ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
4 ore

Lugano, Lalia non slega il legislativo

I prelievi dovuti per legge ottengono la maggioranza assoluta, malgrado il teatrino in salsa leghista, con Bignasca contro il suo sindaco
Locarnese
4 ore

Il Museo di Storia naturale è ancorato alla pianificazione

Approvata dal legislativo di Locarno la variante per l’insediamento della struttura nel complesso conventuale di Santa Caterina
Ticino
6 ore

Detenuti e misure terapeutiche, il parlamento accelera

Presto una mozione delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’. Durisch: ora il trattamento in carcere non funziona, urge un reparto di psichiatria forense
Bellinzonese
6 ore

In arrivo sei aule prefabbricate per i bambini della Gerretta

Bellinzona: accolta la clausola d’urgenza e bocciato l’emendamento che chiedeva di riattivare le vecchie scuole di Molinazzo e Daro
Bellinzonese
7 ore

Daro, ecco i soldi: parte la ricostruzione di via ai Ronchi

Il Cc ha votato l’anticipo di 2,45 milioni. La Città pretende il risarcimento dal proprietario del cantiere edile all’origine del crollo
Luganese
7 ore

AlpTransit verso sud, Lugano picchia i pugni contro Berna

Votata all’unanimità la risoluzione extra-Loc che critica il progetto di Berna di tagliare la Neat e chiede di proseguire il tracciato fino al confine
Bellinzonese
8 ore

Giubiasco, 14 anni dopo luce verde alla centrale a biogas

Il Cc di Bellinzona ha avallato l’operazione lanciata dall’Amb con la Sopracenerina per un impianto che costerà quasi 27 milioni
Mendrisiotto
8 ore

Clinica psichiatrica, alla sbarra un 18enne accusato di stupro

La vicenda si sarebbe consumata a Mendrisio tra due pazienti, entrambi sotto l’influsso dei medicamenti. Il processo è previsto per ottobre
31.01.2022 - 10:00
Aggiornamento: 16:14

‘A Preonzo sottotetti devastati dalle martore’

L’ex municipale Aleardo Bionda si fa portavoce dell’esasperazione di alcuni cittadini confrontati con danni ingenti alle sottostrutture

a-preonzo-sottotetti-devastati-dalle-martore
Keystone

«In questo periodo si parla tanto dell’avvistamento del lupo, ma qui in paese abbiamo una questione che ritengo assai più problematica». Giunge da Preonzo lo sfogo per i danni causati dalle martore alle sottostrutture dei tetti delle abitazioni. A parlare è Aleardo Bionda, ex municipale e attuale membro del locale Ufficio patriziale e dell’Associazione di quartiere. «Le ho provate tutte, anche con l’ausilio di specialisti. Abbiamo installato reti, dispositivi acustici ma niente da fare». Premettendo che la natura ha spesso la meglio sulle misure di prevenzione (la martora morde a dispetto di tutte le precauzioni), Bionda spiega che in paese il problema tocca altri abitanti, ormai esasperati dalla presenza nei sottotetti di questi piccoli e curiosi mammiferi dall’aspetto innocente ma con denti affilati e una grande capacità di arrampicarsi. Attraverso fori e buchi spesso difficili da individuare, trovano habitat perfetti nel caldo e nel buio di sottotetti, mansarde e soffitte. «A casa mia si sono intrufolate sfruttando un piccolo pertugio sotto una tegola – racconta Bionda –. E una volta dentro hanno divorato il materiale isolante. Sono state scavate tane ovunque, compromettendo la tenuta del tetto contro le infiltrazioni».

‘Spese per decine e decine di migliaia di franchi’

L’azione delle martore può rendere necessari interventi di risanamento dello strato isolante costosi e impegnativi. «Per quanto riguarda le abitazioni, di principio, salvo clausole particolari, l’assicurazione non copre questi danni di entità naturale. E nel mio caso parliamo di una spesa di decine e decine di migliaia di franchi. Ecco che si tratta di un problematica seria. Qui in paese le martore sono ovunque, e ovviamente colpiscono anche i motori delle automobili». Le conseguenze per le macchine sono estremamente spiacevoli: cavi o tubi rosicchiati, manicotti o rivestimenti isolanti danneggiati. «Da quanto mi hanno riferito le altre Associazioni, la questione della grande presenza di martore non si limita solo al nostro quartiere ma tocca anche altre zone della Città di Bellinzona».

‘Oggi protette, un tempo considerate nocive’

La situazione nel quartiere di Preonzo, dove stando al nostro interlocutore la presenza delle martore è aumentata in particolare negli ultimi anni, è stata segnalata all’Ufficio caccia e pesca e al Municipio di Bellinzona. «Ho sollecitato diverse volte ma purtroppo non si può fare nulla in quanto questi animali rappresentano una specie protetta. In passato, invece, erano considerati nocivi ed era possibile regolare la loro presenza ricevendo peraltro dal Cantone un compenso per le pelli. È un dato di fatto – conclude Aleardo Bionda – che questa situazione comporta problemi reali e onerosi da risolvere, e credo che qualcuno debba assumersi la responsabilità di fare qualcosa».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved