17.11.2022 - 15:37
Aggiornamento: 18:20

A2, Gottardo: corsia preferenziale, lavori non prima del 2024

L’attuale soluzione transitoria, pur avendo mostrato dei buoni risultati durante la scorsa estate, ha messo in evidenza alcuni limiti

Ats, a cura di Red.Web
a2-gottardo-corsia-preferenziale-lavori-non-prima-del-2024
Ti-Press
Verso Airolo

Difficilmente la soluzione definitiva riguardante la Corsia di uscita preferenziale Airolo/Passi (Cupra) potrà venir anticipata prima del 2024, data di inizio dei lavori.

Lo scrive il Consiglio federale in risposta a una mozione del leghista Lorenzo Quadri, che chiede di respingere, specificando inoltre che l’attuale soluzione provvisoria mal si presta a un’apertura tutto l’anno: in inverno, infatti, i passi della Novena e del San Gottardo sono chiusi.

Il governo precisa che l’utilizzo della corsia di emergenza lungo l’autostrada A2 tra lo svincolo di Varenzo e Airolo è stato previsto sia per evitare che gli abitati adiacenti vengano percorsi dal traffico parassitario sia per diminuire la lunghezza delle colonne in attesa di percorrere la galleria autostradale, grazie ai percorsi alternativi offerti dai passi del S. Gottardo e della Novena. Questi valichi sono generalmente percorribili dalla fine della primavera fino all’inizio dell’autunno: l’incentivo a utilizzarli maggiormente può essere fatto solo durante quell’intervallo di tempo, sottolinea il governo.

In merito all’attuale soluzione transitoria, pur avendo mostrato dei buoni risultati, le prove svolte durante questa estate hanno messo in evidenza alcuni limiti. L’esercizio manuale, scrive l’esecutivo, necessita infatti di molto personale per la sua messa in atto, cui si aggiungono diversi agenti di sicurezza nei punti più delicati, controlli di polizia frequenti e un’informazione puntuale all’utenza. Insomma, questa soluzione non è predisposta per l’uso notturno e non si presta a un’attivazione immediata (nella sua mozione Quadri chiede che l’apertura di Cupra venga gestita in modo più elastico, ovvero che sia possibile durante tutto l’anno e sette giorni alla settimana, a seconda della necessità, ndr).

Tuttavia, l’Ufficio federale delle strade intende proseguire la sperimentazione e approfondire la possibilità, basandosi sulle statistiche del traffico, di ampliare i giorni di esercizio di Cupra provvisoria, tenendo in considerazione anche il rapporto costi/benefici.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved