29.11.2021 - 18:48
Aggiornamento: 05.12.2021 - 18:30

L’artigianato locale esposto nei quattro InfoPoint turistici

Ad Airolo, Bellinzona, Biasca e Olivone in vendita i prodotti di artigiani del Bellinzonese e valli

l-artigianato-locale-esposto-nei-quattro-infopoint-turistici
Ti-Press
L’InfoPoint di Bellinzona

Un progetto per valorizzare l’artigianato locale che vedrà le opere di quattro artigiani, sostituiti a rotazione durante l’anno, esposte nei quattro InfoPoint turistici (Airolo, Bellinzona, Biasca e Olivone) del comprensorio di Bellinzona e valli. Questo per “permettere ai turisti di conoscere ancora più da vicino le tradizioni del territorio, portandosi a casa ‘un pezzo’ della regione”, scrive l’Organizzazione turistica regionale Bellinzonese e Alto Ticino in un comunicato. Per la regione del Bellinzonese si è collaborato con Fausto Pellegrini di “Il legno è arte”, che ha prodotto “L’assetto Fortezza” con diverse tipologie di legno, proveniente al 100% dalla regione, con inciso il castello di Montebello di Bellinzona. I graniti della Giannini Graniti, rappresentano la Riviera, si presentano con una “Mezzaluna porta vino” fatta di Gneiss, estratto proprio dalle cave situate a Lodrino. La Valle di Blenio è rappresentata da Paola Toschini, che da oltre quarant’anni lavora con la ceramica, e per l’occasione ha realizzato la “Ciotola Sosto”, riprodotta in Grès cotto ad alta temperatura, rappresentando il territorio grazie alla forma della montagna simbolo della valle, il Sosto. Il territorio della Leventina è invece racchiuso nei gioielli di Giulia Taragnoli della “Butea da Quint” che propone le “Collane della Leventina” fatte con diverse tipologie di pietre raccolte direttamente dall’artigiana durante delle passeggiate, e lavorate poi a mano.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved