bellinzona-un-premio-nobel-nel-consiglio-scientifico-dell-irb
Usi
Da sinistra Maria Rescigno, Alexandra Trkola, Johanna Joyce e Charles M. Rice
22.12.2021 - 11:27
Aggiornamento : 17:45

Bellinzona, un premio Nobel nel Consiglio scientifico dell’Irb

Nominate quattro personalità accademiche di primo piano, tra cui Charles M. Rice, premio Nobel per la medicina nel 2020

Nomina di assoluto prestigio nel Consiglio scientifico dell’Istituto di ricerca in biomedicina (Irb): fra i quattro nuovi membri, vi è infatti anche Charles M. Rice, professore di virologia alla Rockefeller University di New York, che nel 2020 è stato insignito del premio Nobel per la medicina per la scoperta del virus dell’epatite C. Durante la prima seduta del Consiglio di fondazione per l’Irb tenutasi lo scorso 15 dicembre nel nuovo Centro di ricerca biomedica della Svizzera italiana in via Chiesa a Bellinzona, nel Consiglio scientifico dell’Istituto affiliato all’Università della Svizzera italiana (Usi) sono anche stati nominati Maria Rescigno – professoressa ordinaria di patologia generale e pro rettore vicario con delega alla ricerca presso Humanitas University (dal 2001 al 2017 direttrice dell’Unità di ricerca sulle cellule dendritiche ed immunoterapia nel Dipartimento di oncologia sperimentale all’Isituto europeo di Oncologia) –, Alexandra Trkola – direttrice dell’Istituto di virologia medica e professoressa all’Università di Zurigo (nel 2006 ha ricevuto il premio Elizabeth Glaser Scientist e nel 2018 il premio della Società svizzera di malattie infettive) – e Johanna Joyce, professoressa di oncologia all’Università di Losanna e membro dell’Istituto internazionale Ludwig per la ricerca tumorale (prima di trasferirsi in Svizzera nel 2016 è stata membro del Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
charles m. rice consiglio scientifico irb nobel
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved