lotta-alla-flavescenza-i-piccoli-devono-arrangiarsi
11.05.2022 - 13:39
Aggiornamento: 16:16

Lotta alla flavescenza, i ‘piccoli’ devono arrangiarsi

Bellinzona: il Municipio ha deciso ‘per uniformità di trattamento’ che quest’anno non invierà gli operai comunali a domicilio

Il Comune di Bellinzona da quest’anno non invierà più a domicilio i propri operai per applicare ai piccoli vigneti privati, con meno di dieci piante, i prodotti fitosanitari necessari a combattere la flavescenza dorata, malattia in grado di causare danni diffusi ad altri vigneti se non correttamente gestita anche nei singoli punti. Un passo indietro deciso dal Municipio. Un bel problema, perché già a metà aprile l’Ufficio federale dell’agricoltura, evidenzia l’Esecutivo in un comunicato, "ha stabilito l’obbligo di trattamento delle piante di vite definendo delle zone infestate e delle zone cuscinetto con relative misure da intraprendere. A livello cantonale le direttive per il contenimento sono state approvate dalla Sezione dell’agricoltura". Ebbene, "tutto il territorio della Città di Bellinzona rientra nella zona infestata e deve rispettare dunque i provvedimenti decisi dalle autorità superiori".


L’anno scorso qualche lamentela era giunta alla nostra redazione da proprietari di tralci di vite nel Bellinzonese che, sensibili all’ambiente e agli insetti, segnalavano un orario improprio per l’applicazione del prodotto da parte dei dipendenti comunali. I quali si presentavano talvolta in pieno giorno anziché all’alba o nelle prime ore del mattino, momento della giornata ritenuto ideale poiché le api bottinatrici a riposo non possono essere intossicate. A questo punto "per uniformità di trattamento", specifica il Municipio, la Città "non si occuperà più di applicare il prodotto contro la flavescenza dorata sui piccoli appezzamenti privati come avveniva finora". Indipendentemente dal numero di piante di vite in loro possesso, i proprietari "devono quindi provvedere privatamente a eseguire gli appositi trattamenti obbligatori". Con quali modalità non viene specificato, né l’Esecutivo indica a chi rivolgersi (ditte private, viticoltori, servizio cantonale?), a parte che "ulteriori informazioni sono disponibili sul sito del Servizio fitosanitario www.ti.ch/fitosanitario". Servizio che fissa i periodi ideali per l’applicazione: "Indicativamente sarà necessario effettuare uno o due trattamenti, a dipendenza del prodotto scelto, tra metà giugno e inizio luglio".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona domicilio flavescenza dorata operai
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved