ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
19 sec

Asta di beneficienza per i bambini del Kenya

Martedì 7 febbraio, dalle 14.30 alle 16.30, all’interno del centro diurno “Alcentrodì” di Ascona, a favore dell’associazione "The Dreamers Association”
Locarnese
16 min

Semine e novellame, così il Dipartimento ne orienta la rotta

All’Assemblea della Società di pesca Onsernone-Melezza Christophe Molina ha illustrato gli indirizzi del Dipartimento in materia di gestione ittica
Luganese
21 min

‘Il Centro’ di Agno accoglie una nuova presidenza

Thierry Cerclé avrà al suo fianco la vice Graziella Lamprecht, in rappresentanza anche della sezione ‘Giovani del Centro’
Locarnese
29 min

Aperitivo a Locarno con i candidati Udc

Appuntamento rivolto ad amici e simpatizzanti e organizzato dalla sezione regionale
Bellinzonese
33 min

La Città di Bellinzona cerca apprendisti

In scadenza nei prossimi giorni i concorsi d’assunzione in otto professioni
Locarnese
43 min

Carnevale muraltese, annullato lo spettacolo del Duo Rossi

Cancellato l’evento di venerdì 10 febbraio che avrebbe anticipato i festeggiamenti del sabato, che prevedono dalle 12 l’arrivo dei regnanti e la risottata
Bellinzonese
57 min

Personico, Giornico e Bodio si ‘aggregano’ nei 18enni

Una cerimonia unica per i tre Comuni della bassa Leventina
Bellinzonese
1 ora

Premiate le migliori vetrine natalizie di Bellinzona

Quasi 1’900 persone hanno espresso la loro preferenza online
Luganese
1 ora

Comano ecco i numeri estratti della lotteria

Alla festa patronale di domenica sono usciti: 16586; 16821; 16705; 16290; 13693 e 16237. Se avete questi numeri fatevi avanti allo 091 941 48 58
Bellinzonese
1 ora

Cappuccetto Rosso sul palco di Minimusica a Bellinzona

Lo spettacolo del Teatro Azzurro rivolto ai bambini di Asilo ed Elementari
Mendrisiotto
3 ore

Lite fra due persone in corso San Gottardo: c’è un arresto

L’alterco è scoppiato alle prime ore del giorno. In manette è finito un 21enne del Mendrisiotto
Luganese
3 ore

Reati finanziari ‘atipici’, chiesti 12 mesi per Davide Enderlin

Il 51enne imprenditore ed ex consigliere comunale del Plr di Lugano deve rispondere di amministrazione infedele e falsità in documenti
10.11.2022 - 11:46
Aggiornamento: 15:57

Operaio morto a Bellinzona, s’indaga a tutto campo

La Procura ha avviato un’inchiesta per omicidio colposo e violazione delle regole edilizie per il crollo della scala sul cantiere

operaio-morto-a-bellinzona-s-indaga-a-tutto-campo
laRegione
L’entrata sotterranea dove i pompieri hanno lavorato per estrarre la salma

Blocco totale di tutte le fasi di lavoro in corso fino a ieri e avvio di una verifica a tappeto sulle cause o concause che possono aver originato, singolarmente o insieme, il cedimento strutturale della scala in cemento armato crollata – dal quinto piano fino allo scantinato – in un edificio in costruzione in via Ghiringhelli a Bellinzona. È entrata subito nel vivo l’inchiesta penale aperta dal Ministero pubblico (pp Marisa Alfier) per fare piena luce sull’infortunio mortale nel quale ha perso la vita un operaio 44enne domiciliato nel Bellinzonese: impiegato per una ditta di casseratura con sede a Roveredo, è stato estratto morto dai detriti dopo diverse ore; dalle testimonianze risulta che è stato travolto mentre stava scasserando le pareti tecniche nelle quali viene inserito e vibrato il calcestruzzo. Ferito inoltre un suo collega 49enne del Locarnese. Come da prassi la Procura cantonale baserà le proprie verifiche su alcune ipotesi di reato, nel caso specifico quelle di omicidio colposo e violazione delle regole dell’arte edilizia. Ieri pomeriggio e durante tutta la serata la Polizia scientifica ha esaminato il luogo del disastro; rilevamenti fondamentali insieme ai primi interrogatori di tutti i presenti e dei loro responsabili, in primis delle ditte che hanno operato finora sul cantiere nella fornitura e posa dell’armatura, dei casseri e del calcestruzzo. Non escluso, in una fase successiva, l’avvio di una perizia tecnica.

Silenzio assordante

Stamane nessuna gru in movimento, nessun camion in manovra, nessun operaio intento a lavorare. È un rumore assordante quello che avvolge il cantiere, solitamente molto rilevante dal profilo fonico sia per i macchinari usati, sia perché gli addetti usano comunicare fra loro urlando. Committente dei quattro palazzi è l’Istituto di previdenza del Canton Ticino (la Cassa pensioni cantonale): una quarantina gli appartamenti previsti e, in uno degli edifici, anche un foyer con contenuti socio-educativi gestito dall’Otaf con tanto di scuola speciale e unità abitativa. Il crollo è avvenuto nell’edificio centrale ma le verifiche degli inquirenti riguardano anche gli altri due giunti a tetto (uno ha le pareti esterne già posate) e il quarto che ha raggiunto per ora il secondo piano.

Un’ampia paletta di ipotesi

Le cause, si diceva. Un’importante paletta di possibili cause e concause. Gli inquirenti dovranno analizzare dalla A alla Z tutto quanto progettato e fatto: dai calcoli statici alla scelta dei materiali, dall’utilizzo sul cantiere di materiali idonei, quelli cioè indicati dai progettisti e la cui provenienza e qualità devono essere certificate (si pensi in particolare ai tondini di metallo per l’armatura e al tipo di calcestruzzo colato e vibrato), fino alle procedure e ai tempi di lavorazione che comprendono nel caso specifico la posa dell’armatura, la casseratura, l’inserimento e vibratura del calcestruzzo e, una volta asciutto, la scasseratura.

La moglie dell’operaio e i sospetti sindacali

Fonti sindacali forniscono alla ‘Regione’ due versioni distinte ed entrambe preoccupanti, se fossero corroborate da prove che al momento mancano: da una parte c’è chi teme che il difetto sia da ricondurre alla posa del ferro, forse avvenuta in quantità insufficiente; dall’altra c’è chi sostiene che l’impresa incaricata di casserare e scasserare (ossia applicare e poi togliere le pareti tecniche dentro le quali viene spruzzato il calcestruzzo) sia nota per lavorare troppo rapidamente. In particolare scassererebbe troppo presto, cioè quando il calcestruzzo non si è ancora adeguatamente asciugato, contenendo così i costi dell’opera ma anche incidendo negativamente sulla qualità della stessa. Una versione che collima con quanto ha confidato alla ‘Regione’ ieri, poco dopo il crollo, la moglie di un operaio attivo sul cantiere e che ha assistito all’improvviso cedimento: «Quando torna a casa la sera non racconta molto del suo lavoro, ma più volte mi ha fatto capire che lui e i suoi colleghi sono sotto pressione, che devono lavorare molto e anche velocemente». Polizia cantonale e Procura verificheranno tutto ciò, insieme ai piani e ai calcoli statici.

Leggi anche:

Un morto e un ferito grave in un cantiere a Bellinzona

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved