20.03.2022 - 17:10
Aggiornamento: 23.03.2022 - 18:22

Nuova sede al Vallone per il Servizio opere pubbliche

Bellinzona: variante di Pr inserisce il Sop in un angolo del mappale riservato alla nuova scuola elementare al momento non necessaria

nuova-sede-al-vallone-per-il-servizio-opere-pubbliche
Ti-Press
Il terzo binario obbliga il Sop a spostarsi

Sorgerà nel quartiere della Gerretta, in via Vallone su un terreno già di proprietà comunale, la nuova sede del Servizio opere pubbliche (Sop) di Bellinzona che, come noto, entro la fine dell’anno prossimo dovrà abbandonare l’edificio di via Bonzanigo 1 destinato alla demolizione per fare spazio al terzo binario ferroviario e alla nuova fermata Tilo. Questo l’orientamento preso dal Municipio che ha elaborato una variante di Piano regolatore con procedura semplificata (vista la superficie inferiore ai 3mila metri quadrati) per inserire al Vallone una zona dedicata all’Amministrazione comunale. «Gli spazi riservati dovrebbero essere sufficienti per ospitare potenzialmente tutto il Dicastero opere pubbliche nel quale è attivo il Sop», spiega alla ‘Regione’ il municipale responsabile Henrik Bang: «Tuttavia l’ipotesi che anche i Servizi urbani comunali si trasferiscano lì, dovrà essere approfondita».

L’espansione che non c’è stata

Il Piano regolatore attualmente in vigore indica la possibilità di edificare al Vallone una scuola elementare su un’area di 9’350 metri quadrati oggi occupata da edifici a un piano utilizzati come deposito per alcuni servizi della Città e di alcune associazioni; la variante ne destina 1’265, nell’angolo nord, all’Amministrazione comunale lasciandone 7’916 all’edificio scolastico che al momento non risulta essere necessario in base all’attuale sviluppo della popolazione scolastica anche a seguito della mancata approvazione nel 2001 e anni seguenti di ampie zone edificabili a Pratocarasso. Spazio dunque al Sop, scrive l’esecutivo, per una sede da realizzare "in tempi brevi e in maniera modulare in modo da poter essere adattata in futuro a possibili altri impieghi". La pubblicazione della variante scatterà il 23 marzo e si concluderà il 21 aprile.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved