19.08.2022 - 12:23
Aggiornamento: 15:03

Penuria energetica: ‘Qual è la strategia di Bellinzona?

Claudio Cattori (Centro) sollecita il Municipio in merito alle possibili misure di risparmio e alla capacità dell’Amb di aumentare le produzione

penuria-energetica-qual-e-la-strategia-di-bellinzona
Ti-Press

"Anche nella nostra città siamo tutti consumatori d’energia e ci si interroga in che misura la crisi in atto ci toccherà, soprattutto con l’avvicinarsi dell’inverno, periodo nel quale il consumo di energia aumenta rispetto all’estate". Così scrive Claudio Cattori (Centro) in un’interrogazione al Municipio di Bellinzona. "Che misure di risparmio – chiede il consigliere comunale – verranno adottate in caso di penuria energetica? Quali settori economici potrebbero subire riduzioni di forniture di corrente elettrica?". E ancora: "L’Azienda multiservizi Bellinzona sarebbe in grado di aumentare la produzione di energia e mantenere le forniture di corrente?". Cattori fa l’esempio delle misure adottate dalla Confederazione a seguito del conflitto in Ucraina: "In particolare, per far fronte a possibili interruzioni delle forniture di gas in Europa per il prossimo inverno, si prevede l’istituzione di una riserva di energia idroelettrica; il sostengo per la realizzazione di centrali di riserva (impianti biocombustibili); l’aumento delle scorte di gas; la stipulazione di accordi con Paesi limitrofi; un piano di sostegno per le aziende elettriche come pure dei consigli per il risparmio mirati".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved