Bellinzonese
Ecocentro S. Antonino, nuova possibilità
Sarà possibile apportare scarti vegetali per un volume da 200 litri fino a 500 litri
(Ti-Press)

All’ecocentro di S. Antonino sarà possibile apportare scarti vegetali per un voume da 200 fino a 500 litri. Il Municipio informa che a titolo sperimentale e in aggiunta al servizio attualmente in vigore dal 1o di aprile al 30 settembre sarà possibile a pagamento far capo all’Ecocentro per l’apporto di scarti vegetali anche per un volume tra i 200 e i 500 litri. In questi casi si potrà accedere alla benna del concessionario Tricomix Sa di Sant’Antonino situata all’Ecocentro negli stessi orari dell’apertura della benna degli ingombranti. Si tratta di un servizio a pagamento, che segue le medesime modalità dell’apporto al centro di raccolta del concessionario a Cadenazzo. L’apposita tessera per lo smaltimento alla Tricomix Sa o all’Ecocentro può essere acquistata una sola volta per anno civile e per nucleo famigliare alla cancelleria comunale e vale per cinque smaltimenti (indifferente se a Cadenazzo o all’Ecocentro) durante l’anno civile dell’acquisto della stessa (25 franchi Iva compresa).

Restano invariate le altre due possibilità di apportare scarti vegetali: al centro comunale per piccoli quantitativi di 200 litri per settimana (senza tessera per il verde e servizio gratuito) o alla ditta Tricomix Sa, via ala Capelina 5, Cadenazzo per i grandi quantitativi (possibilità ancora valida già a partire dai 200 litri).

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE