ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
2 ore

A2 a sud, pronti a partire con uno studio di fattibilità

Il Cantone si fa carico di analizzare le due varianti proposte sullo spostamento del tracciato autostradale. La Crtm incontrerà i responsabili del Dt
Grigioni
2 ore

San Bernardino, applausometro 7 su 10 per Artioli e progetti

Un successo la presentazione a Mesocco: 400 posti di lavoro in inverno e 250 in estate, gettito fiscale quintuplicato e 40 milioni per gli impianti
Luganese
2 ore

Lugano, la casa da gioco compie vent’anni e fa tornare i conti

Limitato l’impatto della concorrenza campionese, il casinò affronta la questione energetica e invia la richiesta di rinnovo della concessione federale
Bellinzonese
11 ore

Processo Covid Sementina: maleficenza, non efficienza

Correzione doverosa nella dichiarazione finale della direttrice sanitaria
Bellinzonese
12 ore

Grave all’ospedale una 19enne, forse dopo rave party

Quattro giovani, nel frattempo identificati, l’hanno lasciata all’ospedale San Giovanni. Venivano da una festa abusiva organizzata a Roveredo
Locarnese
13 ore

Patriziato di Minusio, Casa agli Orti è finalmente realtà

Praticamente concluso lo stabile di reddito: a disposizione, dal 2023, 6 appartamenti (di cui 5 già affittati). Renzo Merlini: ‘Orgoglio per la svolta’
Mendrisiotto
13 ore

La sfida demografica vista da Riva San Vitale

Il Centro promuove una serata informativa con l’economista Ivano Dandrea. Con un occhio a ciò che accade sulle rive del Ceresio
Luganese
13 ore

Capriasca, la Giudicatura di pace trova casa a Vaglio

Inaugurata la nuova sede del Circolo che comprende anche Origlio e Ponte Capriasca e che risolve poco meno di 200 incarti all’anno
21.09.2022 - 19:00

Sant’Antonino, il Ceo di Interroll: ‘Si procede un po’ a vista’

Attualmente non è possibile fare previsioni a causa della volatilità del mercato. Finora non ci sono state cancellazioni di commesse ma rinvii di progetti

Ats, a cura di Red.Bellinzona
sant-antonino-il-ceo-di-interroll-si-procede-un-po-a-vista
Keystone

Secondo semestre all’insegna della cautela per Interroll, società con sede a Sant’Antonino che opera a livello mondiale nel settore dell’automazione dei processi logistici e di lavorazione. "Al momento non possiamo fare previsioni, perché stiamo procedendo un po’ a vista a causa della volatilità del mercato", afferma il Ceo Ingo Steinkrüger. "Finora non ci sono state cancellazioni di commesse, ma alcuni rinvii nella realizzazione dei progetti dei clienti finali", ha spiegato il manager in un’intervista pubblicata da ‘Finanz und Wirtschaft’. L’azienda ha comunque iniziato l’anno con un portafoglio di ordini piuttosto consistente. "E al momento siamo un po’ più rilassati perché possiamo lavorare in pace su questa montagna di commesse e arrivare a un buon rapporto tra ordini in entrata e fatturato".

La raccolta ordini in Asia non si è sviluppata come previsto

Con un nuovo stabilimento a Shanghai, Interroll sarà pronta a lavorare a pieno regime nel terzo trimestre. "Tuttavia, al momento non possiamo approfittarne. La raccolta ordini in Asia, e in particolare in Cina, non si è sviluppata come avevamo immaginato", ha ammesso il dirigente con trascorsi presso Thyssenkrupp e ai vertici dell’impresa ticinese dal maggio 2021. A suo avviso però "ciò non è un grosso problema". "In primo luogo, l’investimento è concepito per il lungo termine e, in secondo luogo, siamo passati da un rapporto di locazione alla proprietà: questo ci ha permesso di raddoppiare lo spazio e la capacità produttiva senza aumentare i costi".

Costi in aumento

Tuttora difficile da prevedere è comunque lo sviluppo delle catene di approvvigionamento. I materiali continuano a essere sempre più costosi, un fattore che si aggiunge all’aumento dei costi energetici e dei salari. "Anche la disponibilità rimane incerta, soprattutto per i semiconduttori". Inoltre, ci sono problemi logistici, ad esempio con i prodotti provenienti dalla Cina. "Se lì c’è di nuovo un confinamento dobbiamo aspettare".

Adeguamento dei prezzi, se necessario

Per quanto riguarda i prezzi, le vecchie tariffe saranno eliminate quando il portafoglio ordini verrà smaltito alla fine dell’anno. Interroll interverrà certamente con adeguamenti di prezzo se sarà necessario, come ha fatto l’anno scorso. "Ma aumenteremo i prezzi solo nella misura in cui riusciremo a stimare l’andamento dei nostri costi e non a caso", conclude il presidente della direzione.

Alla borsa svizzera l’azione Interroll si muove in ribasso frazionale, in linea con il resto del mercato e viene scambiata a circa 1’900 franchi. Dall’inizio dell’anno la performance è molto negativa, pari al -53%. Va comunque ricordato che fra l’inizio del 2015 e la fine del 2021 il valore del titolo è circa decuplicato.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved