per-il-2022-il-comune-di-riviera-prevede-rosso
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
3 ore

Pandemia, sette persone in più negli ospedali ticinesi

Due in più nei reparti di cure intensive. Stabile il numero di nuovi casi nelle ultime 24 ore: aumentati di quattro unità (1’266)
Luganese
3 ore

‘Campione era un deserto. Ora è tornato il sorriso in paese’

Reportage dall’enclave a due giorni dalla riapertura del casinò. E intanto l’amministratore delegato Ambrosini: ‘Debiti rimborsati entro cinque anni’.
Mendrisiotto
8 ore

Il sacerdote denunciato torna a dire messa

Anche se l’inchiesta è ancora in corso, il vescovo Lazzeri ha ritenuto che ci sono i presupposti per il ritorno, nel fine settimana, in parrocchia
Locarnese
8 ore

Ronco s/Ascona: e vissero tutti felici e contenti

Col progetto ‘Comune sano’ lanciato dalla Confederazione, il Municipio intende migliorare la qualità della vita e soddisfare le aspettative dei cittadini
Ticino
8 ore

Sergi: ‘Livelli, il no all’emendamento è stato coerente’

I tre voti contrari alla sperimentazione dell’Mps sono stati decisivi. Il coordinatore ribatte colpo su colpo alle accuse da sinistra: serve vera riforma
Ticino
15 ore

Antonini colpevole di uno solo dei tre reati prospettati

L’ex comandante delle Guardie di confine, ‘licenziato prima che si giungesse a una sentenza’, è stato condannato per falsità in documenti
Ticino
17 ore

La Lega: è giunta l’ora di abolire le restrizioni

‘La situazione pandemica è sotto controllo, quella economica è invece preoccupante’. Mozione urgente al Consiglio di Stato
29.11.2021 - 18:310
Aggiornamento : 30.11.2021 - 15:28

Per il 2022 il Comune di Riviera prevede ‘rosso’

Stimato un disavanzo di 296mila franchi e il mantenimento del moltiplicatore al 95%. Tra i punti deboli il Municipio evidenzia l’autofinanziamento

a cura de laRegione

Nel messaggio sui conti preventivi licenziato all’attenzione del Consiglio comunale, il Municipio di Riviera stima per il 2022 un disavanzo d’esercizio di circa 296mila franchi a fronte di uscite correnti per 17,17 milioni (in aumento del 3,3% rispetto al 2021), entrate correnti per 9,98 milioni (+4,7%) e un gettito d’imposta valutato in 6,9 milioni. Una previsione per il 2022 “non facile”, scrive l’esecutivo nel messaggio municipale, tenuto conto dell’incertezza legata agli influssi che la pandemia di coronavirus avrà sul gettito d’imposta. Ad incidere sulla prevista perdita d’esercizio ci sono gli importanti aumenti dei costi per anziani e socialità (in particolare i contributi comunali al Cantone per quanto riguarda le assicurazioni sociali, i Servizi di assistenza e cura a domicilio e la degenza degli ospiti nelle case di riposo).

Tra gli aspetti negativi evidenziati dall’esecutivo ci sono i dati riferiti all’autofinanziamento: solo il 79,2% dell’importo di 1,3 milioni di franchi destinato ai previsti investimenti netti potrà essere autofinanziato dalle casse comunali, andando così a incidere sul debito pubblico. Nonostante la prudenza con cui è stato redatto il Preventivo 2022, scrive il Municipio nel messaggio, “i dati dell’autofinanziamento dimostrano il limitato margine di manovra nella gestione corrente del nostro Comune. In questa situazione – continua l’esecutivo – sarebbe pertanto necessario contenere l’aumento del fabbisogno d’imposta entro i limiti di crescita del gettito fiscale”. Proprio il gettito fiscale è giudicato un altro punto debole delle finanze comunali, non raggiungendo nemmeno il 50% delle uscite correnti. Al legislativo viene comunque proposto di mantenere il moltiplicatore d’imposta al 95%.

Positiva, annota il Municipio, è invece la decisione del Consiglio di Stato di “sospendere il messaggio che proponeva una modifica transitoria della Legge sulla perequazione intercomunale che prevedeva una decurtazione provvisoria del contributo di livellamento”, che per il Comune di Riviera “avrebbe comportato una riduzione complessiva di circa 1 milione sul versamento del contributo di livellamento per il periodo 2020-2022”. Un altro aspetto incoraggiante elencato dall’esecutivo riguarda il Parco tecnologico dell’aviazione situato all’aerodromo di Lodrino, dove durante il 2021 sono stati occupati tutti gli spazi ristrutturati della torre di controllo da parte di aziende legate ai droni (è stato creato anche il primo centro di competenza dello Switzerland Innovation Park).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved