sei-giorni-e-non-solo-tre-di-festa-a-bellinzona-per-carnevale
Ti-Press
La musica delle guggen echeggerà in città
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
6 min

Verdetto storico e inappellabile: da Ppd a Il Centro

Il Congresso cantonale del partito ha appena deciso - a stragrande maggioranza - il cambiamento del nome
Locarnese
3 ore

Contone, contributi di canalizzazione attempati e indigesti

Malumore tra i cittadini della sezione gambarognese per la ‘pillola‘ (provvisoria). Presentato reclamo al Municipio, lunedì l’incontro per gli interessati
Ticino
7 ore

Speziali (Plr): ‘Noi un partito responsabile, non utili idioti’

Il presidente liberale radicale a pochi giorni dal finale thriller sulle imposte di circolazione, spiega il momento del suo partito e la sua prospettiva
Ticino
16 ore

TiSin, sindacati soddisfatti per la sanzione dell’Ispettorato

Daniel (Ocst): ‘Quel contratto era uno scheletro al quale hanno tolto una costola’. Gargantini (Unia): ‘Aldi e BIgnasca ci spieghino questa pagliacciata’
Luganese
17 ore

Pubblicata la nuova edizione de ‘Il Cantonetto’

Nel numero di giugno, un omaggio allo scrittore Mario Agliati nel centenario della nascita. Altro tributo di rilievo, quello al pittore Pietro Salati
Luganese
18 ore

Lugano, un gesto solidale a chi è meno fortunato

In occasione dei suoi 60 anni, il direttore dell’Hotel Pestalozzi Luciano Fadani ha devoluto alla G.I.C.A.M. l’incasso dell’aperitivo
Ticino
18 ore

L’Ispettorato del lavoro sanziona l’‘operazione TiSin’

L’autorità contesta a un’azienda la legittimità del contratto stipulato insieme al sedicente sindacato leghista per aggirare il salario minimo
Grigioni
18 ore

Donazione di sangue a Roveredo

Mercoledì 6 luglio dalle 16.30 alle 19.30 al Centro regionale dei servizi
Bellinzonese
18 ore

Luca Decarli presidente del Rotary Club Bellinzona

Succede ad Alessandra Alberti
Locarnese
18 ore

Giallo di Solduno, indagini a tutto campo

Per la morte del 25enne, rinvenuto senza vita e con una ferita al volto dopo diversi giorni, gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi
Bellinzonese
18 ore

Piazza ex Mercato, un ‘sentiero’ in granito verso Palazzo civico

La riqualifica dell’area a Bellinzona è sul tavolo dell’Ufficio dei beni culturali. L’intenzione è di presentare un messaggio municipale entro fine anno
Ticino
19 ore

L’Ocst: ‘No a un’altra riduzione delle rendite pensionistiche’

L’Organizzazione cristiano sociale chiede che inizi subito una trattativa con il governo per concordare una soluzione che mantenga l’attuale livello
Luganese
19 ore

Lugano, una spiaggetta in ghiaia lungo Riva Caccia

Mozione interpartitica chiede di riqualificare e rendere accessibile il lago a favore della cittadinanza, piante acquatiche e pesci
Locarnese
19 ore

Pilates estivo a Muralto e vacanze al mare per over 60

Le proposte estive di Pro Senectute Ticino e Moesano. Iscrizioni obbligatorie
laR
 
22.02.2022 - 18:23
Aggiornamento : 20:58

Sei giorni (e non solo tre) di festa a Bellinzona per Carnevale

Una decina di bar organizzeranno eventi anche giovedì, domenica e lunedì. Una ventina rimarranno aperti fino alle 3 venerdì, sabato e martedì

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

Si preannunciano sei giorni (e non solo tre) di festa a Bellinzona dal 24 febbraio al 1° marzo, periodo nel quale era previsto il tradizionale Carnevale Rabadan che però è stato annullato a inizio dicembre a causa delle incertezze generate dalla situazione pandemica. Oltre alla «ventina» di esercizi pubblici che hanno chiesto il prolungamento dell’orario di chiusura fino alle 3 per venerdì, sabato e martedì, «una decina di locali ha pure richiesto il permesso di organizzare eventi il giovedì, la domenica e il lunedì», spiega a ‘laRegione’ Ivano Beltraminelli, comandante della Polizia comunale. Per questi ultimi giorni non è però prevista alcuna deroga e i bar dovranno quindi chiudere all’una di notte. Resta il fatto che si tratta di una situazione nuova: non essendo la Società Rabadan a organizzare la manifestazione, non potranno nemmeno essere applicate quelle misure rodate che negli anni hanno permesso di gestire un importante afflusso di persone. L’ordine pubblico dovrà quindi essere garantito dalla Città e dunque dalla polizia che sarà presente con agenti comunali accompagnati da agenti di agenzie di sicurezza privata. In ogni caso, e proprio perché si tratta di una situazione nuova dalla quale è difficile capire esattamente cosa aspettarsi, la polizia «valuterà giorno per giorno se apportare eventuali correttivi» alle misure che saranno messe in atto. È ad esempio pensabile l’incremento di agenti sia nei bar, sia in città.

‘Apporteremo correttivi a dipendenza di ciò che succederà’

Ricordiamo che la concessione del prolungamento di orario era legata a diverse condizioni. Innanzitutto ogni esercizio pubblico che ne ha fatto richiesta ha dovuto presentare un piano di sicurezza alla Polizia comunale che prevede in particolare la presenza nel locale di almeno due agenti di sicurezza di agenzie private certificate. Questa misura sarà applicata «anche giovedì», mentre per domenica e lunedì intanto non è prevista, a meno che la situazione venutasi a creare lo richieda, precisa Beltraminelli. Infatti, non potendo prevedere quante persone effettivamente decideranno di recarsi nei bar bellinzonesi addobbati per l’occasione per fare Carnevale, «ci riserveremo la possibilità di apportare correttivi a dipendenza di ciò che succederà». Il comandante della Polcom sottolinea poi che «in caso di problemi gravi il Municipio ha la facoltà di interrompere l’evento, come accade per ogni Carnevale». Quello che però ha fatto storcere un po’ il naso ad alcuni esercenti, è la tassa di 200 franchi per poter mantenere aperto il locale fino alle tre. Tuttavia, questo costo supplementare che si aggiunge a quello per gli agenti di sicurezza, non sembra aver intaccato particolarmente l’entusiasmo, visto che per finire la polizia ha concesso la deroga alla ventina di locali (in gran parte del centro storico, ma non solo) che l’hanno richiesta.

Misure che solitamente sono previste a Carnevale

A differenza di un Rabadan tradizionale, agli esercizi pubblici non sarà inoltre permessa la posa di tendine e la vendita di cibi o bevande su suolo pubblico. Come noto anche la diffusione di musica sarà vietata all’esterno con eccezione per le guggen che potranno suonare davanti ai bar, così come nelle strade e nelle piazze del centro storico. Saranno poi applicate altre misure che solitamente sono previste a Carnevale, come «il limite sonoro a 93 decibel». In questo caso sarà tuttavia applicata «una certa tolleranza», come accade ogni volta in questo periodo particolare a Bellinzona. In ogni caso la musica dovrà essere spenta «15 minuti prima della chiusura». E questo significa alle 0.45 il giovedì, la domenica e il lunedì e alle 2.45 il venerdì, il sabato e il martedì. I locali dovranno inoltre, ad esempio, «utilizzare bicchieri monouso o vendere almeno tre bevande analcoliche a un prezzo inferiore rispetto a quella alcolica più a buon mercato». Beltraminelli ricorda poi che vige il divieto di fumare all’interno e che la vendita di alcolici è vietata ai minorenni. A ciò va poi aggiunto che «il Comune metterà a disposizione dei container per la raccolta del vetro e dei rifiuti e poserà dei Wc nel centro storico».

Possibile chiusura di piazza Governo e piazza Indipendenza

Infine, durante le sere di festa potranno anche esserci disagi relativi al traffico in particolare nella zona tra piazza Governo e piazza Indipendenza. Anche in questo caso non è ancora tuttavia chiaro quali limitazioni saranno messe in atto dalla polizia: «Valuteremo in base alla situazione reale che troveremo ogni sera, a partire da giovedì», rileva Beltraminelli. Se l’afflusso di persone sarà importante, «chiuderemo queste zone al traffico, ma eventualmente solo di sera».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona carnevale ivano beltraminelli
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved