sant-antonino-verso-l-aumento-del-moltiplicatore
Ti-Press
La casa comunale
ULTIME NOTIZIE Cantone
03.11.2021 - 16:19
Aggiornamento : 02.06.2022 - 11:53

Sant’Antonino verso l’aumento del moltiplicatore

Il Municipio propone di alzarlo dall’attuale 65% al 70% al fine di registrare per il 2022 un disavanzo di 96mila franchi invece di 465mila

Il Municipio di Sant’Antonino propone di alzare il moltiplicatore d’imposta, portandolo dall’attuale 65% al 70%. Sarà il Consiglio comunale a dover approvare la misura nell’ambito dell’esame del preventivo, che per il 2022 stima un disavanzo d’esercizio pari a 95’679 franchi a fronte di un fabbisogno d’imposta valutato in 5,95 milioni di franchi (spese per 9,38 milioni e ricavi per 3,74) e di un gettito fiscale stimato in 5,86 milioni di franchi. Nel messaggio licenziato all’attenzione del legislativo, l’Esecutivo spiega le ragioni alla base della proposta: "La riconferma del moltiplicatore al 65% significherebbe contabilizzare un ulteriore deficit di 466mila franchi", che farebbe infatti seguito alla perdita di 587mila stimata per l’esercizio 2021 (attualmente le indicazioni a preconsuntivo non lasciano presagire un miglioramento tale da poter raggiungere il pareggio del fabbisogno) e a quella di 584mila franchi (prevalentemente dovuta alle conseguenze dalla pandemia) registrata al termine dell’esercizio 2020. L’Esecutivo rende inoltre attenti sul fatto che gli investimenti in previsione per il periodo 2021-2026 (si parla di 20,5 milioni), congiuntamente al basso tasso di autofinanziamento di questi anni, avranno come conseguenza un aumento dell’indebitamento che raggiungerà verosimilmente circa 29 milioni al netto dei finanziamenti speciali, con conseguente crescita del debito pubblico procapite che arriverà a una quota di 9’254 franchi.

Tornando ai conti di preventivo per l’anno 2022, "sono essenzialmente condizionati dalla valutazione delle risorse fiscali comunali – scrive l’Esecutivo nel messaggio municipale –. Rimane di fatto incerto il gettito fiscale delle persone giuridiche. Dopo l’importante ridimensionamento annunciato per l’anno 2019, le indicazioni che vengono fornite da altre realtà presenti nel territorio fanno presupporre una contrazione relativamente meno incisiva". Il gettito fiscale delle persone fisiche, scrive ancora il Municipio, "tiene conto dell’impatto che avranno le occupazioni dei nuovi insediamenti abitativi presenti sul nostro territorio". L’Esecutivo sottolinea che "non intende ridimensionare i servizi a disposizione della popolazione e rimane disponibile a possibili potenziamenti laddove giustificati". Per il 2022 sono confermati investimenti per 3,36 milioni di franchi, in linea con quanto approvato dal Consiglio comunale.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
aumento moltiplicatore preventivo 2022 sant'antonino
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved