08.08.2022 - 16:37

Torre, serata di poesia e musica al Cima Norma Art Festival

Appuntamento per sabato 13 agosto a partire dalle 20 nell’ex fabbrica di cioccolato

torre-serata-di-poesia-e-musica-al-cima-norma-art-festival
Ti-Press

Nell’ambito del Cima Norma Art Festival – che si tiene a Torre, in Valle di Blenio, durante i mesi estivi – sabato 13 agosto si terrà una serata dedicata alla poesia e alla musica, oltre che alle arti visive. Tutti gli eventi sono accessibili gratuitamente. Maggiori informazioni su www.cnaf.ch.

Lettura poetica di Fabio Pusterla

Alle 20, nell’ex fabbrica di cioccolato Cima Norma, Fabio Pusterla, una delle più autorevoli voci della letteratura della Svizzera italiana contemporanea, "proporrà una lettura poetica ispirata alla tematica al centro dell’edizione di quest’anno, ovvero la leggibilità del mondo", si legge in un comunicato. "Intrecciando riflessioni e poesie, sue e di autori incontrati o tradotti nel corso degli anni, Pusterla si soffermerà sull’incessante tentativo da parte dell’uomo di collocare il mondo in un universo di senso".

Musica sperimentale, sound art e performance con Jonathan Frigeri

Alle 21 si esibirà Jonathan Frigeri, artista e musicista ticinese attivo a Ginevra, che da anni indaga le modalità con cui la radio contribuisce alla nostra lettura della realtà quotidiana. "Quello proposto in questa occasione è un progetto che mescola elementi di musica sperimentale, sound art e performance e che si propone di far vivere agli ascoltatori una esperienza nuova, intrisa di magia".

Joke Lanz, tra noise e turntablism

A chiudere la serata, alle 21.30, sarà infine il concerto di Joke Lanz, uno dei pionieri della scena elettronica indipendente svizzera. "La sua ricerca spazia tra musica improvvisata e sperimentale, tra noise e turntablism, tra arte performativa e musica concreta. Oltre alle colonne sonore per teatro e cinema, il lavoro in radio, le installazioni e gli oggetti, la sua opera è caratterizzata da due costanti: l’attività di turntablist nell’ambito della quale manipola giradischi e dischi in vinile e il progetto Sudden Infant che nel 2014 ha trasformato in un trio dopo 25 anni di lavoro solistico. In una performance intensa che mescola frammenti sonori e parole, Joke Lanz traduce in musica la difficoltà di rintracciare un senso nel mondo che ci circonda".

In occasione della serata, l’esposizione al centro del festival che comprende opere di James Bridle, Dominique Koch, Collectif Fact, Fragmentin & Lauren Huret, Salvatore Vitale e Matteo Fieni, rimarrà aperta fino alle 23. Nella nota si ricorda che l’esposizione può essere visitata fino al 4 settembre, dal giovedì alla domenica, dalle 10 alle 18.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved