ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
24 min

Depositata l’istanza di aggregazione del Basso Mendrisiotto

Le firme valide sono 402 e l‘iniziativa è ’ampiamente riuscita’. A fine febbraio sarà inviata al governo cantonale
Mendrisiotto
1 ora

I Matiröö presentano ‘Quand la toca la taca’

Domenica 29 gennaio la compagnia teatrale si esibirà in uno spettacolo offerto dal Comune di Novazzano
Luganese
1 ora

Quale futuro per l’aeroporto di Agno?

Organizzata una serata informativa per discutere del futuro dello scalo. Presenti il municipale Filippo Lombardi e il consigliere nazionale Bruno Storni
Luganese
1 ora

Giovane arrestato mentre trasportava eroina

Il fermo è avvenuto agli inizi di questa settimana, l’ipotesi di reato è d’infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacienti
Mendrisiotto
3 ore

È ufficiale: l’Fc Chiasso è fallito

Il pretore di Mendrisio non ha potuto che decretare la fine del club rossoblù. ‘Fiumi di parole’, ma nei conti neanche un centesimo
Locarnese
5 ore

La Stranociada, gli altri e lo ‘scherzo’ che (non) vale

Lo spostamento e il raddoppio delle serate del carnevale di Locarno non fa felici i vicini di Maggia e Gordola, chiamati a far buon viso a cattivo gioco
Luganese
8 ore

La torre itinerante simbolo di una necessità condivisa

La Tour Vagabonde fa riflettere sugli spazi indipendenti da Friborgo, dove nasce, fino a Lugano, dove si ergerà fino al prossimo marzo
Ticino
8 ore

‘Rivitalizzare la politica di milizia, partendo dal cittadino’

Sarà uno dei temi del Simposio sui rapporti tra Cantone e Comuni. Della Santa: ‘Il coinvogimento attivo per destare l’interesse per la cosa pubblica’
Bellinzonese
13 ore

La Imerys di Bodio taglia sei impieghi

Non sono attualmente noti i motivi dei licenziamenti, che seguono ai quattordici del 2018 ma anche agli ingenti investimenti di due anni fa
Ticino
15 ore

Mobilità Usi al top: ‘Coltiviamo la dimensione internazionale’

L’ateneo ticinese è tra i pochi in Svizzera (4 su 36) ad aver raggiunto l’obiettivo del 20% dei diplomati con un’esperienza all’estero. Ecco i motivi
Orselina
16 ore

Nuovo albergo-ristorante Funicolare, c’è la licenza edilizia

Da novembre il cantiere per l’edificazione ex novo della struttura, simbolo turistico collinare soprastante la Madonna del Sasso
chiasso
17 ore

Un Nebiopoli all’insegna del vero spirito del Carnevale

Svelato il programma dell’evento, che dopo due anni di pandemia torna ‘in grande’. Ne abbiamo parlato con il presidente del comitato Alessandro Gazzani
Grigioni
17 ore

Giovane morta dopo il party: nessuno voleva perdere la patente

Le persone interrogate hanno confermato che si è atteso a lungo prima di portare la 19enne in ospedale per paura di incappare in controlli di polizia
Bellinzonese
18 ore

Quartiere Officine: per i Verdi ‘ancora troppi posteggi’

Giulia Petralli apprezza che il Municipio di Bellinzona abbia rivalutato il progetto iniziale, ‘ma ci sono ancora punti che non ci soddisfano’
laR
 
12.11.2022 - 05:30
Aggiornamento: 06.12.2022 - 11:33

Partite alla Gottardo Arena, in arrivo posteggi a pagamento

Motivata dal Municipio all’aumento dei costi di gestione della viabilità. Si pensa di introdurla a partire dalla prossima stagione

partite-alla-gottardo-arena-in-arrivo-posteggi-a-pagamento
Ti-Press

Il Municipio di Quinto intende introdurre una tassa di parcheggio per i tifosi dell’Ambri Piotta che posteggiano sulla pista dell’aerodromo in occasione delle partite di hockey. Al Consiglio comunale, convocato in seduta il 5 dicembre, il compito di esprimersi sulla proposta di modifica del Regolamento comunale che se accolta andrebbe a costituire la base legale per poter prelevare la tassa sul campo d’aviazione a partire dalla stagione 2023/24. Questo passo, si legge nel messaggio municipale, è motivato dall’aumento negli ultimi anni dei costi a carico del Comune per vari servizi necessari per garantire la sicurezza e il servizio d’ordine, "come ad esempio quello di polizia (viabilità e posteggi), quello invernale (sale e sgombero neve) e quello di pulizia il giorno seguente la partita". Una tassa di parcheggio, scrive ancora l’Esecutivo, per far sì "che possa permettere di coprire, almeno in parte, questi costi", e che a pagarli "non siano soltanto i cittadini di Quinto, ma anche il pubblico che accorre alle partite". Rincaro dettato anche dal fatto che il Corpo pompieri Alta Leventina ha informato il Municipio di non voler più eseguire il servizio d’ordine; il Comune ha ora ricevuto l’offerta di un’agenzia privata.

Massimo 7 franchi a partita, 120 per l’abbonamento

La tassa che si profila per i tifosi che raggiungono Ambrì in macchina, da sempre abituati a parcheggiare gratuitamente sull’ampia superficie dell’aerodromo, prevede il pagamento fino a un massimo di 7 franchi a partita (per auto) e 120 per l’abbonamento. Il Comune stima che le auto posteggiate sul campo d’aviazione il giorno delle partite siano oltre 2’000. "A titolo di paragone – sottolinea il Municipio nel messaggio – quasi dappertutto in Svizzera i posteggi attorno agli stadi (in particolare di calcio o di hockey) sono a pagamento. Chi va a Zurigo o Berna si trova a dover pagare tra i 10 i 30 franchi a partita". Il Comune (che a Preventivo stima ricavi da questa voce per 165mila franchi all’anno) prevede un riversamento all’Hcap di una parte dei proventi: per il primo anno si ipotizzano 15mila franchi anche per sostenere i costi legati al trasporto pubblico.

Idea concretizzatasi durante la fase di approfondimento

Nel messaggio il Municipio indica che la proposta fa "anche seguito a suggestioni di consiglieri comunali in occasione dell’ultimo incontro con oggetto la nuova convenzione con l’Hcap", che pure sarà oggetto di voto da parte del Legislativo il prossimo 5 dicembre. La fase di approfondimento del rinnovo della convenzione era stata sollecitata proprio dai membri del Legislativo durante la seduta di dicembre 2021, alla luce di alcune richieste di chiarimenti, portando il Municipio a ritirare il messaggio per il rinnovo dell’accordo con la società biancoblù.

Oltre alla questione posteggi, concretamente la nuova convenzione – che si sovrappone in grandi linee a quella del 2009 – prevede da parte del Comune prestazioni dirette e indirette quantificate in circa 200mila franchi annui: 100mila franchi quale contributo diretto per le casse dell’Hcap ("da utilizzare per attività economiche e lavorative a favore di persone, aziende o enti, domiciliati nel Comune") e il rimanente importo rappresentato da servizi forniti dall’ente locale (dallo sgombero della neve al disciplinamento del traffico fino alla messa a disposizione della palestra e della piscina comunale per gli allenamenti). Il contributo del Comune di Quinto, annota ancora il Municipio, è in buona parte recuperato "dalle imposte che vengono pagate dai giocatori" e da "un’adeguata contropartita per la promozione territoriale in ambito turistico e di rivitalizzazione del Comune". L’Hcap si impegna inoltre a proporre agevolazioni per i domiciliati. Il Municipio parla di ricadute determinanti, "oseremmo dire irrinunciabili, per la vitalità e l’economia della nostra regione", citando ad esempio la "settantina di persone" impiegate dal club leventinese e la grande visibilità grazie a una realtà sportiva che "contribuisce a veicolare il nome della regione a livello nazionale e internazionale". Negli ultimi anni, nell’ambito della costruzione della nuova pista, il Comune di Quinto ha stanziato crediti per più di 3,6 milioni di franchi, per investimenti netti di 1,5 milioni.

Nella fase di approfondimento sono state formulate altre richieste che il Municipio non ha infine accolto, come vincolare maggiormente il domicilio nel Comune dei giocatori della prima squadra e determinare che il mancato pagamento di fatture dell’Hcap a favore di terzi fosse motivo di disdetta. Pure proposto di chiedere alla Valascia Immobliare Sa di cedere al Comune il terreno sul quale sorgeva la vecchia pista: la Sa intende però affittarlo a un agricoltore della regione.

Durante la prossima seduta il Consiglio comunale sarà inoltre chiamato a esprimersi sul Preventivo che per il 2023 stima un disavanzo d’esercizio di circa 164mila franchi e il mantenimento del moltiplicatore politico al 95%.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved