22.11.2022 - 11:32
Aggiornamento: 16:46

Palasio, la nuova rampa ultimo tassello dei lavori post disastro

Giubiasco: inaugurato il manufatto che rende il comparto accessibile a tutti. Si conclude così il cantiere avviato dopo l’alluvione del 7 agosto 2021

palasio-la-nuova-rampa-ultimo-tassello-dei-lavori-post-disastro

È stato inaugurato ufficialmente ieri il passaggio che permette a tutti – in particolare ad anziani, persone con disabilità e genitori con passeggino – di spostarsi in comodità e sicurezza tra via F. Zorzi e via Fabrizia, nei pressi della Scuola dell’infanzia Palasio a Giubiasco. Realizzata negli scorsi mesi, la rampa è lunga una sessantina di metri e rappresenta un’alternativa alla scalinata adiacente. La costruzione – opera dell’architetto Roberto Briccola – completa così il percorso pedonale privilegiato lungo via Fabrizia verso il sedime scolastico e il resto del quartiere. "Si tratta di un elemento funzionale ma pure ludico per gli allievi del Palasio, che soprattutto permette la fruizione senza barriere architettoniche anche a persone disabili, anziane o con carrozzine, favorendo al contempo incontri intergenerazionali", si legge nel comunicato della Città di Bellinzona.

Con quest’ultimo intervento esterno si sono dunque conclusi i lavori alla Scuola dell’infanzia Palasio, duramente toccata dall’alluvione del 7 agosto 2021. L’ammontare dei danni è stato quantificato in circa 4 milioni di franchi, la maggior parte dei quali necessari per i lavori di ripristino dell’edificio invaso da fango e acqua. Durante il cantiere, oltre alla ricostruzione del tratto di parete d’argine del riale Fossato che aveva ceduto (muro rafforzato con cemento armato e innalzato di un metro), sono stati rifatti gli impianti elettrici, di riscaldamento e sanitari. Gli interventi hanno toccato anche pavimenti, pareti, serramenti, canalizzazioni, la costruzione grezza nonché il giardino con parco giochi. "Negli scorsi giorni – si legge ancora nella nota – il Municipio ha ufficializzato il termine del cantiere con un incontro sul posto dedicato alle numerose ditte che hanno lavorato durante lo scorso anno scolastico al fine di poter riaccogliere gli allievi nelle aule a fine agosto 2022, così come ai dipendenti comunali coinvolti, alle maestre e al personale scolastico".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved