laRegione
Nuovo abbonamento
Luigi Jori, una vita dedicata al calcio (Ti-Press)
Grigioni
18.06.2020 - 13:430
Aggiornamento : 17:14

Esplosione in Calanca: il mondo del calcio piange Luigi Jori

Dagli accertamenti si presume che il noto preparatore dei portieri sia deceduto martedì sera manipolando una bombola di gas nella sua cascina sopra Arvigo

Il mondo del calcio ticinese è in lutto. Mercoledì pomeriggio in una cascina sui monti sopra Arvigo il noto preparatore dei portieri Luigi Jori è infatti stato ritrovato privo di vita. Dai primi accertamenti si presume che il 77enne sia deceduto la sera prima a causa di un’esplosione di gas. Domiciliato in Ticino, nel corso dei decenni ha lavorato per i principali club calcistici, a cominciare da Lugano, Bellinzona e Locarno. L'ultimo in ordine di tempo l'Unione sportiva Giubiasco che nella sua professionalità, sebbene a fine carriera, aveva individuato un ottimo elemento nell'ambito del rilancio della squadra e del sodalizio con il contributo, fra gli altri, di Manuele Morelli, già presidente granata. Costernato il presidente Mattia Guerra: «Collaborava da due anni e per noi il suo contributo era un lusso», dichiara alla 'Regione'. Grande professionalità «che ha voluto mettere a nostra disposizione in questo momento particolare. Mi ero affezionato a lui, non da ultimo perché aveva confermato di voler restare qui sicuramente ancora un paio d'anni sposando la nostra causa».

La dinamica

Luigi Jori aveva raggiunto i monti di Arvigo, dov'era proprietario di una cascina, nei giorni scorsi di rientro da un breve soggiorno a Berna dove aveva fatto visita a un familiare. Mercoledì, non avendo più sue notizie, una sua parente ha chiesto a una conoscente in zona di controllare la cascina sui monti Mond de Sora. La donna dopo aver trovato l'edificio lievemente danneggiato ha immediatamente avvisato la Polizia retica. Con il benestare dei Pompieri Calanca i soccorritori sono entrati nella cascina e trovato il 77enne esanime. Stando a una prima ricostruzione dei fatti, si presume che la sera prima, mentre l’uomo stava cambiando la bombola del gas, si è prodotta un’esplosione. Il 77enne è deceduto nel corso della serata di martedì a seguito delle gravissime ferite riportate. Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale dei Grigioni hanno avviato un’inchiesta per appurare l’esatta causa dell’infortunio.

Guarda le 2 immagini
© Regiopress, All rights reserved