COB Jackets
PIT Penguins
01:00
 
CAR Hurricanes
NY Rangers
01:00
 
mona-caron-e-la-riconquista-della-natura-degli-spazi-urbani
(foto Mona Caron)
+10
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
3 ore

L’Autolinea Mendrisiense rinnova il Contratto collettivo

Consolidato l‘accordo con i sindacati Ocst e Sev. ’Si tratta per tutti di un passo importante’
Luganese
5 ore

Riprende la consegna dei nuovi treni Flp

Entro metà marzo spariranno i vecchi convogli arancioni
Luganese
5 ore

Lugano spaccata sul salario minimo comunale

Da una parte Lega, Plr e Udc, dall’altra parte Ps, Ppd, Verdi e gruppo misto Ticino&Lavoro con Più donne: due rapporti in Consiglio comunale
Luganese
5 ore

A processo per malversazioni Davide Enderlin jr

L’ex consigliere comunale di Lugano respinge le accuse e sostiene di aver rimborsato i creditori
Bellinzonese
6 ore

Lavori sulla strada del Monte Ceneri a Cadenazzo

Cantiere in vista, dal 31 gennaio a metà marzo, per il risanamento della pavimentazione
Bellinzonese
6 ore

Chiuso per fallimento il Motel Castione a luci rosse

A causa dell’Iva non pagata il titolare della società ha depositato i bilanci e l’Ufficio esecuzioni ha posto oggi i sigilli
Bellinzonese
6 ore

Commesse cantiere Officine: ‘Il CdS favorisca le aziende locali’

Il Plr chiede al governo di influenzare le scelte delle Ffs in merito alle procedure di appalto. ‘Si faccia di tutto per sostenere l’economia ticinese’
Luganese
7 ore

Cardiocentro ‘in progress’, un anno positivo

Il bilancio dell’integrazione con le cardiologie e la prossima sopraelevazione dello stabile
Bellinzonese
7 ore

Il 2021 porta trenta abitanti in più a Cadenazzo

3’091 le unità registrate a fine anno, alla luce di 327 arrivi, 320 partenze, 43 nascite e 20 decessi
Grigioni
7 ore

Torna Grappoli di Note, la giornata della musica del Moesano

In programma a Lostallo per sabato 30 aprile, l’evento vedrà la presenza di cori, corali, gruppi musicali e bande di Mesolcina e Calanca
Ticino
7 ore

I controlli radar della settimana

Annunciati dalla Polizia: osservato speciale il distretto del Luganese
 
26.10.2021 - 05:300
Aggiornamento : 11:37

Mona Caron e la riconquista della natura degli spazi urbani

L’artista ticinese, da 25 anni residente a San Francisco, è tornata a casa per realizzare un grande murale sulla facciata di una palazzina a Bellinzona

Mona Caron sta dipingendo a parecchi metri di altezza. È molto concentrata sul suo lavoro ma quando ci vede scende subito a terra manovrando il braccio meccanico con grande dimestichezza. Ci spiega quello che, dopo due settimane, sta finendo di dipingere al numero 8 di via Domenico Fontana nel quartiere delle Semine a Bellinzona: un’immensa euforbia sulla facciata di una palazzina di cinque piani amministrata, guarda caso, dall’Immobiliare dei Fiori che ha commissionato l’opera.

‘Ritratti eroici di piantine alle quali si dà poca attenzione’

«L‘euforbia è una pianta che cresce ai bordi dei sentieri un po’ sabbiosi», ci racconta Mona Caron, spiegando qual è la sua specialità: «Ritratti eroici di piantine che si tende a non vedere, alle quali si dà poca attenzione. Non si tratta di fotorealismo o illustrazione botanica. Cerco di dare muscoli, un aspetto ‘powerful’, con prospettive accattivanti, alle erbe selvatiche. Ciò che vuole rappresentare una sorta di riconquista della natura degli spazi urbani». Da alcuni anni Mona Caron si concentra infatti sul progetto chiamato ‘Weeds’ che vuole, attraverso la metafora vegetale, dare forza a tutto ciò che sta i bordi della società ma che resiste con tenacia.

C’è la sua firma un po’ in tutto il mondo

Oltre all’opera conclusa nei giorni scorsi a Bellinzona, sono un esempio di questa ispirazione artistica i numerosi murales realizzati un po’ in tutto il mondo. Il nome dell’artista ticinese è infatti conosciuto a livello internazionale tra gli appassionati di questo tipo di arte.

Cresciuta nel Locarnese, ma da oltre 25 anni trasferitasi negli Stati Uniti, Caron ha realizzato dipinti su edifici della California (dove l’arte dei murales è molto popolare), dell’Asia, dell’America latina (Brasile, Ecuador, Bolivia, Perù) passando per New York, Svezia, Spagna, Francia, Svizzera. Recentemente è stata intervistata dalla Bbc per un immenso murale realizzato a Jersey City – città a ridosso del fiume Hudson di fronte a Manhattan – sulla facciata di un palazzo di 23 piani, alto 75 metri, per un’area di pittura di circa 2’000 metri quadrati. «È il più grande che ho fatto. Supportata da una squadra di specialisti, ci abbiamo messo quattro settimane». Da alcuni mesi ecco che in faccia allo ‘skyline’ di Manhattan si erge una gigantesca eutrochium, genere nordamericano di piante da fiore erbacee della famiglia dei girasoli. Ciò che sposa in pieno l’intenzione di Mona Caron di raffigurare le piante – inizialmente abbozzate dall’artista su un tablet – in luoghi dove hanno una vista dominante sui centri abitati.

Dagli studi letterali all’arte

Si trasferisce a San Francisco dopo aver frequentato la facoltà di letteratura inglese e linguistica all’Università di Zurigo. In California si iscrive all’Academy of Art University, laureandosi come illustratrice. «Ma ho iniziato a fare murales un po’ per caso, pensando che sarebbe stata una breve avventura – racconta l’artista – Ne ho fatto uno, un secondo e poi hanno cominciato a coinvolgermi sempre di più ed è diventata la mia attività principale. Oggi ho un sacco di contatti e sono in giro per il mondo per circa sei mesi all’anno». Da quanto si è trasferita oltreoceano, non è la prima volta che l’artista originaria delle Centovalli torna in Ticino per realizzare murales. Ne ha infatti già dipinti due, uno a Malvaglia e uno a Mendrisio (un dente di leone di dieci metri in una corte nel nucleo storico). «Mi fa sempre piacere tornare in Ticino per trovare la mia famiglia», ammette Caron, la quale mescola la sua passione con i movimenti sociali e ama lavorare in collaborazione con artisti e attivisti. Prossima tappa? «Andro in Brasile, a San Paolo, dove ho in programma di fare un murale sulla facciata di un palazzo di venti piani».

Guarda tutte le 14 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved