ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
14 sec

La Divisione urbanistica e infrastrutture sale a Cardada

Una gita fuori ufficio per i dipendenti del settore della Città, un po’ per diletto un po’ per toccare con mano progetti e sfide del territorio
Mendrisiotto
4 ore

Lavori forestali, nelle selve degli appalti

Per decidere su un concorso nel Basso Distretto ci sono voluti due bandi e tre sentenze. E (forse) non è ancora finita
Ticino
4 ore

Cantonali ‘23, Marchesi: ’Mi candido per entrare in governo’

Il presidente Udc, in un‘intervista a ‘laRegione’, ufficializza la discesa in campo: ’In Consiglio di Stato meno famiglia Mulino Bianco e più dinamismo’
Luganese
10 ore

Lugano, Lalia non slega il legislativo

I prelievi dovuti per legge ottengono la maggioranza assoluta, malgrado il teatrino in salsa leghista, con Bignasca contro il suo sindaco
Locarnese
11 ore

Il Museo di Storia naturale è ancorato alla pianificazione

Approvata dal legislativo di Locarno la variante per l’insediamento della struttura nel complesso conventuale di Santa Caterina
Ticino
12 ore

Detenuti e misure terapeutiche, il parlamento accelera

Presto una mozione delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’. Durisch: ora il trattamento in carcere non funziona, urge un reparto di psichiatria forense
Bellinzonese
12 ore

In arrivo sei aule prefabbricate per i bambini della Gerretta

Bellinzona: accolta la clausola d’urgenza e bocciato l’emendamento che chiedeva di riattivare le vecchie scuole di Molinazzo e Daro
Bellinzonese
13 ore

Daro, ecco i soldi: parte la ricostruzione di via ai Ronchi

Il Cc ha votato l’anticipo di 2,45 milioni. La Città pretende il risarcimento dal proprietario del cantiere edile all’origine del crollo
16.08.2022 - 17:54
Aggiornamento: 17.08.2022 - 16:29

Festa in onore del generale Guisan al Sasso San Gottardo

Sabato 20 e domenica 21 agosto si celebreranno i 60 anni dalla scomparsa del generale Henri Guisan, rinviati di due anni a causa della pandemia

festa-in-onore-del-generale-guisan-al-sasso-san-gottardo

Sabato 20 e domenica 21 agosto avrà finalmente luogo presso la fortezza Sasso San Gottardo, sull’omonimo passo, l’evento Guisan programmato nel 2020 a 60 anni dalla scomparsa del generale Henri Guisan e rinviato a causa della pandemia. Saranno due giorni di festa con diverse animazioni all’esterno, una parte ufficiale con discorsi di autorità e rappresentanti di diverse istituzioni, intrattenimenti musicali e specialità gastronomiche. Per l’occasione la visita alla fortezza costerà 20 franchi e comprenderà un breve tour alla nuova mostra dedicata al Generale Guisan. L’entrata nell’area della festa si trova davanti all’ingresso principale ed è gratuita. Non è necessaria la prenotazione.

Più precisamente sabato 20 a partire dalle 10 è previsto l’arrivo degli ospiti e alle 11, dopo un’introduzione musicale con la Filarmonica Alta Leventina e il saluto del presidente del consiglio di fondazione Fritz Gantert, sono previsti i discorsi ufficiali con Luca Filippini (Dipartimento delle istituzioni), il sindaco di Airolo Oscar Wolfisberg, il divisionario Mathias Tüscher e Juri Clericetti, direttore generale dell’Otr Bellinzonese e Alto Ticino.

Nell’area esterna sono organizzate diverse attrazioni: esibizioni con cavalli dell’esercito (truppe del treno, cavalleria dell’esercito), musica con la Filarmonica Alta Leventina e l’Unione Filarmonica Gambarognese, veicoli storici dell’esercito, addestramento del comando e una tenda informativa. Vi sarà pure una navetta gratuita per la visita dei bunker della Sella e della Tremola. Non mancherà poi un momento gastronomico in stile militare con la possibilità di gustare le famose ‘Käseschnitten’, le fette di formaggio militare svizzero.

Domenica 21 agosto le animazioni all’interno e all’esterno inizieranno alle 10. Alle 10.30 e alle 11.30, nell’auditorium del Sasso San Gottardo, è poi prevista un’interessante conferenza sul generale Guisan da parte di Jürg Stüssi-Lautenburg.

"Guisan è sicuramente il generale Svizzero più popolare e conosciuto", si legge in un comunicato. "Per convincersi di questo basta consultare le mappe delle principali città svizzere: tutte, o quasi, hanno la loro via Guisan e in certi casi persino una piazza Generale Henri Guisan. Simbolo della volontà della Svizzera di resistere a qualsiasi invasione straniera durante la Seconda guerra mondiale, il 30 agosto 1939 viene designato dall’Assemblea federale generale comandante in capo dell’esercito svizzero, responsabilità che assume durante il corso dell’intera Seconda guerra mondiale (1939-1945). È stato l’ideatore della dottrina militare del ‘Ridotto nazionale’, consistente nel ripiegare l’esercito all’interno dell’arco alpino in caso di invasione".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved