Bellinzonese
Bellinzonese, musica e svago tra un tuffo e una nuotata
La stagione balneare è lanciata grazie al Bagno pubblico di Bellinzona e agli eventi organizzati alla Spiaggetta di Arbedo-Castione. 
Aperto dallo scorso 14 maggio
(Ti-Press)
1 Giugno 2022
|

Queste ultime settimane di maggio molto calde hanno invogliato molte persone a cercare rinfresco facendo una nuotata o un tuffo. Se da un lato il Bagno pubblico di Bellinzona ha aperto i battenti lo scorso 14 maggio, dall’altro la Spiaggetta di Arbedo-Castione inizierà a proporre eventi da giovedì 2 giugno. Insomma, la stagione balneare del Bellinzonese è lanciata e la speranza è che il tempo sia più clemente rispetto all’anno scorso.

Superato i mille visitatori in quattro occasioni

«Dall’apertura abbiamo già superato i mille ospiti al giorno in quattro occasioni, con un picco di 1’400 persone presenti il 21 maggio», afferma soddisfatto Luca Veri, responsabile gestionale del Centro Sportivo dell’Ente Sport Bellinzona e quindi anche del Bagno pubblico. «Si tratta di ottimo risultato per maggio, considerando che a luglio solitamente si raggiungono le 1’800/2’000 presenze». A ciò va poi aggiunto che un inizio di stagione come questo «incentiva poi gli ospiti a tornare pure durante l’estate». La speranza è quindi che «la meteo sia più clemente rispetto all’anno scorso o al 2014, un altro anno durante il quale il brutto tempo non ci ha dato tregua». Ricordiamo che l’anno scorso proprio a causa del maltempo che ha fortemente limitato le presenze, il Bagno pubblico ha registrato in tre settimane minori entrate pari a circa 60mila franchi (10’000 visitatori in meno tra fine giugno e metà luglio) rispetto al 2019. Per il 2022 l’obiettivo è quindi quello «di almeno uscire in pari ed eventualmente di fare anche qualche utile».

Nuovi giochi d’acqua per bambini

Per raggiungere questo obiettivo, oltre al bel tempo, è anche necessaria un’offerta attrattiva. E in questo senso il Bagno pubblico da quest’anno può contare su «una nuova area di svago per bambini con giochi d’acqua, uno scivolo e della sabbia», precisa Veri. Giochi d’acqua che sono presenti anche vicino alla piscina per non nuotatori, «dove è stata installata una sorta di fontana che spruzza getti dal terreno verso l’altro». Queste le principali novità che si aggiungono ai tre campi da beach volley, già presenti da alcuni anni. Campi che, fra l’altro, «in caso di eventi particolari possono essere trasformati in un campo di beach soccer». A disposizione degli utenti vi è pure la pista di ghiaccio esterna, che d’estate (senza ghiaccio) «può essere utilizzata per il pattinaggio in-line». Rinnovato pure lo scivolo per bambini che dovrebbe entrare nuovamente in funzione nei prossimi giorni. Ricordiamo che era rimasto chiuso durante le scorse due stagioni per motivi di sicurezza.

Aperto fino al 18 settembre

Altra novità: quest’anno il Bagno pubblico resterà aperto fino al 18 settembre, ovvero «un settimana in più rispetto al solito». Tuttavia, non si tratta di un’iniziativa particolare: «Normalmente la chiusura avviene in occasione di Sportissima» (manifestazione dedicata all’attività fisica in generale) che quest’anno si svolgerà proprio il 18 settembre, spiega Veri. Ma tenere aperto più a lungo non potrebbe essere l’occasione per recuperare in parte quanto perso nel 2021? «Anche se il tempo fosse a nostro favore, in questo periodo la pochissima affluenza non giustifica un’apertura in quanto il rapporto costi/benefici probabilmente sarebbe estremamente negativo. Nella logica della gestione delle numerose infrastrutture sportive, è nostra responsabilità distribuire in modo proporzionato e socialmente corretto le molte risorse che la Città di Bellinzona mette a disposizione dei propri cittadini».

Ricordiamo che oltre a Sportissima, al Bagno pubblico si svolgono diversi eventi sempre molto graditi: questo weekend (4 e 5 giugno) si terrà infatti il Meeting del Castello, con diverse gare di nuoto che attirano sportivi, anche di fama, dalla Svizzera e da tutta l’Europa. A breve inizieranno inoltre i tradizionali corso di nuoto per bambini e ragazzi.

Spiaggetta

Sole, spiaggia, concerti live e attività per le famiglie

Anche alla Spiaggetta di Arbedo-Castione, che aprirà i battenti giovedì 2 giugno, si fa affidamento sulla meteo. «Dopo due anni caratterizzati dalla pandemia, ma anche dal maltempo (l’anno scorso luglio è stato molto piovoso e ciò ci ha costretti ad annullare diverse proposte musicali), quest’anno ripartiamo fiduciosi», afferma da noi contattato Massimiliano Pantieri di Bespoke Communication Sagl, società che gestisce la struttura in riva al fiume Ticino. «Ci auguriamo una stagione all’insegna dell’armonia e del divertimento, in particolare grazie alla variata offerta musicale, senza però dimenticare le attività per le famiglie». Infatti, oltre a un piccolo bar e a un food Truck che propone pietanze a base di prodotti locali, alla Spiaggetta sono previsti serate musicali e soprattutto diversi concerti dal vivo: «La prima band (gli One More) si esibirà il 15 giugno. Ma possiamo contare anche su altri artisti di richiamo come i Freddie & The Cannonballs, gli Alto Voltaggio o i Moreno & Tribù. Come si può dedurre dai nomi, puntiamo su gruppi locali che possano offrire una proposta musicale variegata e di qualità (dal blues, al rock, al jazz, al country) a diverse fascia di età». Musica che sarà protagonista non solo di sera ma anche «di giorno durante alcuni weekend. Inoltre, sono pure previsti alcuni fine settimana dedicati alle famiglie, con gonfiabili e animatori per i più piccoli».

Date di recupero in agosto

Un’incognita riguarda sempre la meteo, ma anche in questo caso si è cercato di correre ai ripari nel caso si verificassero ancora periodi di maltempo: «Vista l’esperienza dell’anno scorso – sottolinea Pantieri – abbiamo previsto delle date di recupero in agosto. In questo modo, nel caso fosse necessario, potremo posticipare i concerti, senza doverli annullare». In ogni caso «il mese di maggio è stato promettente. Speriamo quindi che continui così anche a giugno e luglio, non solo per noi ma anche per tutte le altre realtà che prevedono eventi di qualità per la popolazione e che hanno speso mesi nella preparazione».

Pulizia e sicurezza garantita

Particolare attenzione viene anche posta all’ordine e alla sicurezza: «Facciamo in modo che gli avventori possano trovare sempre un posto pulito», rileva Pantieri. «Combattiamo il fenomeno del littering ‘rastrellando’ gli spazi di nostra competenza così come quelli nelle immediate vicinanze (spiaggia, parcheggi). Ovviamente ci aspettiamo un aiuto in questo senso anche da parte della popolazione che in passato si è però dimostrata in gran parte responsabile e proattiva». Un aiuto in questo senso viene anche dato «dal Comune di Arbedo-Castione che mette a disposizione cestini e container, organizza i servizi igienici e permette di utilizzare i parcheggi». Per quanto riguarda invece la sicurezza, si tratta di un tema che recentemente ha fatto discutere, dopo il pestaggio avvenuto all’Espocentro e alla rissa scoppiata nelle vicinanze del Woodstock: «Nel corso degli ultimi anni la clientela si è dimostrata essere responsabile», precisa Pantieri. «In ogni caso il dialogo con le forze dell’ordine e con gli agenti di sicurezza privata ci permette di prevenire il più possibile episodi di questo genere». Sicurezza privata che sarà quindi presente durante ogni evento «per tutelare gli avventori che vogliono godersi la serata in tranquillità».