05.09.2022 - 15:04
Aggiornamento: 16:53

Sempre più vicina la realizzazione del Centro freestyle

Il Consiglio di Stato e il Fondo Sport-Toto hanno approvato il finanziamento di 3,2 milioni di franchi per le piste di Aerials e Moguls ad Airolo-Pesciüm

sempre-piu-vicina-la-realizzazione-del-centro-freestyle

È fine estate, ma ad Airolo-Pesciüm si pensa già alla prossima stagione invernale. Meglio se fredda e dalle copiose nevicate, seppur il Centro nazionale di freestyle sia ormai sempre più realtà. Il Consiglio di Stato e il Fondo Sport-Toto hanno infatti approvato il credito di 3,2 milioni di franchi per la realizzazione delle nuove piste di Aerials e Moguls nonché dell’impianto di innevamento programmato nella stazione sciistica leventinese. La disciplina "è radicata nel comprensorio: da più decenni organizza regolarmente manifestazioni internazionali come la Coppa Europa e la Coppa del mondo", afferma Valbianca in un comunicato specificando che, oltre alle potenzialità dal punto di vista attrattivo per atleti e nazionali professionisti, l’opera permetterà di potenziare l’innevamento artificiale garantendo una copertura adeguata e una fruibilità a inizio stagione a prescindere dalle condizioni meteo.

‘Un sogno che si avvera’

I lavori di miglioramento della zona destinata ai salti e la realizzazione da zero di una pista dedicata alle gobbe, inizialmente previsti a partire da maggio 2020, inizieranno nei prossimi mesi. Una notizia accolta positivamente anche da Deborah Scanzio, ex atleta professionista e capo squadra freestyle della Federazione ticinese di sci: "Finalmente un progetto che si concretizza e un sogno che si avvera, sarà un ulteriore passo avanti per la nostra struttura di allenamento. I nostri giovani potranno approfittare di piste omologate Fis per migliorare la preparazione e raggiungere i più alti livelli internazionali". Nel marzo del 2023 Airolo ospiterà infatti per la seconda volta nella propria storia i Mondiali giovanili di freesytle, con in calendario cinque specialità. Le rappresentative di Swiss-Ski e TiSki, assicura in conclusione Valbianca, continueranno ad allenarsi sulle piste della destinazione leventinese in attesa di poter usufruire della nuova casa a partire dalla stagione 2023-2024.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved