ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
27 min

Tutti i vincoli del nuovo ospedale di Bellinzona

I progettisti dovranno confrontarsi con un’importante serie di questioni tecniche, fra sicurezza fluviale, edificabilità e viabilità
Bellinzonese
2 ore

Pomeriggio di ballo liscio a Pollegio con l’Atte Blenio-Riviera

Appuntamento per giovedì 9 febbraio al ristorante Alla Botte
Bellinzonese
2 ore

Omaggio a più voci a Enrico Della Torre a Camorino

Appuntamento per lunedì 13 febbraio alle 19 al centro culturale areapangeart
Locarnese
2 ore

La sfida: ricreare (e degustare) i 101 stili di birra ufficiali

L’iniziativa, promossa dal BeerLab di Gordola, è aperta a tutti e si ripeterà settimanalmente il giovedì sera
Luganese
2 ore

Appuntamento su sostenibilità e architettura in ambito alpino

Questi i temi che verranno trattati all’Istituto internazionale di Architettura a Lugano martedì 14 febbraio alle 18.30
Locarnese
2 ore

L’Arte dell’ascolto profondo, evento online con Daniel Levy

Lo propone l’Accademia Internazionale di Eufonia di Locarno giovedì 9 febbraio dalle 20
Bellinzonese
3 ore

L’Ambri Piotta sostiene la lotta contro una malattia rara

Il 17 febbraio i giocatori indosseranno una maglia speciale: il ricavato dell’asta andrà all’associazione ‘Noi ci siamo’ che sensibilizza sulla Fop
Ticino
3 ore

Superamento dei livelli, il Plr boccia la proposta commissionale

In Gran Consiglio arriverà anche il rapporto di minoranza di Polli: da Lega, Ps, Centro e Verdi ‘proposta evidentemente fragile, non ha obiettivi’
Mendrisiotto
3 ore

Anche i Quartieri di Mendrisio si mettono la maschera

Dopo il Carnevale di Genestrerio, andato in scena domenica scorsa, è giunta l’ora di Besazio, Capolago e Ligornetto
Mendrisiotto
3 ore

A Novazzano torna ‘Ul Zanzara’

Per gli amanti del Carnevale sarà possibile festeggiare già a partire da martedì sera
Luganese
3 ore

Processo Enderlin, ‘dopo 9 anni di Purgatorio comincia la vita’

L’imprenditore luganese è stato condannato a 13 mesi sospesi. Cade l’accusa delle retrocessioni bancarie
Bellinzonese
3 ore

Ad Ambrì-Sopra ‘via alla Posta’ diventa ‘via Alina Borioli’

La commissione cantonale di nomenclatura ha approvato la modifica, proposta dalla scomparsa Tiziana Mona e cofirmatari
01.03.2022 - 16:30
Aggiornamento: 18:45

Camorino, una custode sociale per gli anziani e le loro famiglie

Valentina De Martini si è presentata oggi al pranzo riservato alla terza età. Tra i suoi compiti l’aiuto domiciliare e la proposta di attività conviviali

camorino-una-custode-sociale-per-gli-anziani-e-le-loro-famiglie
Ti-Press
La custode sociale Valentina De Martini
+2

Giornata di festa oggi a Camorino per il primo giorno di lavoro della custode sociale di paese Valentina De Martini. «Avremo modo di conoscerci e spero di passare dei bellissimi momenti con chi di voi lo vorrà», ha detto la 23enne – operatrice formata con esperienza nel campo socio-assistenziale – davanti alla cinquantina di anziani presente alle scuole elementari per il pranzo in compagnia, che dopo il periodo di maggiore pressione della pandemia ha segnato anche la ripresa degli incontri per la terza età che dal 2013 vengono organizzati dalla locale Associazione Sempreverdi.

Punto di riferimento immediato

Figura già introdotta a Cadenazzo, Giubiasco, Monte Carasso, in Valle Morobbia e presto in arrivo anche a Sant’Antonino, il ruolo della custode sociale di Camorino, che opera sotto l’egida dell’Assistenza e cure a domicilio Bellinzonese (Abad), in termini di attività di svago sarà complementare a quello svolto sinora dell’Associazione, costituita ufficialmente nel 2017 ma i cui volontari (una dozzina) sono operativi già dal 2013. Oltre dunque a dare seguito all’organizzazione di momenti di intrattenimento e socializzazione (per due mezze giornate, il lunedì e il giovedì, il locale Consiglio parrocchiale continuerà a mettere a disposizione la sala parrocchiale), Valentina si occuperà di svolgere prestazioni classiche di cura della persona e dell’ambiente a utenti già seguiti da Abad e fungerà inoltre da collante nella rete di conoscenza e lavoro tra familiari, personale curante, assistenti sociali e gruppi di volontari. In aggiunta alle visite di routine per servizi nell’ambito di aiuto domiciliare, il suo scopo è quello di intervenire in situazioni impreviste ma non di urgenza sanitaria; un punto di riferimento immediato per tutti gli anziani del paese che può ad esempio dare le prime informazioni ai servizi di cura o ai familiari. Il tutto con gli obiettivi primari di favorire e migliorare la permanenza al proprio domicilio di persone che necessitano di cure o assistenza e prevenire la solitudine o l’isolamento sociale attraverso una cultura di prossimità e di condivisione di attività.

‘Un’opportunità a beneficio delle famiglie’

«È bello potersi ritrovare dopo un periodo molto duro per tutti», ha affermato il presidente dell’Associazione Sempreverdi ed ex sindaco di Camorino Carlo Donadini, il quale, riallacciandosi ai valori cardini di Sempreverdi, ha fatto leva sull’importanza per una comunità di «costruire rapporti umani, saper tollerare, andare incontro alla gente e anticipare i bisogni. Dobbiamo cercare di dialogare, aiutarci, condividere momenti belli e momenti meno belli». Dopo l’inizio nel 2013 delle attività ricreative a Camorino, ha continuato Donadini, «grazie alla collaborazione con Abad oggi ci apriamo a questa interessante opportunità. Si tratta di un nuovo approccio, non solo a beneficio degli anziani ma anche delle famiglie. Se lo vorrete – ha continuato Donadini –, Valentina entrerà nelle vostre case quando ci sarà bisogno. Fate girare la voce in paese: la sua mano è quella della solidarietà delle istituzioni e delle associazioni; quella che aiuta, accarezza e dà respiro ai parenti». A nome di Abad, il direttore Roberto Mora ha detto di «credere molto in questo modello, che coinvolge professionisti del settore sanitario così come il prezioso e indispensabile aiuto dei volontari». Un concetto, quello di collaborare e mettersi a disposizione degli altri, ripreso anche dal presidente di Abad Felice Zanetti. «Questo è lo spirito con cui si presenta Abad, che a Camorino arriva un po’ in punta di piedi ben consapevole del valore dell’importante realtà di volontariato già presente». Presente alla presentazione anche il sindaco di Bellinzona. Il Municipio, ha detto Mario Branda, segue con interesse queste importanti iniziative che si stanno sviluppando sul territorio e in futuro valuterà come incrementare il loro sostegno.

Leggi anche:

Cadenazzo, entra in funzione la custode sociale

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved