ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
36 min

Massagno, Ibsa si prepara a lasciare la storica sede

Sorta nel 1945, l’azienda si trasferirà definitivamente l’estate prossima. Suscita interesse e curiosità il futuro del vasto terreno che occupa.
Mendrisiotto
3 ore

A2 a sud, pronti a partire con uno studio di fattibilità

Il Cantone si fa carico di analizzare le due varianti proposte sullo spostamento del tracciato autostradale. La Crtm incontrerà i responsabili del Dt
Grigioni
3 ore

San Bernardino, applausometro 7 su 10 per Artioli e progetti

Un successo la presentazione a Mesocco: 400 posti di lavoro in inverno e 250 in estate, gettito fiscale quintuplicato e 40 milioni per gli impianti
Luganese
3 ore

Lugano, la casa da gioco compie vent’anni e fa tornare i conti

Limitato l’impatto della concorrenza campionese, il casinò affronta la questione energetica e invia la richiesta di rinnovo della concessione federale
Bellinzonese
12 ore

Processo Covid Sementina: maleficenza, non efficienza

Correzione doverosa nella dichiarazione finale della direttrice sanitaria
Bellinzonese
13 ore

Grave all’ospedale una 19enne, forse dopo rave party

Quattro giovani, nel frattempo identificati, l’hanno lasciata all’ospedale San Giovanni. Venivano da una festa abusiva organizzata a Roveredo
Locarnese
14 ore

Patriziato di Minusio, Casa agli Orti è finalmente realtà

Praticamente concluso lo stabile di reddito: a disposizione, dal 2023, 6 appartamenti (di cui 5 già affittati). Renzo Merlini: ‘Orgoglio per la svolta’
Mendrisiotto
14 ore

La sfida demografica vista da Riva San Vitale

Il Centro promuove una serata informativa con l’economista Ivano Dandrea. Con un occhio a ciò che accade sulle rive del Ceresio
11.07.2022 - 18:00
Aggiornamento: 21:27

Inclusione andicap Ticino premia Carlo Chicherio

Gli ha attribuito l’Attestato di merito per i 25 anni di relazioni che hanno permesso di avvicinare molti portatori di andicap al mondo del lavoro

inclusione-andicap-ticino-premia-carlo-chicherio
A sinistra il presidente di Inclusione andicap Ticino, Sergio Mencarelli, insieme a Carlo Chicherio

"In oltre 25 anni di fruttuosa relazione ha lavorato gomito a gomito insieme ai nostri collaboratori affetti da disabilità, permettendo loro di sviluppare competenze professionali e sociali utili per favorirne l’inclusione in ambito lavorativo". Con questa motivazione il comitato di Inclusione andicap Ticino, con sede a Giubiasco, ha consegnato a Carlo Chicherio il proprio ‘Attestato di merito 2022’. In qualità di segretario del Patriziato di Bellinzona e anche della sua Fondazione impegnata sin dal 1997 nel promuovere eventi culturali _ fra i quali spiccano in particolare i Beatles Days, giunti alla loro ventesima edizione, e il Galà di Natale con cantanti di richiamo internazionale – Carlo Chicherio "ha sostenuto negli anni la nostra causa contribuendo concretamente all’affidamento di lavori qualificati per i nostri collaboratori e permettendo di sviluppare servizi specifici per le amministrazioni patriziali e le associazioni di pubblica utilità, che oggi annoveriamo come clienti preziosi. Gli siamo grati per la passione e l’impegno profuso e ci auguriamo che la collaborazione possa continuare nel prossimo futuro", si legge nell’attestato consegnatogli durante la recente assemblea.

‘Fummo i primi e molti altri seguirono’

Sono parole che riempiono di gioia gli occhi di Carlo e che valgono molto più di un riconoscimento in denaro. «Ricordo – spiega alla ‘Regione’ – quando verso la metà degli anni 90 la Sezione cantonale degli enti locali spronò i Patriziati ticinesi a organizzare diversamente la loro azione sul territorio. Probabilmente il Cantone, ventilando anche la possibilità di procedere con delle aggregazioni, voleva spronarli ad assumere un ruolo più proattivo. Guardandoci attorno e propendendo per proseguire in autonomia, decidemmo così d’istituire una Fondazione senza scopo di lucro che, evento dopo evento, ha sempre voluto sostenere varie attività sociali ed enti bisognosi devolvendo in 25 anni circa 250’000 franchi ricavati dagli incassi di concerti, gala e mostre». Non è però il caso, a scanso di equivoci, di Inclusione andicap Ticino, che in origine si chiamava Federazione ticinese integrazione andicap (Ftia). «Con l’allora Ftia, che si proponeva a enti e associazioni per gestirne professionalmente la contabilità e l’amministrazione, creammo una collaborazione che ha resistito nel tempo ed esiste tutt’oggi. Fummo i primi, come Patriziato di Bellinzona e sua Fondazione, a richiedere i loro servizi e man mano si sono poi aggiunte varie decine di altri Patriziati. La qualità del lavoro svolto ha sempre rispettato le nostre attese e sono felice, a mia volta, di aver contribuito a far crescere un’iniziativa voluta per avvicinare al mondo del lavoro, e non solo, le persone diversamente abili».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved