depurazione-a-giubiasco-nel-ticino-acqua-sei-volte-piu-pulita
Ti-Press
+5
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
2 ore

Conti di Lugano approvati, all’ombra dell’ex Macello

Via libera al Consuntivo 2021, ma il Ps: ‘Mancano assunzione di responsabilità e riconciliazione’. Scintille fra Ghisletta e Badaracco sulla Resega.
Luganese
4 ore

5 luglio, ore 21: Lugano ‘libera’ dalla zona rossa

Archiviata la Ukraine Reform Conference 2022, viabilità cittadina ripristinata così come trasporto pubblico e posteggi
Luganese
6 ore

Ripartono a Lugano i corsi di italiano per stranieri

A partire da settembre, l’Associazione Il Centro organizza moduli di 60 ore fino a dicembre
Luganese
7 ore

A Gandria metti una sera tra lago, canti e balli

Musica reggae venerdì 8 luglio alla Bottega. Ospite l’artista brasiliano, Dom Lampa. Musica latina e reggae
Ticino
7 ore

Valuta transfrontaliera, intercettati oltre 23 milioni di euro

Il bilancio della Guardia di finanza di Como sull’attività svolta lo scorso anno
Ticino
7 ore

‘Naturale’, ‘ecologico’. Diciture ingannevoli ‘da regolare’

Frequenti sulle confezioni dei prodotti, secondo i risultati di un sondaggio delle organizzazioni dei consumatori influenzano notevolmente gli acquisti
Ticino
7 ore

Peter Burkard presidente dell’Ordine dei farmacisti ticinesi

Prende il posto di Mario Tanzi, che lascia dopo 32 anni di mandato e la nomina a presidente onorario
Bellinzonese
7 ore

‘Lumino si doti di un fondo di incentivi al risparmio idrico’

Con un’interrogazione Marianna Cavalli chiede di prevedere contributi per interventi tecnici al fine di ridurre il consumo giornaliero di acqua potabile
Ticino
8 ore

Impianti di risalita turistici, giugno positivo

L’Utpt: ‘Si assiste a un ritorno della clientela estera’
Grigioni
8 ore

Sempre più cinghiali nella Bassa Mesolcina: come contenerli

Il capo dei guardacaccia Nicola De Tann: ‘Finora causati importanti danni solo a pascoli e prati da sfalcio’
24.05.2022 - 21:51

Depurazione a Giubiasco, nel Ticino acqua sei volte più pulita

È il risultato del nuovo sistema di filtrazione attivo da otto mesi presso l’impianto dell’Azienda multiservizi Bellinzona

Terminato il processo di depurazione è particolarmente limpida l’acqua che scorre dalla fontana dimostrativa. A testimonianza dei «risultati più che soddisfacenti» – per usare le parole del direttore di Amb Mauro Suà – prodotti dal moderno sistema di filtrazione in funzione da otto mesi a Giubiasco presso l’ampio impianto di depurazione dell’Azienda multiservizi Bellinzona. Una componente aggiuntiva che rappresenta l’ultima tappa del processo di ‘pulizia’ delle acque luride (ogni giorno confluiscono a Giubiasco circa 15mila metri cubi) provenienti dalla rete fognaria dei Comuni di Bellinzona, Lumino, Arbedo-Castione, Riviera e pure degli enti locali della Bassa Mesolcina. Acque che da Giubiasco, una volta depurate, vengono rilasciate nel fiume Ticino. Tramite un investimento complessivo di 2,05 milioni di franchi, finanziato anche dal Cantone nella misura di circa il 25%, l’impianto di filtrazione già presente è stato ottimizzato con la realizzazione di una vasca di cemento con all’interno una serie di filtri appositamente studiati per trattenere microparticelle (microplastiche, fanghi). Si tratta di una prima in Ticino. Grazie a questa nuova opera, è stato spiegato oggi in occasione della sua inaugurazione ufficiale, i solidi sospesi sono passati da 12 milligrammi per litro a 2 milligrammi per litro. Una riduzione di circa l’85%, per un’acqua sei volte più pulita. «Già in passato la situazione era buona e i parametri erano rispettati, il limite è infatti 15 milligrammi per litro, ma grazie al nuovo sistema di filtrazione la qualità dell’acqua si può definire ottima», ha spiegato a colloquio con la ‘Regione’ il responsabile del settore depurazione acque di Amb, Giancarlo Grossi. «Abbiamo sempre rispettato i parametri, anche se in certi momenti erano al limite», ha aggiunto Suà. «Bisogna essere onesti: anche col nuovo sistema non tutti le microparticelle vengono eliminate, ma si tratta comunque di un grande passo avanti nell’ottimizzazione della depurazione», ha sottolineato il direttore, facendo l’esempio che oggi, guardando attraverso un cilindro riempito di acqua depurata a Giubiasco, è possibile leggere un testo distante 60 centimetri, contro i 15-20 centimetri necessari in passato. Accanto alla nuova vasca è possibile osservare l’acqua limpida zampillare dalla fontanella, installata con finalità didattiche (tante le scolaresche che visitano l’impianto di depurazione di Giubiasco).

Soddisfatto anche Mauro Minotti, presidente di Amb nonché municipale di Bellinzona e capodicastero Servizi industriali, il quale sottolineato «l’impegno e la sensibilità di Amb sul tema dell’ambiente e del territorio». Presenti all’inaugurazione anche i rappresentanti della Sezione per la protezione dell’aria, dell’acqua e del suolo che hanno sostenuto e accompagnato l’opera, così come i progettisti dello studio d’ingegneria TBF + Partner di Agno.

L’intenzione di ottimizzare l’impianto di filtrazione era nata nel 2017, con l’allora Consorzio depurazione acque del Bellinzonese e della Riviera (Cdabr) – scioltosi nel 2018 e integrato sotto l’egida dell’ente autonomo Azienda multiservizi Bellinzona – che si era attivato per individuare una soluzione per i problemi di deterioramento delle acque depurate che periodicamente presentavano un incremento delle concentrazioni di carbonio organico disciolto, specialmente durante i periodi invernali.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
acqua amb depurazione giubiasco impianto
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved