la-polcom-di-bellinzona-la-sicurezza-privata-va-potenziata
Ti-Press
Necessarie misure per evitare che il divertimento si trasformi in violenza, come successo il 9 aprile all’Espocentro
ULTIME NOTIZIE Cantone
Gallery
Luganese
6 ore

Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave

Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
9 ore

Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino

Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
9 ore

Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’

Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
15 ore

Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo

Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
17 ore

Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni

Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
Bellinzonese
1 gior

Bistrot di Bellinzona, ‘Nessuna truffa né maltrattamenti’

Il gerente Ivan Lukic non nasconde le difficoltà economiche. Tuttavia alcune persone hanno ‘tenuto duro, credendo nel progetto. Altre lo hanno diffamato’
Luganese
1 gior

Rovio, fucile notificato ma il padre era senza porto d’armi

Emergono ulteriori aspetti legati al grave fatto di sangue capitato domenica scorsa ad Agno: il 49enne non aveva il permesso di girare con il Flobert
Ticino
1 gior

Aspettando Godot... e Greta Gysin. L’area rossoverde attende

Sarebbe imminente la decisione della consigliera nazionale dei Verdi se candidarsi o meno per il governo. Bourgoin e Riget: ’Avanti, con o senza di lei’
Bellinzonese
1 gior

Vacanze costose e beni di lusso con i guadagni della cocaina

Condannato a 4 anni e 3 mesi (più l’espulsione dalla Svizzera) un 35enne recidivo e reo confesso. La Corte: ‘Prognosi nefasta’
Locarnese
1 gior

Gambarogno, 83enne inghiottito dalle acque del lago

L’uomo, un confederato, si era tuffato per una nuotata ma non è più riemerso. Partito dal Porto patriziale di Ascona, aveva ‘toccato’ alcune imbarcazioni
Bellinzonese
1 gior

Bennato e tanta buona musica allo Spartyto di Biasca

Tre serate intense il 25, 26 e 27 agosto in Piazza Centrale per la 32esima scoppiettante edizione
Locarnese
1 gior

Orselina, Silvan Zingg al Parco

Il grande pianista svizzero, re del Boogie Woogie e del Blues, sarà di scena mercoledì
Locarnese
1 gior

Onsernone, da mezzo secolo senza mai perdere ‘LaVoce’

Compie 50 anni il semestrale (un tempo bimestrale) della locale Pro; una rivista cartacea nata per parlare di territorio e offrire spunti di riflessione
Luganese
1 gior

Pregassona, tanta frutta e verdura agli orti condivisi

Le cassette messe a disposizione dall’Associazione Amélie hanno dato, nel vero senso della parola, i loro frutti. Purtroppo ci sono stati anche dei furti.
laR
 
29.04.2022 - 05:10
Aggiornamento: 16:02

La Polcom di Bellinzona: ‘La sicurezza privata va potenziata’

Il comandante Ivano Beltraminelli: in futuro saranno richiesti ‘più agenti privati e un controllo anche nelle immediate vicinanze dell’evento’

«D’ora in poi richiederemo un concetto di sicurezza più dettagliato». Dopo il pestaggio di un sedicenne avvenuto un paio di settimane fa a margine del concerto trap di Simba La Rue tenutosi all’Espocentro di Bellinzona, la Polizia comunale ha deciso di «valutare in modo più critico» le richieste per organizzare eventi che attraggono molte persone, afferma a ‘laRegione’ il comandante Ivano Beltraminelli. Più precisamente sarà richiesto un «potenziamento della sicurezza privata e un controllo anche nelle immediate vicinanze» della struttura che ospita l’evento.

Se da un lato l’organizzatore del concerto in questione, Gianni Morici, aveva auspicato una presenza più importante della polizia all’esterno, dall’altro la Polcom aveva invece ipotizzato un maggiore controllo (e non solo all’interno del locale) da parte di chi organizza eventi. Ora la strategia adottata per cercare di limitare eventuali episodi di violenza appare proprio essere quest’ultima: «Abbiamo contattato i proprietari dell’Espocentro, così come chi organizza eventi nella struttura», rileva Beltraminelli. È così stato chiarito che «la responsabilità in merito alla sicurezza ricade in particolare sugli organizzatori, anche per quanto potrebbe succedere nelle immediate vicinanze». Infatti anche le parti all’esterno della struttura vengono regolarmente utilizzate dai partecipanti a un concerto, ad esempio per fumare o per prendere anche solo un po’ d’aria. Aree esterne che «devono quindi essere comprese nel perimetro di sicurezza a carico degli organizzatori», con di conseguenza anche costi maggiori. Insomma, in altre parole la polizia pretenderà una presenza più consistente di agenti privati che dovranno garantire la sicurezza sia all’interno, sia all’esterno per cercare di evitare pestaggi o altre forme di violenza. E stando al comandante della Polcom, «gli organizzatori si sono detti disposti» ad agire in questo senso.

Senza un concetto di sicurezza dettagliato, nessuna autorizzazione

Quanto alla richiesta di garantire una maggiore presenza di pattuglie durante i concerti, inizialmente sarà proprio così. Ma questo per «verificare che il concetto di sicurezza presentato venga effettivamente applicato», spiega Beltraminelli. Il dossier riguardante le misure che saranno messe in atto per garantire la sicurezza sarà, tuttavia, dapprima valutato dalla Polcom che, se fosse necessario, chiederà di «ampliarlo o migliorarlo». Un concetto di sicurezza dettagliato sarà infatti indispensabile, in generale, per ricevere l’autorizzazione da parte del Comune per organizzare eventi che attirano un importante numero di ospiti, come avviene solitamente all’Espocentro. Ovviamente le misure richieste dipenderanno anche dal tipo di evento: una tombola o un matrimonio, non sono evidentemente paragonabili a un concerto tenuto, magari, da una persona che ha già avuto problemi con la giustizia.

Woodstock Music Pub – ‘L’importanza dei valori trasmessi’

Un locale che a Bellinzona organizza concerti, attirando ogni weekend molte persone, fra cui diversi giovani, è il Woodstock Music Pub. Come viene gestita la sicurezza in questo esercizio pubblico? «Prepariamo un piano di sicurezza che prevede l’impiego di personale qualificato di agenzie di sicurezza riconosciute», afferma da noi contattato Marco Acocella, titolare del locale. Ovviamente anche in questo caso il dispositivo di sicurezza messo in atto dipende da che genere di evento è in programma. In ogni caso, però, vi è anche un controllo all’esterno del locale: «Gli agenti di sicurezza verificano che non accada nulla nemmeno nelle immediate vicinanze». La sicurezza ha poi anche un costo che è a carico dei gestori. Si tratta tuttavia di un «investimento necessario, se si vuole lavorare bene». Investimento che permette dunque di evitare che accadano gravi episodi di violenza. Infatti, «le teste calde ci sono dappertutto, ma c’è sempre un motivo per cui accade qualcosa».

Stando ad Acocella, molto dipende anche dai «valori che trasmette un determinato locale». Valori che se vengono percepiti in modo positivo dalla clientela, permettono poi da un lato di «gestire la situazione» in modo più facile e dall’altro di far sì che «le persone si divertano in modo sano». E questo vale anche per i giovani: «Siamo ben contenti del fatto che ne arrivino molti da noi. Anche perché i nostri frequentatori hanno sempre voglia di divertirsi e sono anche in grado di farlo senza generare problemi».

Leggi anche:

Calci e pugni alla serata trap di Bellinzona

Il dopo pestaggio: ‘Valutare meglio e più sicurezza privata’

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona concerti eventi ivano beltraminelli polizia comunale sicurezza privata
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved