29.08.2022 - 16:26
Aggiornamento: 13.09.2022 - 18:36

Alla scoperta della storia ed energia elettrica in Leventina

Il Museo etnografico di Giornico organizza una gita guidata il 18 settembre a bordo di un autopostale d’epoca

alla-scoperta-della-storia-ed-energia-elettrica-in-leventina
Ti-Press
La nuova centrale del Ritom in fase di costruzione a Piotta

Domenica 18 settembre il Museo etnografico di Leventina con sede a Giornico organizza una gita con un autopostale d’epoca dal titolo ‘Storia ed energia elettrica in Leventina’. Gita che sarà accompagnata dall’italianista Guido Pedrojetta, dallo storico Fabrizio Viscontini e dallo storico e responsabile della comunicazione di Aet Pietro Jolli. Partendo da Biasca si farà tappa alla Centrale della Biaschina: inaugurata nel 1911, diede vita al polo industriale di Bodio. Si proseguirà alla volta di Faido e del comparto della Piumogna dove, alla fine dell’800, fu installata la prima centrale idroelettrica del Ticino. Tappa poi sul cantiere della nuova centrale del Ritom a Piotta e infine al Parco eolico del Gottardo. La mediazione delle guide permetterà di scoprire aspetti storici legati allo sviluppo energetico del Ticino ma anche di riscoprire luoghi suggestivi attraverso testimonianze letterarie e originali leggende. Dopo il pranzo si potrà visitare anche il Museo nazionale del San Gottardo recentemente rinnovato. Costo 100 franchi (90 per i soci) comprendente viaggio in autopostale d’epoca, visite guidate e pranzo. L’entrata al Museo nazionale del San Gottardo è a carico dei partecipanti. Posti limitati. Iscrizioni annunciandosi al museo: 091 864 25 22 o info@museodileventina.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved