ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
54 min

Asta di beneficenza per i bambini del Kenya

Martedì 7 febbraio, dalle 14.30 alle 16.30, all’interno del centro diurno ‘Alcentrodì’ di Ascona, a favore dell’associazione ‘The Dreamers Association’
Locarnese
1 ora

Semine e novellame, così il Dipartimento ne orienta la rotta

All’Assemblea della Società di pesca Onsernone-Melezza Christophe Molina ha illustrato gli indirizzi del Dipartimento in materia di gestione ittica
Luganese
1 ora

‘Il Centro’ di Agno accoglie una nuova presidenza

Thierry Cerclé avrà al suo fianco la vice Graziella Lamprecht, in rappresentanza anche della sezione ‘Giovani del Centro’
Locarnese
1 ora

Aperitivo a Locarno con i candidati Udc

Appuntamento rivolto ad amici e simpatizzanti e organizzato dalla sezione regionale
Bellinzonese
1 ora

La Città di Bellinzona cerca apprendisti

In scadenza nei prossimi giorni i concorsi d’assunzione in otto professioni
Locarnese
1 ora

Carnevale muraltese, annullato lo spettacolo del Duo Rossi

Cancellato l’evento di venerdì 10 febbraio che avrebbe anticipato i festeggiamenti del sabato, che prevedono dalle 12 l’arrivo dei regnanti e la risottata
Bellinzonese
1 ora

Personico, Giornico e Bodio si ‘aggregano’ nei 18enni

Una cerimonia unica per i tre Comuni della bassa Leventina
Bellinzonese
2 ore

Premiate le migliori vetrine natalizie di Bellinzona

Quasi 1’900 persone hanno espresso la loro preferenza online
Luganese
2 ore

Comano ecco i numeri estratti della lotteria

Alla festa patronale di domenica sono usciti: 16586; 16821; 16705; 16290; 13693 e 16237. Se avete questi numeri fatevi avanti allo 091 941 48 58
14.06.2022 - 16:43
Aggiornamento: 17:43

Sant’Antonino, il costo dell’acqua aumenterà meno del previsto

Il Cc ha approvato l’emendamento della Commissione delle petizioni ritoccando verso il basso la tariffa sul consumo. Luce verde anche al Consuntivo 2021

sant-antonino-il-costo-dell-acqua-aumentera-meno-del-previsto

È stato approvato dal Consiglio comunale di Sant’Antonino il nuovo regolamento per fornitura dell’acqua potabile: per economie domestiche, aziende e industrie aumenterà dunque il costo annuo a partire dal 2023, ma in maniera meno marcata rispetto a quanto proposto dal Municipio essendo stato approvato dal Legislativo l’emendamento proposto dalla Commissione delle petizioni, ovvero di diminuire da 50 a 40 centesimi l’importo minimo per metro cubo applicabile fino a un consumo di 1’000 metri cubi. Se si prende in considerazione un’abitazione con un consumo annuo di 200 metri cubi (200mila litri), l’economia domestica in questione pagherà 40 franchi in più rispetto all’attuale regolamento (ma non 60 come previsto dal messaggio municipale), per un totale di 180 franchi annui (80 di tassa base, 80 di tassa sul consumo e 20 per il noleggio del contatore) rispetto ai 140 del dispositivo attualmente in vigore (100 di tassa base, 20 di tassa sul consumo e 20 per il noleggio del contatore).

L’aggiornamento del regolamento è imposta dalle direttive cantonali. La principale modifica, in ossequio al principio della causalità della Legge organica comunale, è l’eliminazione della fornitura compresa nella tassa base dei primi 150 metri cubi. In definitiva, se per ogni unità abitativa la tassa base – tenendo in considerazione l’adozione della tariffa minima – diminuirà passando da 100 a 80 franchi, le tariffe sul consumo andranno a comportare un costo complessivo annuo maggiore rispetto alla situazione attuale. Ma come detto in maniera meno incisiva rispetto a quanto proposto dal messaggio municipale. Altro esempio: per il consumo di 150mila litri (quantità oggi compresa nella tassa base di 100 franchi senza ulteriori spese escluso il contatore) è previsto un aumento complessivo del costo annuo di 37 franchi (da 123 a 160) e non 55 come proposto dal messaggio municipale. Se si considera invece una casa plurifamiliare con sei economie domestiche e un consumo di 1 milione di litri, l’aumento previsto sul costo annuale è di circa 260 franchi (da 660 a 920) invece di 340. Per quanto riguarda aziende e industrie, l’aggiornamento del regolamento prevede un aumento ma complessivamente il costo aggiuntivo sarà più contenuto se paragonato alle economie domestiche.

Luce verde al Consuntivo 2021

Pure approvato all’unanimità il consuntivo 2021 che presenta un disavanzo d’esercizio di circa 432mila franchi, meno marcato rispetto al deficit di 587mila messo a preventivo. A pesare rimane la diminuzione del gettito fiscale osservata a partire dal 2019 con la parziale dipartita dalla zona industriale del gruppo Keering. Una situazione che ha indotto il Municipio a proporre l’aumento del moltiplicatore, passato – con approvazione del Consiglio lo scorso dicembre – dal 65 al 70%. Per il 2022, alla luce dell’aumento del moltiplicatore, il preventivo stima un disavanzo più contenuto (-95mila franchi) rispetto a quello registrato nel 2021. Il Consiglio comunale ha inoltre dato luce verde al credito di 1,4 milioni per la sostituzione delle canalizzazioni delle acque meteoriche di via Stazione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved