ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Secondo sgombero ex Macello, c’è stata sproporzionalità

La Corte dei reclami penali ha accolto alcune contestazioni degli autogestiti in merito ai rilievi del Dna e alla raccolta delle impronte
Bellinzonese
4 ore

Nuova sede Ior a Bellinzona, approvato lo studio di fattibilità

Il Consiglio di fondazione lo sottoporrà ora all’Usi che lo invierà, con la richiesta di finanziamento federale, alla Segreteria di Stato per la ricerca
Mendrisiotto
4 ore

Basso Mendrisiotto, depositata una istanza di aggregazione

I tre promotori di Balerna alle intenzioni hanno fatto seguire i fatti. Ora avranno tre mesi di tempo per raccogliere 350 firme
Luganese
12 ore

Lugano, Lombardi: ‘Commissioni di quartiere da attivare’

Il municipale amareggiato per lo scarso interesse dimostrato nella consultazione sul Piano direttore comunale. ‘Coinvolgere resta importante’
Mendrisiotto
12 ore

Al Centro temporaneo per migranti si sente la pressione

Tornano a salire i numeri della struttura che, dopo Rancate, accoglie le persone destinate a essere riammesse in Italia
Mendrisiotto
12 ore

Morbio Inferiore, a dicembre torna Natale in piazza

Dal 2 al 23 saranno diverse le attività e proposte. Non mancheranno il tradizionale albero addobbato e lo chalet, ma non verranno usate luminarie
Mendrisiotto
13 ore

Mendrisio, ufficializzato il primo Consiglio dei giovani

Il progetto, avviato dal Dicastero politiche sociali e politiche di genere in stretta collaborazione con il Dicastero istruzione, è una prima in Svizzera
Luganese
13 ore

Val Mara, arriva il concerto di Natale

I canti gospel e natalizi del coro dell’Accademia ticinese di musica e il sestetto vocale Atm avranno luogo giovedì 8 dicembre a Maroggia
Ticino
13 ore

Premi cassa malati, deduzioni in più per i figli verso il sì

Lega, Plr, Centro e Udc sottoscrivono il rapporto che dà via libera alla loro iniziativa. Il Ps: ‘Valutiamo il referendum, favorisce i più ricchi’
26.09.2022 - 17:38
Aggiornamento: 17:58

Domande e risposte sulla sessualità nei luoghi di cura

Giovedì 13 ottobre questa tematica delicata sarà al centro del convegno annuale della Fondazione Sasso Corbaro. Si rifletterà su limiti e approcci diversi

domande-e-risposte-sulla-sessualita-nei-luoghi-di-cura
Ti-Press
Graziano Martignoni, vicepresidente della fondazione

‘La sessualità nei luoghi di cura’. Al centro dell’ottavo convegno annuale della Fondazione Sasso Corbaro – che si terrà giovedì 13 ottobre dalle 9 nella sala del Consiglio comunale di Bellinzona – vi è una tematica molto «delicata». Tanto che alcune persone hanno declinato l’invito, «spiegando che non se la sentivano», ha affermato durante una conferenza stampa Graziano Martignoni, vicepresidente della fondazione. Una tematica, dunque, della quale spesso si fa fatica a parlare, ma di cui è importante discutere. Uno degli obiettivi della giornata è ad esempio quello di «riflettere sui limiti: fino a dove ci si può spingere? Quando un certo approccio è necessario o utile?». E questo esplorando vari territori: con otto esperti si parlerà di sessualità nella disabilità, nell’anzianità, nel decadimento cognitivo, nel disagio psichico, nella medicina in generale, nel post trauma o nella relazione educativa. Insomma, gli approcci o i limiti, possono variare «a seconda del luogo in cui vengono svolte le cure»: in una clinica psichiatrica possono essere diversi rispetto a quelli messi in pratica in un centro per disabili o in uno di riabilitazione. In tutti casi è però importante il «governo dell’intimità calda», ovvero la capacità di rispettare i limiti, senza superarli.

‘Trovare un equilibrio tra il ghiaccio e il fuoco’

La sessualità non è legata solo all’erotismo, ma anche alla vicinanza, all’affetto, all’amore, all’intimità. «Quando si cura non si può non toccare», ha affermato da parte sua Roberto Malacrida, responsabile delle relazioni istituzionali della fondazione. Ad esempio, un medico deve toccare un paziente per riuscire a effettuare una «diagnosi di qualità». Ed è proprio in questo contesto che nella letteratura è quindi stato coniato il termine ‘intimità fredda’ che presuppone una vicinanza fisica e percettiva, ma con una distanza emotiva. Martignoni ha precisato che l’intimità fredda «si lega all’efficacia, alla tecnica», mentre quella calda «al benessere». Intimità calda che è pure importante, visto che la «capacità emozionale riscalda il clima, facendoci stare bene». Questo coinvolgimento emotivo può però anche «sfuggire dalle mani: in questo caso ci si brucia, facendo male ad altre persone. E questo va assolutamente evitato». In questo senso è fondamentale «trovare un equilibrio tra il ghiaccio e il fuoco».

Il Convegno – che mira ad aiutare il personale sanitario a capire come porsi di fronte a un argomento tanto complesso quanto delicato – è aperto sia ai professionisti della salute e della cura, sia al pubblico. Il costo è di 120 franchi (standing lunch incluso). Iscrizione obbligatoria scrivendo a fondazione@sasso-corbaro.ch. Maggiori informazioni e programma della giornata su www.sasso-corbaro.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved