ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
11 min

Pregassona, porte aperte dell’associazione Amélie

Appuntamento per sabato 1 ottobre dalle 10 alle 18 in via Ceresio 43. Durante l’incontro sarà presentato il nuovo programma delle attività
Locarnese
2 ore

Ascona, una conferenza tra fede e denaro

Relatore sarà Markus Krienke, teologo e filosofo
Locarnese
5 ore

‘Le Corti inCanto’: offriamo delicatezza in cambio di passione

Dopo 15 edizioni il Gruppo Centro Storico di Locarno vuole cedere il testimone a chi intenda dare continuità alla manifestazione
Ticino
7 ore

Divertimento, pregiudizi, didattica, ricerca... cos’è il gaming?

Chiacchierata a tutto tondo col ricercatore Supsi Masiar Babazadeh: ‘Non è solo Super Mario, ci sono programmi usati anche dalle aziende per i neoassunti’
Bellinzonese
7 ore

Una Bellinzona più pulita val bene una fredda giornata di vento

Clean Up Day: oltre alle scuole si è attivato anche un gruppo di volontari capitanato dall’amministratrice di un profilo Facebook dedicato alla città
Luganese
15 ore

Orti familiari comunali a Lugano, ‘tutti devono concorrere’

Il bando scade il 14 ottobre. La municipale Cristina Zanini Barzaghi: ‘Gli anziani i più interessati, già passati attraverso altre crisi economiche’
GALLERY
Mendrisiotto
16 ore

Mendrisio, ‘Sagra del Borgo riuscita al 100 per cento’

Nella tre giorni di festa che ha caratterizzato il nucleo storico non ci sono stati interventi per risse o violenze. Sam sollecitato in due occasioni.
Mendrisiotto
18 ore

Chiasso, natura e paesaggio per il ‘nuovo’ Faloppia

Il Municipio presenta al Consiglio comunale la richiesta di un credito di 300mila franchi per elaborare il progetto definitivo di riqualifica
Mendrisiotto
18 ore

‘ProgettoAmore’ e i fondi per l’emergenza in Ucraina

I proventi della manifestazione sono stati donati all’associazione Insieme per la pace che grazie a due volontari ha portato provviste a Nikolaev
Ticino
18 ore

Il governo dice sì al fondo per apprendisti in difficoltà

Accolta la proposta di Fonio ed Ermotti-Lepori. Sarà gestito dal Decs, rifornito da pubblico e privato, e servirà a rifondere le direzioni delle sedi
Luganese
18 ore

Marco Valli cittadino onorario di Comano

La proclamazione con il voto unanime del Consiglio comunale per il suo impegno: 40 anni dedicati alla collettività
Luganese
19 ore

Parco Morosini di Vezia, inaugurazione col sole

Il polmone verde, restaurato e valorizzato, riaperto al pubblico. Gli edifici storici sono tornati all’antico splendore
Ticino
19 ore

Cantonali 2023, il Forum alternativo è corteggiato dall’Mps

A sinistra dell’area rossoverde continuano le manovre in vista delle elezioni. Dopo aver bocciato la lista con Ps e Verdi, si apre una nuova possibilità
Locarnese
20 ore

Conferenza sulla ‘casa che vogliamo’ allo Spazio Elle

Relatori di rilievo all’incontro gratuito previsto martedì 27 settembre dalle 20.30 a Locarno
Ticino
21 ore

Opere di urbanizzazione generale, ‘ampliare margine dei Comuni’

Iniziativa di Pini (Plr), Buzzini (Lega) e Franscella (Centro): aumentare la forchetta della quota a carico dei proprietari, minimo 10% invece che 30%
Mendrisiotto
21 ore

Chiasso, l’English Film Club torna con quattro pellicole

La nuova stagione debutta il 6 ottobre al Cinema Excelsior. Cambia il giorno delle proiezioni, previste il giovedì alle 18.15
23.01.2022 - 15:16
Aggiornamento: 16:26

Quartieri Bellinzona: avanti con 3 commissioni ma non in centro

Al via la pubblicazione per candidarsi a Monte Carasso, Sementina e Gudo: deciderà poi il Municipio chi incaricare

quartieri-bellinzona-avanti-con-3-commissioni-ma-non-in-centro
Ti-Press
Il centro storico turrito

Lo aveva spiegato il sindaco di Bellinzona Mario Branda lo scorso 15 dicembre al nostro giornale: «Il discorso va ora ripreso». Detto fatto, ma con una variante non da poco rispetto alle indicazioni date un mese fa. Domani (lunedì 24) il Municipio pubblicherà dunque agli albi comunali dei quartieri di Monte Carasso, Sementina e Gudo gli appelli rivolti ai rispettivi abitanti affinché si candidino in vista d’istituire le rispettive Commissioni di quartiere, previste dal Regolamento comunale laddove la popolazione locale non si è spontaneamente organizzata – come invece avvenuto in nove altri quartieri su un totale di tredici – creando le Associazioni di quartiere.

Durante la prima legislatura della nuova Bellinzona, e nei primi nove mesi della seconda, nei tre quartieri sud di sponda destra appena citati e in quello centrale non ha fatto breccia l’idea – più volte rilanciata dalle autorità cittadine – d’istituire organi consultivi di rappresentanza. E visto che, spiega l’Esecutivo in un comunicato, “anche gli ultimi tentativi di formare un gruppo promotore non sono andati a buon fine”, viene ora attivata la possibilità data dal Regolamento comunale di formare delle Commissioni di quartiere. “Anche in questo caso il ruolo è quello di discutere progetti, problematiche e temi inerenti al quartiere, ma a differenza delle associazioni le commissioni vengono nominate dal Municipio”.

Per il quartiere centrale si valuterà l’esperienza fatta

Per contro la pubblicazione non riguarderà in questo momento il quartiere centrale di Bellinzona, ossia quello della vecchia Città prima dell’aggregazione che risulta essere fra tutti il più popoloso, variegato, eterogeneo e in espansione. In questo caso s’intende valutare se e come maturerà l’esperienza delle Commissioni nei tre quartieri sud di sponda destra, per poi eventualmente imboccare la medesima via nel quartiere centrale. Medesima via o magari un po’ diversa. Per esempio valutando l’opportunità di prevedere non una ma più commissioni, magari riunendo quelle frazioni storicamente distinte fra loro ma che presentano realtà geografiche comuni. Per esempio si possono citare la parte collinare formata da Ravecchia, Daro, Artore e Pedemonte, la parte pianeggiante con Semine, Centro storico, Gerretta, Pratocarasso e Molinazzo, infine la parte di sponda destra comprendente Galbisio e Carasso. Per ora, comunque, questa rimane soltanto una possibile opzione e di sicuro, per il momento, il Municipio intende anzitutto “verificare l’adeguatezza ma anche la necessità di un simile strumento per una realtà territoriale che a oggi (e negli ultimi cento anni) ha funzionato senza”. Anche perché direttamente connessa alle istituzioni politiche cittadine presenti a Palazzo Civico. In caso d’interessamento da parte di cittadini “rimarrà comunque possibile costituire un’Associazione di quartiere”.

Bilancio ‘complessivamente positivo’

“Dopo la nascita della Città aggregata nel 2017 – ricorda l’Esecutivo nell’odierno comunicato – sono nove i quartieri che hanno nel frattempo visto nascere un’Associazione di quartiere quale organo di rappresentanza e consultazione come previsto dal Regolamento comunale. Questa formula permette agli abitanti di organizzarsi autonomamente, eleggendo il proprio comitato di quartiere e gestendone le finanze”. Le nove associazioni nate negli scorsi anni a Camorino, Claro, Giubiasco, Gnosca, Gorduno, Moleno, Pianezzo, Preonzo e Sant’Antonio “s’interfacciano con il Municipio e i servizi comunali attraverso il Servizio quartieri, allo scopo di seguire da vicino temi relativi al loro territorio e dare seguito alle segnalazioni dei cittadini”. Oltre all’attività e al lavoro svolto dai comitati, organizzano inoltre l’assemblea sociale annualmente e promuovono eventi con lo scopo di favorire momenti conviviali tra le persone che abitano nel quartiere. “Il bilancio di questi primi anni di esperienza è da ritenersi complessivamente positivo”. Tra gli esempi di collaborazione vengono citati il coinvolgimento di alcune Associazioni di quartiere dal Settore cultura ed eventi della Città nell’ambito delle serate di animazione proposte durante ‘Estate in Città 2021’.

Come proporsi e chi decide

Per i quartieri di Gudo, Monte Carasso e Sementina lunedì 24 gennaio sarà pubblicato all’albo l’avviso per la presentazione delle candidature. Possono partecipare i cittadini residenti nel quartiere di età superiore ai 18 anni, i quali dovranno supportare la propria candidatura con la firma di dieci cittadini residenti nel territorio di competenza della relativa Commissione. Nel caso in cui vi fossero più persone interessate rispetto ai posti disponibili, il Municipio – cui compete la designazione delle persone da incaricare – procederà con la scelta e la nomina che sarà valida per la durata della legislatura. Il Regolamento comunale stabilisce peraltro che qualora nessuno si faccia avanti, o vi sia un numero insufficiente di candidati, “il Municipio procede alla scelta e alla designazione”. La candidatura deve pervenire al Servizio quartieri, Piazza Nosetto 5, 6500 Bellinzona entro lunedì 28 febbraio alle ore 17. Ulteriori informazioni e i formulari di candidatura sono disponibili dal 24 gennaio su www.bellinzona.ch/quartieri.

Leggi anche:

Bellinzona avrà presto anche quattro Commissioni di quartiere

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved