chiesto-piu-impegno-al-teatro-sociale-di-bellinzona
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
3 ore

Assolti i due assistenti di cura della casa anziani di Balerna

I due ex assistenti di cura, secondo la Corte d’appello, non hanno maltrattato gli anziani ospiti. Saranno indennizzati per il torto morale subìto
Ticino
4 ore

Targhe, Dadò: ‘O con il nostro rapporto, o pronti alle urne’

La proposta del Plr sulle imposte di circolazione non scalfisce il Ppd. Intanto l’Udc è pronta all’iniziativa per abolire la tassa di collegamento
Luganese
8 ore

Autogestione, un quarto di secolo finito in ‘Macerie’

La storia dell’esperienza raccontata dai protagonisti nel podcast coordinato da Olmo Cerri: ‘Uno spazio di libertà ch si è rivelato fondamentale’
Luganese
8 ore

Il ‘risarcimento? Quegli oggetti non avrebbero dovuto esserci’

Il sindaco Michele Foletti non si scompone in attesa della decisione della Crp e riprenderebbe le stesse decisioni adottate nel maggio scorso
Locarnese
9 ore

Tegna, ladri s’intrufolano nelle case

Sottratto denaro ma nessun oggetto di valore. Alcuni tentativi sarebbero andati a vuoto. La polizia conferma l’accaduto
Ticino
10 ore

Imposte di circolazione, il Plr svela le carte e il suo rapporto

Speziali: ‘Abbassiamole, ma come dice il governo nella sua risposta a 96 milioni e con una formula diversa’. E su riforma fiscale e settimana a 32 ore...
Luganese
10 ore

Ex Macello, un anno fa la notte più lunga di Lugano

Cade domani l’anniversario della demolizione del centro sociale. Tra ruspe, glitter e scontri, l’ironico ricordo dell’evento che ha segnato la città
Luganese
17 ore

Collina d’Oro, ‘l’acqua vogliamo gestirla noi’: è referendum

Lanciata la raccolta delle firme contro il messaggio municipale sulla cessione alle Aziende industriali di Lugano della gestione globale dell’acquedotto
Mendrisiotto
17 ore

PoLuMe, dalla Sinistra di Stabio una risoluzione contraria

Il Gruppo ha consegnato in cancelleria una dichiarazione da far passare al prossimo Consiglio comunale, per ribadire il proprio no al progetto
Mendrisiotto
17 ore

Campi piccoli e spogliatoi vecchi, ‘mancano le strutture’

Nel Mendrisiotto diverse squadre di calcio costrette a cambiare paese per giocare le partite. ‘Una riflessione da fare a livello regionale’.
26.10.2021 - 19:56
Aggiornamento : 21:30

Chiesto più impegno al Teatro Sociale di Bellinzona

Dal Consiglio comunale diverse sollecitazioni per una migliore promozione e raccolta sponsorizzazioni. Citato l’esempio della Humabs Biomed

Nel giro di un solo mese diverse critiche. Le ha incassate il Teatro Sociale di Bellinzona , dapprima col rapporto di minoranza Lega/Udc della Commissione Gestione del Consiglio comunale quando in settembre il Legislativo ha discusso e approvato il consuntivo 2020; e ora col rapporto della Gestione sul mandato di prestazione di 490’000 franchi fra la Città e l’Ente autonomo di diritto comunale Bellinzona Teatro per l’anno 2021/22 (dal 1° settembre 2021 al 31 agosto 2022) pure votato questa sera dal Cc con 43 sì, 2 no e 3 astenuti. In soldoni il Sociale viene esortato a uscire dal suo guscio per diventare a tutti gli effetti un tassello dell’offerta culturale e in particolare anche turistica di Bellinzona. Il relatore Tiziano Zanetti (Plr) ha in particolare insistito sulla necessità d’inserire la programmazione culturale nella rete dell’attività turistica della Città: «Nel nuovo Infopoint cittadino, inaugurato quest’anno in piazza Collegiata, il Sociale appare in minima parte; bisognerebbe invece sfruttare queste nuove opportunità per una migliore promozione. E anche il Municipio è invitato a esplicitare la sua visione politica sul ruolo che può giocare il Teatro in ambito culturale». Pure dalle sponsorizzazioni «ci si aspetterebbe di più, specie da gruppi e ditte private. Uno sforzo aggiuntivo che va fatto dalla direzione», ha esortato Zanetti. Un ruolo «determinante è poi giocato dagli Amici del teatro, un gruppo di persone entusiaste che supportano la conduzione della struttura». Molta attesa c’è peraltro per il rinnovato oratorio di Giubiasco, dove vi saranno spazi a disposizione delle compagnie. Da rinnovare sarebbe infine il sito internet.

Giuseppe Sergi (Verdi/Mps/Fa) non ha firmato il rapporto della Gestione e in sala ha ribadito le riserve di fondo sugli enti autonomi: sulle sponsorizzazioni, ha aggiunto, «mancano informazioni sufficienti. Noto tuttavia che non figura la Humabs Biomed, la società con sede a Bellinzona che sfrutta commercialmente le scoperte fatte dall’Istituto di ricerca in biomedicina sostenute finanziariamente dalla Città con svariati milioni». Come dire: potrebbe mostrare una concreta riconoscenza. Martina Malacrida Nembrini (Sinistra) ha esortato a «evitare una cultura elitaria preferendo una politica culturale inclusiva volta a costruire progetti innovativi valorizzando le espressioni artistiche presenti sul territorio. Da qui la necessità di realizzare il prima possibile la Casa delle culture richiesta da una mozione (dei Verdi, ndr) votata dal Consiglio comunale» nell’estate 2020. Tuto Rossi (Lega/Udc) ha rimarcato che recentemente il sito internet del Teatro mostrava una programmazione di due anni prima e altre informazioni ormai datate: «Mi è stato risposto che tutti i teatri fanno così. Ma ho verificato e non era così. Poi mi è stato detto che intervenire sul sito richiede competenze particolari che la direzione non ha. Mi pare che manchino cultura organizzativa ed entusiasmo».

Il municipale Fabio Käppeli, capodicastero Finanze, ha raccolto positivamente le suggestioni giunte dalle varie parti evidenziando però anche l’elasticità e l’indipendenza degli enti autonomi volta a favorire la ricerca di eventuali sponsorizzazioni, se necessarie Ha poi assicurato il pieno impegno del direttore nel promuovere il ruolo del Teatro Sociale.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona mandato di prestazione teatro sociale
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved