ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
3 ore

Da Sciaffusa a Castel San Pietro per la Masseria di Vigino

Una coppia d’Oltralpe ha dichiarato il suo interesse per l’antico complesso rurale. Effettuato un sopralluogo con l’Ufficio dei beni culturali
Bellinzonese
3 ore

Tragedia in montagna, monitori indagati per omicidio colposo

Inchiesta sui due 14enni varesini morti sopra Ghirone: gli accompagnatori respingono le accuse riguardo alla scelta del sentiero impervio non ufficiale
Bellinzonese
8 ore

Incendio nel grottino di un’abitazione a Gnosca

Fortunatamente nessuna persona è rimasta ferita. Sul posto sono giunti polizia e pompieri, per spegnere le fiamme
Ticino
11 ore

Nicola Klainguti nuovo capo della Sezione sviluppo territoriale

Lo ha nominato il Consiglio di Stato. Il Laureato in scienze della terra al Politecnico federale di Zurigo entrerà in carica il 1. gennaio
Ticino
11 ore

Responsabilità sociale, da Comuni e imprese c’è interesse

Oltre 200 persone hanno seguito una giornata su questo tema organizzata dai consiglieri di Stato Christian Vitta e Norman Gobbi
Ticino
12 ore

‘Il Servizio violenza domestica della Cantonale va potenziato’

Tamara Merlo e Maura Nembrini Mossi: ‘250mila franchi in più per raddoppiare le unità’. Più Donne propone un emendamento al Preventivo 2023
Ticino
13 ore

Previdenza, ‘scendiamo in piazza contro la tattica del salame’

‘E perché la fetta è ampia ma la torta inconsistente’. La Rete a difesa delle pensioni lancia la seconda mobilitazione per opporsi ‘ai tagli alle rendite’
Bellinzonese
13 ore

A Bellinzona terza serata di dialogo tra musulmani e cristiani

Sabato 10 dicembre al Centro Spazio Aperto confronto sulla fraternità tra Ismaele e Isacco e le rispettive discendenze
Ticino
13 ore

Parte il treno rossoverde, ‘sui livelli giochi politici’

Partito socialista e Verdi lanciano la campagna elettorale. Noi: ‘Saremo la novità’. Riget: ‘Il Mendrisiotto incarna le emergenze da affrontare’
Bellinzonese
13 ore

A Giubiasco e Bodio mercatini benefici pro associazione Alessia

Ecco gli orari e i giorni di apertura
Bellinzonese
13 ore

Panettonata a Pollegio con l’Atte Blenio-Riviera

Martedì 13 dicembre
Mendrisiotto
13 ore

Chiasso, Gestione favorevole al progetto per l’Ufficio tecnico

La maggior parte della commissione invita il Consiglio comunale ad approvare il credito di 5,2 milioni di franchi
15.07.2022 - 12:21
Aggiornamento: 16:45

Tutti i segreti della pietra in un simposio a Lodrino

Due giorni a fine settembre con l’associazione Via della Pietra per conoscere storia, tecnologia e produzione. Iscrizioni aperte

tutti-i-segreti-della-pietra-in-un-simposio-a-lodrino
Ti-Press

Che ruolo riveste oggi la pietra nel variegato mondo della costruzione? Come evolve la tecnologia applicata alla sua lavorazione? E quali prodotti innovativi possono essere offerti sul mercato grazie a queste nuove tecnologie? Sono solo alcune delle domande alle quali si tenterà di dare una risposta nel corso di un simposio organizzato a inizio autunno dall’associazione Via della Pietra che, subentrata alla Comunità della Riviera, si occupa di sviluppare il progetto omonimo nel comprensorio situato a nord di Bellinzona e comprendente il Comune di Riviera dove si situa il più grande bacino di estrazione di gneiss della Svizzera. La duegiorni si svolgerà all’ex Vetreria di Lodrino venerdì 23 e sabato 24 settembre e si avvale del sostegno della Supsi e di numerosi partner istituzionali e non.

L’organizzazione di un secondo simposio (dopo quello di Biasca tenutosi nel 2008) dedicato alla pietra, alla sua industria e al rapporto che lega la presenza dell’uomo a questa risorsa naturale, s’inserisce negli obiettivi perseguiti dall’associazione e mira a consolidare e far conoscere il lavoro portato avanti finora, consistente in un ampio studio del tema sfociato nella realizzazione di un sito internet e di una cartina geoturistica che contemplano tre possibili percorsi in grado di svelare al pubblico le caratteristiche del legame tra l’uomo, la regione che la abita e lo gneiss.

Specialisti altamente qualificati

Un secondo piano di lettura permette poi di entrare maggiormente nei dettagli di questo rapporto. In quest’ambito si situano quei momenti di approfondimento che il simposio si prefigge di offrire al pubblico interessato (potenzialmente operatori del settore industriale e artigianale, studenti, ma anche attori del turismo e del tempo libero) mediante le relazioni di specialisti altamente qualificati. Se tra gli obiettivi del simposio figurano infatti la promozione dei prodotti del settore e un focus sull’evoluzione delle tecnologie che supportano l’attività (la presenza di relatori della cattedra di architettura e fabbricazione digitale del Politecnico di Zurigo metterà l’accento sull’uso della robotica in cava), non mancherà però uno sguardo storico al rapporto che lega l’uomo con la pietra, un rapporto che sta imboccando vie nuove legate allo sviluppo di attività turistiche in grande evoluzione, come il bouldering e il canyoning, largamente praticate nel territorio interessato dalla Via della Pietra.

Quanto all’uso del granito nel settore della costruzione, verrà ribadita l’attualità di un materiale che anche nel XXI secolo sa adempiere ai requisiti di rapidità di esecuzione, risparmio energetico, riuso ed economia circolare, dimostrandosi ideale per una costruzione sostenibile e durevole. Anche l’utilizzo della pietra nel settore dell’arte sarà preso in considerazione, con la partecipazione dei rappresentanti del Centro internazionale di scultura di Peccia e la presenza di un gruppo di apprendisti scalpellini che offriranno un saggio delle loro capacità, dando vita a un atelier di scultura.

Sabato escursioni

Lungo gli itinerari della Via della Pietra i partecipanti potranno esplorare il territorio situato a nord di Bellinzona, la Riviera e la bassa Leventina, nonché effettuare una visita a una cava, ai suoi laboratori per la lavorazione e alle esposizioni dei prodotti.
Si potrà osservare come si ottiene un prodotto in pietra, dalla semplice lastra alle statue o alle forme 3D di grandi dimensioni.
Il programma prevede il ritrovo dei partecipanti alle 8.45 all’ex Vetreria di Lodrino, quindi la suddivisione in due o più gruppi a dipendenza del numero degli iscritti e l’escursione seguendo due o più opzioni di percorso (dettagli al momento dell’iscrizione definitiva). Il rientro a Lodrino è previsto per le 12.30 circa. Chi fosse interessato potrà fermarsi per un momento conviviale che prevede un pranzo in comune.

Per partecipare al simposio (200 franchi, 150 per studenti e soci dell’associazione) è necessaria l’iscrizione: sul sito www.viadellapietra.ch è possibile trovare la documentazione completa e scaricare il formulario.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved