bellinzona-oltre-lo-skate-matura-l-idea-di-un-area-attrezzata
Ti-Press
Per chi abita in centro ma non solo
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
1 ora

L’economia dei lavoretti da noi è ‘poco diffusa’

Lo rileva il Consiglio di Stato rispondendo a un’interrogazione di Sirica (Ps) in seguito al ‘caso Divoora’. Attesi approfondimenti a livello nazionale
Locarnese
1 ora

JazzAscona 2022, organizzatori molto soddisfatti

Sotto il segno del gemellaggio con New Orleans la maratona musicale ticinese, giunta alla 38esima edizione, ha registrato un ottimo successo
Locarnese
2 ore

Salvataggio Sub Gambarogno, dati due nuovi brevetti

 Mattia Ferrari e Roberto Plebani hanno ottenuto il brevetto per i salvataggi nelle acque libere
Locarnese
2 ore

Mortale di Broglio, ‘Daniele amava la valle e la sua libertà’ 

Il 20enne è deceduto nell’incidente stradale avvenuto stanotte. Nato al ‘piano’ ma col cuore fra le montagne. Il ricordo di parenti e amici.  
Gallery
Mendrisiotto
2 ore

Cavea Festival ad Arzo, grande musica e buoni numeri

Organizzatori soddisfatti. Alla manifestazione alle cave tutto è filato liscio anche sul fronte della sostenibilità e della sicurezza
Luganese
4 ore

Lugano, Harley Days di successo con... fuochi inattesi

Folta partecipazione all’evento che si chiude oggi. Ma a far discutere sono i fuochi d’artificio non annunciati di sabato sera. Badaracco: ‘Malinteso’.
Gallery
Luganese
4 ore

Ukraine Recovery Conference, Shmyhal atterrato ad Agno

Il Primo ministro, che guiderà la delegazione ucraina è arrivato in città. Accolto dal presidente Cassis e dal sindaco Foletti
Mendrisiotto
5 ore

Morta sull’A2, gli amici del ritrovo: ‘Una bellissima persona’

Nella regione ha lasciato increduli la morte della 36enne travolta nella notte a Rancate. La giovane donna era mamma di due bambine
Luganese
6 ore

Risparmio energetico, i Verdi: ‘Lugano faccia la sua parte’

Un’interrogazione ecologista chiede al Municipio di adeguarsi alle raccomandazioni dell’Agenzia internazionel dell’energia
Bellinzonese
6 ore

Diaporama di Giuseppe Brenna sugli alpi di Leventina

L’alpinista giovedì 7 luglio presso il Dazio Grande presenterà in conferenza la sua ultima fatica editoriale
Ticino
6 ore

Mafie in Ticino, ‘il pool cantonale non serve’

Risposta del Consiglio di Stato alla mozione di Quadranti (Plr). Il deputato insoddisfatto replica: ‘Porterò il dossier nella commissione competente’
Luganese
8 ore

A Lugano, delegazione italiana guidata da Della Vedova

All’Ukraine Recovery Conference in riva al Ceresio (domani e martedì), per la Penisola ci sarà il sottosegretario
Mendrisiotto
9 ore

La Sat di Mendrisio sale sulla cima del Pecian

Il programma prevede un’escursione panoramica in Valle Leventina per il 16 luglio prossimo
Gallery
Mendrisiotto
13 ore

Cade dalla moto e viene travolta dall’auto che segue

Incidente con esito mortale nella notte sull’A2 all’altezza di Rancate. Autostrada temporaneamente chiusa per i rilievi del caso
Gallery
Locarnese
13 ore

Si schianta contro un palo di cemento. Muore un ventenne

Grave incidente della circolazione nella notte a Broglio, dove perde la vita un giovane. Lievi ferite per altri due passeggeri
Bellinzonese
1 gior

Malore in auto, code fino a 10 km in Leventina

Pomeriggio di passione sull’autostrada A2 in direzione nord a causa di una persona incolonnata all’altezza di Ambrì che si è sentita male
Gallery
Bellinzonese
1 gior

Auto contro moto sulla cantonale a Iragna, un ferito

L’incidente è accaduto attorno alle 14.30. Chiuso per circa un’ora il tratto stradale teatro del sinistro
Ticino
1 gior

Auto in panne, galleria del San Gottardo chiusa (direzione nord)

Mentre al portale urano già dal mattino si registravano code chilometriche, anche a quello di Airolo sono da prevedere disagi
Locarnese
1 gior

La Centovallina torna a circolare in Italia

Interrotto ieri a causa dei disagi provocati dalle abbondanti precipitazioni, il servizio internazionale è ripreso stamane
Ticino
1 gior

Quarta dose per viaggiare? ‘Disponibile a pagamento’

Il secondo richiamo al momento non è né omologato da Swissmedic né raccomandato dall’Ufficio federale. Costa circa 60 franchi.
Gallery
Locarnese
1 gior

Il caro benzina appesantisce l’aviazione leggera

L’Aero club Locarno fa i conti con l’impennata del prezzo del carburante. Si vola meno e per i pezzi di ricambio occorre pazienza.
Mendrisiotto
1 gior

Scuole di Riva San Vitale, ‘si rischia il blocco dei lavori’

A lanciare l’allarme è il municipale Sergio Bedulli: ‘Approvate quasi 30 opere non previste. Superamento dell’importo sulle delibere vicino al 10%’.
Luganese
1 gior

‘Un campeggio antimilitarista contro la conferenza a Lugano’

È quanto ha organizzato, da questa sera fino a lunedì, il Csoa Molino a Massagno al parco Ippocastano
15.03.2022 - 13:37
Aggiornamento: 18:17

Bellinzona oltre lo skate: matura l’idea di un’area attrezzata

Accolta dal Cc la mozione Casari. Sì parziale anche alla proposta Pedrioli per un’apposita pianificazione dell’intero comparto Torretta

Partire dallo skate plaza, inaugurato nell’autunno 2018 nel fazzoletto di terra compreso fra le Scuole Nord, la palestra della Società federale di ginnastica, il campo da calcio B e lo Stadio comunale, per pianificare un miglioramento infrastrutturale generale delle aree di svago situate nelle immediate vicinanze, spazi già oggi molto ben frequentati da giovani e famiglie ma ormai datati, un po’ spogli e caratterizzati da un grande potenziale a favore della collettività nel cuore della Bellinzona aggregata. Questo l’obiettivo della mozione di Alberto Casari (Unità di sinistra) e cofirmatari accolta di misura lunedì sera dal Consiglio comunale espressosi con 26 sì, 19 no e 3 astenuti. L’unica mozione accolta su otto, mentre un’altra di Davide Pedrioli (Ppd) è stata parzialmente accolta.

‘Completamente aperta e gratuita’

"L’intero comparto – questa la premessa fatta da Casari nel marzo 2021 – è diventato un luogo d’incontro di differenti generazioni che lo sfruttano per praticare attività motorie di diverso tipo o semplicemente per ritrovarsi". Da qui l’auspicio che possa essere completato inserendo per esempio tavoli da ping-pong, campi da beach volley, basket, calcetto e altro ancora, come pure tavoli e panchine dove poter sostare. Il tutto pensato per far diventare il luogo "un vero punto d’incontro attrezzato per chi vive in centro e non solo, un’area ricreativa completamente aperta e gratuita". E che, proprio perché attrezzata, andrebbe ad affiancare l’offerta del non troppo distante Parco urbano pensato con contenuti un po’ diversi, come un baretto e i già realizzati giochi d’acqua. Dal canto suo il Municipio invitava ad accogliere nel principio la mozione rimarcando che il Programma d’azione comunale (Pac) ha già individuato l’area come polo di sviluppo con contenuti rivolti allo svago e allo sport da affinare tramite una variante di Piano regolatore. Questo indirizzo e la mozione corrono insomma insieme. Inoltre l’Ente Sport ha già avviato approfondimenti per un piano di sviluppo che travalica il comparto in questione: Masterplan che sarà lo strumento di base per proporre realizzazioni a tappe in base al bisogno e alla disponibilità finanziaria della Città. Un’unione d’intenti insomma sottolineata e sposata anche dalla Commissione del Piano regolatore del Cc (relatore Marco Noi, Verdi).

Il futuro dal semisvincolo all’Amp

Mozione di carattere territoriale e pianificatoria anche quella di Davide Pedrioli (Ppd) e cofirmatari che – parzialmente accolta dal plenum – chiedeva di affinare il Pac pianificando celermente con un’apposita variante l’intero comparto Torretta compreso fra il semisvincolo in fase di realizzazione e verso nord-est il deposito/posteggio dell’Esercito (area Amp). Vasto comparto caratterizzato da un forte sviluppo e "da un certo disordine" fra svago in golena, mobilità dolce, scuole cantonali, Parco urbano, Centro sportivo, Bagno pubblico, Stadio comunale, istituti di ricerca medica, Espocentro, Palasport ecc. Contrario il Municipio, perché per alcune aree potrebbero già esserci dei bisogni definiti e chiare intenzioni, mentre per altre sono necessari approfondimenti. Parzialmente d’accordo la Commissione del Pr secondo cui la valenza regionale, nazionale e internazionale di taluni contenuti (scuole, Centro sportivo e infrastrutture congressuali) meritano una pianificazione accelerata. Il vicesindaco Simone Gianini, capodicastero Territorio e mobilità, confida che l’esercizio «non freni le iniziative fruttuose in via di sviluppo e già coordinate da gruppi di lavoro e delegazioni delle autorità, vedi parco fluviale, viabilità dolce e parco immobiliare cantonale». Per quest’ultimo, in autunno partirà il rifacimento del Liceo e sarà presto pubblicato il concorso di progettazione della nuova palestra tripla prevista al posto del vetusto Palasport. Palestra che il Municipio chiede che sia adatta ad accogliere eventi sportivi di livello nazionale e perciò in grado di ospitare sugli spalti fino a 1’500 persone. Proprio a fianco, ricordiamo, la Città intende realizzare una sala congressuale: in questo caso le valutazioni procedono di pari passo con le trattative volte a riscattare anticipatamente dalla Espo Centro Sa il diritto di superficie (rinnovato nel 2013) dell’Espocentro. Sul medio termine – spiegava già due anni fa l’esecutivo cittadino – s’intende "dare stabilità e sviluppare un polo fieristico e congressuale". Pure pianificata, accanto al nuovo Irb, la nuova sede dell’Istituto oncologico di ricerca (Ior) la cui Fondazione ha appena avviato uno studio di fattibilità. Infine tutto da valutare il futuro destino dell’Amp di proprietà dell’Esercito.

Aiuti Covid bocciati

Alcune mozioni sono state ritenute superate dagli eventi. Come quella dell’Mps (bocciata dal plenum) che nel maggio 2020 durante la prima ondata pandemica chiedeva la costituzione di un fondo comunale di aiuto a fondo perso a favore di chi ha subìto una riduzione del reddito mensile a causa del Covid. Il Municipio nell’invitare a respingere la proposta indicava che "non vi è stato un aumento marcato di casi di precarietà e assistenza. Parallelamente il Cantone col supporto operativo dei Comuni dal marzo 2021 prevede una prestazione ponte Covid sino a fine giugno 2022 prorogabile sino a fine 2022 quale aiuto straordinario e limitato nel tempo". Stesso tema (ma questo volta l’aiuto chiesto avrebbe favorito società sportive e culturali nonché associazioni investite dalla crisi Covid) e stesso destino per una seconda mozione Mps che chiedeva l’istituzione di un fondo speciale di 500mila franchi. Proposta bollata dal Municipio come poco efficace e molto onerosa, tanto più che determinate società hanno potuto già beneficiare di aiuti della Confederazione. Meglio continuare insomma con aiuti puntuali e facendo capo agli strumenti già a disposizione. In entrambi i casi Giuseppe Sergi ha contestato il modo con cui il Municipio ha ritenuto già risolto l’aiuto offerto dalle istanze superiori: «Basti pensare alle difficoltà finanziarie con cui si è dovuto confrontare l’Ente Sport, sanate da questo Cc».

Il posteggio per il tibetano resta dov’è

D’attualità invece il prato di Monte Carasso, in zona Er carà di Sai, utilizzato come posteggio per i visitatori del ponte tibetano da aprile a ottobre. Luca Madonna (Lega) ritenendola una soluzione inadeguata anche perché aumenta il traffico nella zona abitata, ha suggerito l’utilizzo dello spiazzo situato accanto ai magazzini comunali di Sementina in via Pobbia. Soluzione bocciata dal Cc e che non piaceva nemmeno al Municipio, poiché l’attuale indirizza i visitatori in un luogo a essi dedicato così da evitare che occupino gli stalli presenti in paese e a disposizione della popolazione. Una soluzione definitiva a mente dell’esecutivo e della Commissione del Piano regolatore va semmai vista nel posteggio Tatti di Bellinzona includendo il trasporto pubblico verso Monte Carasso e una migliore comunicazione.

Ridurre la delega non s’ha da fare

Limitare, con un importo massimo annuo di un milione di franchi, l’uso della delega municipale – prevista per spese al di fuori del preventivo e per situazioni d’emergenza – per indurre l’esecutivo a pianificare e controllare meglio le spese nei messaggi rivolti al Cc, mirando a più disciplina e rigore nell’utilizzo delle risorse pubbliche? La mozione di Manuel Donati (Lega/Udc) è stata bocciata avendo la maggioranza del Cc fatto propri i timori del Municipio critico verso una limitazione del proprio margine di manovra. Pure bocciata la mozione di Alessandro Lucchini (Pc) volta a rafforzare il coinvolgimento dei quartieri tramite l’istituzione di un bilancio partecipativo. Proposta ritenuta dalla Commissione della gestione interessante ma, in questo momento, di difficile attuazione vista l’assenza in alcuni dei 13 quartieri di associazioni o commissioni e il prevedibile importante onere organizzativo. Il Municipio invita dal canto suo a riprendere il discorso più in là nel tempo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alberto casari bellinzona cc davide pedrioli simone gianini skate plaza
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved