31.03.2022 - 12:11
Aggiornamento: 04.04.2022 - 17:32

Identità svizzera e naturalizzazioni, se ne parla a Bellinzona

La sezione del Ps organizza una serata con la consigliera nazionale Ada Marra. Presenterà le analisi socio-politiche condensate nel suo ultimo libro

identita-svizzera-e-naturalizzazioni-se-ne-parla-a-bellinzona
Keystone
La consigliera nazionale Ada Marra

La sezione del Partito socialista di Bellinzona invita la popolazione alla serata pubblica con Ada Marra sul tema dell’identità svizzera, intesa come una diversità di appartenenze. Partendo dalla testimonianza del suo percorso di vita, la consigliera nazionale vodese presenterà le sue analisi socio-politiche dell’identità svizzera condensate nel suo ultimo libro, con prefazione di Dick Marty, intitolato ‘8’670’300 modi di essere svizzeri’. "Creando disparità nell’accesso alla domanda di naturalizzazione tra persone povere e poco istruite e persone ricche e ben istruite, non si infrange il principio costituzionale dell’uguaglianza di trattamento?". Questa e altre questioni saranno approfondite durante la serata in programma per giovedì 7 aprile alle 20.15 alle Scuole nord di Bellinzona (via Henri Guisan 7). Interverranno anche Alberto Cotti, referente comunale per l’integrazione degli stranieri, e Mario Branda, sindaco di Bellinzona e già presidente della Commissione cantonale per l’integrazione degli stranieri. Modererà Michele Egloff, membro del comitato sezionale. Entrata libera, con possibilità di acquistare il libro.

Ada Marra è nata a Losanna nel 1973 da genitori immigrati, operai italiani arrivati in Svizzera all’inizio degli anni 1960. Consigliera nazionale socialista, nel 2017 è riuscita a far passare in votazione la naturalizzazione agevolata per la terza generazione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved