. È successo a inizio serata in via Ciani
Luganese
6 ore

50 anni di Fondazione Ipt, 50 anni di aiuto nel lavoro

Domani all’Hotel Splendide Royal di Lugano un evento. Il direttore di Ipt Ticino Marco Romano: ‘Importante opportunità di networking’.
Locarnese
6 ore

Lupi in Rovana, si teme ‘seguano’ le prede al piano

Incontro a Bellinzona tra mondo agricolo, istituzioni locali, Associazione contro i grandi predatori e Cantone per cercare possibili soluzioni al problema
Mendrisiotto
6 ore

Servizio idrico, c’è il sigillo degli Enti locali

Via libera della Sezione alle fondamenta del Consorzio che vede unire le forze del Basso Mendrisiotto
Luganese
7 ore

Lugano, all’ex asilo Ciani arriva il festival Satori

La manifestazione del benessere olistico ‘slegata dalla pura vendita’ e a chilometro zero propone una due giorni con terapisti e prodotti ticinesi
Bellinzonese
8 ore

Villaggio di Natale e pista di ghiaccio confermati a Bellinzona

Il Municipio ha fissato le misure di risparmio energetico ma senza rinunciare alle principali attrattive per le famiglie. Salvo anche il Rabadan
Grigioni
8 ore

Festa del vino con Luis Landrini Trio a Grono

Appuntamento per sabato 8 ottobre dalle 11 alle 18 nella piazzetta Birraria al B Atelier Bistrôt
Mendrisiotto
9 ore

L’insegna copre il trompe l’oeil. Scattano gli interrogativi

A Besazio a un intervento dell’artista Marti si è preferita una pubblicità. E l’AlternativA adesso vuole sapere perché
Luganese
9 ore

Lugano, chiusure viarie per la ‘Ladies run’

La tratta del lungolago verrà sbarrata alle auto dalle 9 alle 16, dalla rotonda del Lac fino a piazza Castello. Lo stesso per la zona di Riva Caccia.
Mendrisiotto
10 ore

‘Il ruolo del piccolo commercio sarà rivalutato’

La Società commercianti del Mendrisiotto ha tenuto la sua assemblea e ha presentato le novità: un servizio di prima consulenza legale e un nuovo sito
15.02.2021 - 18:17
Aggiornamento: 20:13

Dopo due anni, Coira ha di nuovo un vescovo

Joseph Bonnemain, 72 anni, ex giudice del tribunale ecclesiastico della diocesi, è stato nominato da Papa Francesco per prendere il posto di Vitus Huonder

dopo-due-anni-coira-ha-di-nuovo-un-vescovo
Joseph Bonnemain, a sinistra (Keystone)

Dopo un anno e nove mesi dalle dimissioni di Vitus Huonder per ragioni di età, la diocesi di Coira ha un nuovo vescovo: papa Francesco ha nominato a ricoprire questa carica Joseph Bonnemain, 72 anni.

Bonnemain è stato per anni il principale giudice al tribunale ecclesiastico della diocesi di Coira. Era già stato inserito dal Papa nella lista delle tre persone tra le quali il capitolo della cattedrale avrebbe dovuto eleggere il nuovo vescovo lo scorso novembre.

La diocesi ha annunciato oggi che l'amministratore apostolico della diocesi, Peter Bürcher, vescovo di Coira ad interim si è congratulato con Joseph Bonnemain per la sua nomina. Peter Bürcher, continuerà a guidare la diocesi fino alla consacrazione e all'installazione del nuovo vescovo.

Originario del Giura nato in Spagna

Joseph Bonnemain è nato il 26 luglio 1948 a Barcellona da madre catalana e padre originario di Les Pommerats (JU). In Spagna ha effettuato tutte le scuole fino alla maturità. In seguito ha studiato medicina all'Università di Zurigo, poi teologia a Roma.

Lo scorso novembre, i 22 canonici della diocesi di Coira si sono riuniti per eleggere il nuovo vescovo, ma senza successo. La lista di tre nomi proposta dal Papa non è stata accettata. Il Papa doveva quindi proporre una nuova lista o nominare lui stesso il nuovo vescovo.

Vitus Huonder ha lasciato la funzione di vescovo nel maggio 2019 dopo 12 anni di mandato. Una soluzione transitoria è stata trovata in attesa di nominare il nuovo vescovo: papa Francesco ha nominato Peter Bürcher dell'Alto Vallese come vescovo di Coira ad interim. Quest'ultimo pensava che il suo mandato sarebbe durato solo pochi mesi. Alla fine, è rimasto in carica per quasi due anni.

Conservatori e progressisti

Da decenni, la diocesi di Coira è stata lacerata da conflitti tra gli ambienti conservatori e progressisti. La calma non è tornata durante la transizione. La decisione di Peter Bürcher di espellere il vicario generale Martin Kopp nel marzo 2020 per mancanza di fedeltà è una testimonianza dei conflitti interni.

Martin Kopp si era espresso sulla successione di Vitus Huonder, violando così una regola interna. Circa 3900 persone hanno successivamente presentato una petizione per opporsi alla destituzione.

La diocesi di Coira è una delle sei diocesi della Chiesa cattolica in Svizzera. Copre i cantoni dei Grigioni, Svitto, Uri, Glarona, Obvaldo, Nidvaldo e Zurigo.

"Straordinariamente felice"

Il consiglio sinodale della Chiesa cattolica del cantone di Zurigo è "straordinariamente felice" che il papa abbia scelto Joseph Bonnemain. "I lunghi anni di incertezza sono finalmente finiti. Hanno messo a dura prova la vita della Chiesa nella nostra diocesi e hanno ferito e deluso molti fedeli".

Joseph Bonnemain, nel sua funzione di responsabile delle relazioni tra la direzione diocesana e le Chiese cantonali, "è sempre riuscito a mantenere il dialogo" malgrado "una situazione difficile". Il nuovo vescovo "assume un'eredità difficile" e i compiti che lo attendono "richiederanno non solo abilità e saggezza, ma anche molta forza", sottolinea il consiglio sinodale di Zurigo.

La Conferenza dei vescovi svizzeri (CVS) ha appreso "con grande gioia" la nomina di Joseph Bonnemain. Il nuovo vescovo è stato segretario della commissione di esperti della CVS "abusi sessuali in ambito ecclesiale" e ha contribuito "in modo significativo" alla fondazione della commissione di risarcimento delle vittime, ricorda la CVS.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved