09.08.2022 - 14:32
Aggiornamento: 17.08.2022 - 15:31

‘Più zone naturali per combattere le isole di calore’

È la richiesta dei Verdi in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, che riprende a sua volta una proposta della Lista civica di Mendrisio

piu-zone-naturali-per-combattere-le-isole-di-calore

Meno zone catramate e più vegetazione per combattere le isole di calore. È in sostanza questa la richiesta dei Verdi presentata in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona dai cofirmatari Ronald David e Giulia Petralli, riprendendo a loro volta un’analoga interpellanza di Tiziano Fontana e Antonia Bremer (Lista civica di Mendrisio). "In Francia la città di Lille – si evidenzia nell’atto – sta realizzando un vasto programma di modifica della superficie di aree pubbliche asfaltate (piazzali di scuole, edifici amministrativi, marciapiedi): la copertura viene eliminata e sostituita, totalmente o in gran parte, da una superficie vegetale e in parte minore da materiale drenante così da creare delle isole di freschezza e biodiversità".

I risultati raggiunti mediante quest’azione sono molteplici, fra i più importanti si possono citare il miglioramento della qualità di vita della cittadinanza, l’assorbimento della pioggia e la preservazione della biodiversità. I Verdi chiedono dunque all’esecutivo turrito di porre maggiore attenzione su questa tematica, in particolare nei comparti scolastici, realizzando un inventario degli spazi pubblici a copertura artificiale. "La Città di Bellinzona, consapevole del pericolo costituito dalle ondate di calore, intende allestire un programma di sostituzione totale o parziale delle superfici artificiali delle aree pubbliche con aree naturali e/o a copertura drenante?", domandano infine i consiglieri comunali.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved