ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
2 min

Locarno, lo spettacolo ‘Carnage’ annullato

Previsto sabato sera al Teatro Paravento non potrà essere portato in scena a causa di forza maggiore
Mendrisiotto
1 ora

Una radio di quartiere per dar voce ai ragazzi

Il progetto del Centro giovani di Chiasso cercherà di far avvicinare le nuove generazioni al mondo della comunicazione radiofonica
Intercomunale del Piano
1 ora

‘Polizia, la prossimità non va indebolita’

Grazie al ‘matrimonio’ con Minusio aumentata la presenza sul territorio: ‘Rimane la priorità, inimmaginabile pensare di rinunciarvi’
Bellinzonese
4 ore

Ospedali di valle, Martinoli pronto a ritirare l’iniziativa

Blenio e Leventina: il primo firmatario difende la nuova proposta di testo conforme elaborata dal Gruppo di lavoro ma bocciata in novembre dall’assemblea
Luganese
4 ore

Nella Pregassona del poliziotto di quartiere

Mentre prosegue la campagna ‘Caffè con l’agente’, volta alla conoscenza fra cittadini e agenti di prossimità, nostro reportage dal popoloso rione
Mendrisiotto
4 ore

Il coro La Grigia di Chiasso compie cinquant’anni

Mezzo secolo è trascorso per questo gruppo chiassese: un’impresa non facile, specialmente dopo la pandemia
Luganese
10 ore

Il futuro dell’aeroporto? Lo deciderà il legislativo di Lugano

Anche voci contrarie allo scalo nella serata pubblica organizzata a Bioggio, con il municipale Filippo Lombardi e il consigliere nazionale Bruno Storni
Ticino
11 ore

‘Nessun soccorso rossoverde per salvare il posto a Claudio Zali’

È il messaggio lanciato da Fabrizio Sirica. ‘È il padre cantonale del progetto PoLuMe. Rappresenta una finta ecologia che vogliamo combattere’.
Mendrisiotto
12 ore

Direttiva Plr a porte chiuse a Mendrisio

I vertici si sono ritrovati al Coronado, ma nessuno parla. I commenti sono rinviati ai prossimi giorni
22.10.2021 - 15:15
Aggiornamento: 15:37

Con i 20 km/h in piazza Governo ‘si peggiorerà la viabilità’

Secondo la minoranza della Commissione del Piano regolatore non sono state fatte ‘le necessarie valutazioni a supporto delle modifiche del traffico’

con-i-20-km/h-in-piazza-governo-si-peggiorera-la-viabilita
Ti-Press
Il Municipio vuole introdurre una zona d’incontro

Con la parziale pedonalizzazione di piazza Governo a Bellinzona si andrebbe “a peggiorare sensibilmente la viabilità cittadina già di per sé difficoltosa”. È quanto ritiene la minoranza della Commissione del Piano regolatore del Consiglio comunale che con il relativo rapporto (firmato dal relatore Luca Madonna e da Enrico Zanti, entrambi del gruppo Lega/Udc) invita quindi il plenum a respingere il messaggio municipale sull’introduzione di una zona d’incontro, con limite di velocità di 20 km/h e precedenza ai pedoni, nel comparto. Oltre alla questione viaria, la minoranza fa anche notare come la sparizione di una decina di parcheggi possa penalizzare i commercianti e gli esercizi pubblici del centro storico, a favore dei centri commerciali sul Piano di Magadino. La riduzione dei posteggi è stata criticata anche dalla maggioranza della commissione che nel suo rapporto ha chiesto di ridiscutere il tema con il Cantone per verificare se sia possibile recuperarne alcuni nelle immediate vicinanze.

‘Nel messaggio municipale non sono stati forniti sufficienti dati’

Per quanto riguarda la viabilità, stando a Madonna e Zanti non vi sarebbero “le necessarie valutazioni a supporto delle modifiche del traffico ritenute necessarie per arrivare alla parziale pedonalizzazione” di piazza Governo. Insomma, nel messaggio municipale “non sono prodotti dati a supporto della logica e dei benefici degli spostamenti proposti”. In particolare sono previste la pedonalizzazione di piazza Teatro e via Bonzanigo, la chiusura di via Orico, la possibilità per chi proviene da nord di svoltare a sinistra in viale Franscini all’altezza della Scuola Arti e Mestieri e l’introduzione del traffico bidirezionale su via Jauch. “Quali sono le valutazioni che supportano il fatto che questi cambiamenti siano veramente dei passi avanti per la fluidità del traffico e dunque delle migliorie?”, si chiede la minoranza. Ad esempio, la possibilità di svoltare a sinistra su viale Franscini “renderà verosimilmente necessaria una maggiore complessità nella gestione dei semafori (e quindi del traffico)”, generando tempi di attesa più lunghi.

‘Commercianti del centro sfavoriti’

La riduzione dei parcheggi viene poi vista come una spinta da parte della Città a utilizzare maggiormente il trasporto pubblico, la cui offerta è stata aumentata negli ultimi anni. E anche questo ha “contribuito a intasare ulteriormente le strade”. Madonna e Zanti si chiedono quindi “se tutto è dimensionato correttamente o se ci stiamo permettendo una sorta di lusso”. La minoranza ricorda infine che già oggi i parcheggi sono “piuttosto cari” e prevedono una “sosta limitata”. Tuttavia, “per gli acquisti qualcuno potrebbe necessitare di più tempo”. E questo incentiverebbe le persone a recarsi ai centri commerciali, dove i posteggi sono gratuiti, sfavorendo così i commerci del centro.

Leggi anche:

Bene la zona d’incontro, meno il taglio di 10 posti auto

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved