coronavirus-test-di-massa-efficaci-crollo-di-persone-con-sintomi
Keystone
Test a tappeto in alcune zone dei Grigioni
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
46 min

L’economia dei lavoretti da noi è ‘poco diffusa’

Lo rileva il Consiglio di Stato rispondendo a un’interrogazione di Sirica (Ps) in seguito al ‘caso Divoora’. Attesi approfondimenti a livello nazionale
Locarnese
1 ora

JazzAscona 2022, organizzatori molto soddisfatti

Sotto il segno del gemellaggio con New Orleans la maratona musicale ticinese, giunta alla 38esima edizione, ha registrato un ottimo successo
Locarnese
1 ora

Salvataggio Sub Gambarogno, dati due nuovi brevetti

 Mattia Ferrari e Roberto Plebani hanno ottenuto il brevetto per i salvataggi nelle acque libere
Locarnese
2 ore

Mortale di Broglio, ‘Daniele amava la valle e la sua libertà’ 

Il 20enne è deceduto nell’incidente stradale avvenuto stanotte. Nato al ‘piano’ ma col cuore fra le montagne. Il ricordo di parenti e amici.  
Gallery
Mendrisiotto
2 ore

Cavea Festival ad Arzo, grande musica e buoni numeri

Organizzatori soddisfatti. Alla manifestazione alle cave tutto è filato liscio anche sul fronte della sostenibilità e della sicurezza
Luganese
3 ore

Lugano, Harley Days di successo con... fuochi inattesi

Folta partecipazione all’evento che si chiude oggi. Ma a far discutere sono i fuochi d’artificio non annunciati di sabato sera. Badaracco: ‘Malinteso’.
Gallery
Luganese
4 ore

Ukraine Recovery Conference, Shmyhal atterrato ad Agno

Il Primo ministro, che guiderà la delegazione ucraina è arrivato in città. Accolto dal presidente Cassis e dal sindaco Foletti
Mendrisiotto
5 ore

Morta sull’A2, gli amici del ritrovo: ‘Una bellissima persona’

Nella regione ha lasciato increduli la morte della 36enne travolta nella notte a Rancate. La giovane donna era mamma di due bambine
Luganese
6 ore

Risparmio energetico, i Verdi: ‘Lugano faccia la sua parte’

Un’interrogazione ecologista chiede al Municipio di adeguarsi alle raccomandazioni dell’Agenzia internazionel dell’energia
Bellinzonese
6 ore

Diaporama di Giuseppe Brenna sugli alpi di Leventina

L’alpinista giovedì 7 luglio presso il Dazio Grande presenterà in conferenza la sua ultima fatica editoriale
Ticino
6 ore

Mafie in Ticino, ‘il pool cantonale non serve’

Risposta del Consiglio di Stato alla mozione di Quadranti (Plr). Il deputato insoddisfatto replica: ‘Porterò il dossier nella commissione competente’
Luganese
7 ore

A Lugano, delegazione italiana guidata da Della Vedova

All’Ukraine Recovery Conference in riva al Ceresio (domani e martedì), per la Penisola ci sarà il sottosegretario
Mendrisiotto
9 ore

La Sat di Mendrisio sale sulla cima del Pecian

Il programma prevede un’escursione panoramica in Valle Leventina per il 16 luglio prossimo
23.12.2020 - 10:10

Coronavirus, test di massa efficaci: crollo di persone con sintomi

Nei Grigioni da gennaio saranno messi in funzione nove centri per effettuare il tampone. Obiettivo: individuare in fase precoce le persone contagiate.

Durante la campagna di test a tappeto e di conferma tenutasi nei Grigioni meridionali dall'11 al 18 dicembre, sono stati effettuati 17’242 test e 192 persone (1,11 percento) sono state messe in isolamento. La strategia di test, in combinazione con il lockdown della ristorazione, sta avendo un chiaro impatto: nella regione il numero di nuove persone infette che manifestano sintomi è stato ridotto del 73 percento rispetto alla settimana precedente (incidenza a sette giorni). All'inizio di gennaio, nel Cantone saranno messi in funzione nove centri di test regionali fissi.

Dal 10 al 18 dicembre nel Canton Grigioni, a causa del numero costantemente elevato di casi, è stata messa in atto un'ampia gamma di misure di lotta contro la pandemia, tra cui test a tappeto, test di conferma, intensificazione dei controlli, gestione dei focolai e test di controllo.

Test di conferma

Dai test a tappeto eseguiti dall'11 al 13 dicembre 2020 è risultato che in totale sei comuni delle regioni Maloja, Bernina e Engiadina Bassa/Val Müstair registrano un tasso di positività di gran lunga superiore alla media. Sulla base di questa constatazione, il 17 e 18 dicembre 2020 sono stati effettuati test di conferma nelle seguenti aree: Regione Bernina (tasso di positività: test a tappeto (TT) 2,20 percento, test di conferma (TC) 2,43 percento), Comune di Samedan (TT 2,06 percento, TC 1,53 percento) e Comune di Samnaun (TP 1,46 percento, TC 1,53 percento). In queste tre zone sono stati effettuati in totale 2’092 test di conferma che hanno permesso di individuare 42 portatori del virus e hanno confermando un tasso di positività superiore alla media.

Risultati emersi dai test a tappeto e di conferma

L'obiettivo dei testi effettuati su larga scala e ripetuti è quello di individuare e isolare le persone inconsapevolmente affette dal virus. Si tratta da un lato di persone cosiddette asintomatiche che nel corso della malattia non manifestano alcun sintomo. È possibile però individuare così anche i cosiddetti casi presintomatici ovvero le persone che si trovano all'inizio della malattia e che ancora non hanno manifestato sintomi. Quanti più casi vengono rilevati e in tempi quanto più veloci, tanto meno verranno contagiate nuove persone. 
Confrontando l'incidenza di sette giorni della settimana 50 (6-13 dicembre 2020) con quella della settimana 51 (dal 13 al 20 dicembre), si osserva per i Grigioni meridionali una riduzione del 73 percento delle nuove infezioni sintomatiche (202 contro 55). Questa forte riduzione è dovuta a una combinazione di test a tappeto (persone infette senza sintomi e persone presintomatiche), lockdown della ristorazione in vigore da due settimane e test regolari (persone infette con sintomi).

Intensificazione dei controlli

La polizia cantonale grigionese, parallelamente ai test, ha effettuato in tutto il Cantone 144 ispezioni aziendali (dal 10 al 17 dicembre); da cui è risultato che i piani di protezione vengono generalmente rispettati.

Gestione dei focolai 

Per tenere sotto controllo il più rapidamente possibile i focolai identificati, sono stati effettuati test in luoghi specifici. In tre scuole (Bonaduz, Thusis, Untervaz) e in due alberghi (Arosa) sono state individuate persone infette. Le relative famiglie sono state sottoposte al test, ciò che ha permesso di individuare e isolare ulteriori persone infette.

Test di controllo Ferrovia Retica

Il 17 e 18 dicembre 2020 è stato realizzato un progetto pilota di test sul personale della Ferrovia retica. Il personale ha potuto sottoporsi volontariamente ai test effettuati in varie località: Centro mobile di test Landquart (infrastruttura della Ferrovia retica), Ospedale cantonale di Coira, Ospedale di Davos, Ospedale di Thusis, Ospedale Savognin, Centro da Sanadà Engiadina Bassa, Centro Sanitario Bregaglia. Sono state testate 436 persone in totale, due delle quali sono risultate positive.

Centri di test

A partire dagli inizi di gennaio nei Grigioni saranno messi in funzione nove centri di test. Il progetto dettagliato è tuttora in fase di elaborazione. L'obiettivo è quello di testare il maggior numero possibile di persone in modo da individuare e isolare già in una fase precoce le persone affette dalla malattia. Parallelamente all’attività di questi centri potranno essere effettuati, a seconda dell'evoluzione della situazione, ulteriori test a tappeto, test di conferma e di controllo, e potrà essere ampliata anche la gestione dei focolai.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coronavirus grigioni sintomi test di massa
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved