19.08.2022 - 14:49
Aggiornamento: 18:29

‘Ottimizzato’, prosegue il test della Cupra verso i passi

Osservata la reazione dell’utenza nelle scorse settimane, Ustra ha apportato delle migliorie alla corsia di uscita preferenziale tra Quinto e Airolo

ottimizzato-prosegue-il-test-della-cupra-verso-i-passi
Ustra

Prosegue questo fine settimana, sabato 20 e domenica 21 agosto, il test della corsia provvisoria di uscita preferenziale Airolo/Passi, detta Cupra, percorribile sul tratto di A2 dopo la galleria artificiale di Quinto e fino all’uscita per Airolo. In un comunicato stampa, l’Ufficio federale delle strade (Ustra) informa che osservata la reazione dell’utenza durante le prove effettuate a partire da metà luglio, sono state attuate, laddove possibile, "immediate migliorie volte a ottimizzarne l’uso e a garantire la parità di trattamento tra i viaggiatori in colonna e quelli che hanno scelto di percorrere la Cupra". Ustra raccomanda agli automobilisti di "attenersi alla segnaletica esposta e ai codici di circolazione stradale, garantendo così una viabilità fluida e sicura".

Lavori del progetto definitivo al via nel 2024

La corsia provvisoria Cupra è pensata per permettere ai veicoli che si dirigono verso i passi del San Gottardo e della Novena di utilizzare, in caso di colonna, la corsia di emergenza lungo sette chilometri di autostrada tra Quinto e Airolo. Nella sua forma definitiva il progetto prevede l’aggiramento dell’area di servizio di Stalvedro mediante una bretella apposita e la posa di una segnaletica specifica e automatizzata. Con questa corsia preferenziale, Ustra intende "ridurre il travaso di traffico sulla strada cantonale in direzione nord, causa di disagi e pericoli per la popolazione residente". Attualmente il progetto – pubblicato lo scorso anno – è in consultazione presso gli uffici cantonali e federali. L’inizio dei lavori è previsto presumibilmente nel 2024 e per la durata di due anni.

Leggi anche:

Sull’A2 tra Quinto e Airolo una corsia per chi va sui Passi

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved