ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
11 min

Lugano, disagi al traffico per l’arrivo dell’Fc Basilea

Domenica pomeriggio e la sera, per la partita di Cornaredo, sono annunciate chiusure e deviazioni stradali dalla stazione allo stadio
Bellinzonese
17 min

Biasca, conferenza sull’abolizione della pena di morte in Ticino

Appuntamento per martedì 25 ottobre alle 19 al Museo militare Forte Mondascia. Il relatore sarà il giudice Werner Walser
Locarnese
33 min

Progettazione Museo di storia naturale, la seconda fase

Una procedura complessa, ricorda il Cantone: ‘Il Santa Caterina a Locarno è un comparto pregiato dal profilo storico-culturale’
Locarnese
34 min

Ascona, Concerto della Vos da Locarno

Nell’ambito dei festeggiamenti per il 70esimo di fondazione, la formazione canora di scena nella Chiesa evangelica sabato sera
Locarnese
38 min

Alla Galleria Mazzi di Tegna le opere di Cortesi

Vernice dell’esposizione ‘Diario dell’asfalto’ dell’artista locarnese domenica alle 10.30
Mendrisiotto
53 min

Chiasso, riprende l’attività la ludoteca di Corso San Gottardo

Lo annuncia Comunità familiare che gestisce il prestito dei giochi, dell’educazione ricreativa e collabora con i genitori del Mendrisiotto e Basso Ceresio
Grigioni
2 ore

Apicoltura e cambiamenti climatici, se ne parla a Grono

Appuntamento per venerdì 14 ottobre alle 20 nell’aula magna delle scuole. Relatori saranno il meteorologo Luca Nisi e la biologa Silvia Bernasconi
Mendrisiotto
2 ore

Coldrerio, la casa anziani accoglie i primi 43 ospiti

Nel centro del paese, il prossimo lunedì comincerà l’esperienza del quartiere intergenerazionale. A fine mese l’inaugurazione
Mendrisiotto
3 ore

(In)formazione alle Medie, Mendrisio come Lugano?

Il gruppo Lega-Udc-Udf richiama l’attenzione sul progetto che la Città sul Ceresio dedica ai ragazzi di terza e quarta in vista del loro futuro
Luganese
3 ore

Lugano, in arrivo il bando di concorso per le borse di studio

La Città annuncia la pubblicazione domani. Potranno fare richiesta gli studenti di meno di 25 anni. Le domande sono da inviare entro febbraio 2023
Bellinzonese
3 ore

La funicolare Ritom ‘va in vacanza’ per l’inverno

Domenica 9 ottobre si concluderà la stagione. Il trasporto pubblico riprenderà sabato 20 maggio 2023
Mendrisiotto
3 ore

Valle di Muggio, è ora di caricare la graa di Cabbio

Le castagne potranno essere consegnate dal 14 al 17 ottobre. L’essiccazione durerà circa tre settimane.
laR
 
21.10.2021 - 05:30
Aggiornamento: 08:55

Baobab trasloca in via Vela a Bellinzona

A inizio novembre la Cooperativa lascerà via Ghiringhelli a causa di disagi provocati da cantieri. Nella nuova sede necessario rivedere l’offerta

baobab-trasloca-in-via-vela-a-bellinzona
La nuova sede di via Vela

La Cooperativa Baobab sta per mettere nuove radici. A inizio novembre il centro traslocherà da via Ghiringhelli a via Vela 3, nella villa Nodari di proprietà di un privato, in spazi precedentemente occupati dagli uffici amministrativi dell’Istituto di ricerca in biomedicina (Irb) di Bellinzona trasferitisi ora nella nuova sede di via Chiesa. Dopo tre anni, i membri della Cooperativa avevano deciso di lasciare la villa di via Ghiringhelli 21 A a causa di disagi provocati da alcuni cantieri adiacenti.

Quanto all’offerta di Baobab, in novembre le attività si fermeranno una settimana per consentire il trasloco e poi riprenderanno come di consueto, o quasi. Sì perché alcune proposte non ci saranno più, in particolare i pranzi comunitari, dato che nella nuova ubicazione non è più presente una sala abbastanza grande e nemmeno un giardino; questi momenti d’incontro potrebbero però essere sostituiti da attività mirate, come atelier di cucina con piccoli gruppi. Anche altre attività verranno ridimensionate, spiega Elena Conelli, coordinatrice della Cooperativa «questo per rispettare il fatto che veniamo a inserirci in un contesto residenziale e vogliamo avere un occhio di riguardo verso le persone che abitano attorno a noi e anche perché la casa non può accogliere gli stessi numeri di prima».

Attività ridimensionate

Nella nuova sede, proprio per come sono organizzati gli spazi non è infatti più possibile organizzare attività comunitarie con molte persone come si faceva in via Ghiringhelli. Una possibilità, rileva Conelli, potrebbe essere quella di trovare qualcuno nelle vicinanze intenzionato a mettere a disposizione degli spazi per poter dare continuità anche a questo tipo di attività, come i brunch, da sempre molto apprezzati. «Ci piacerebbe far vivere il quartiere in occasione di alcuni momenti puntuali», afferma. Al pianterreno di villa Nodari troveranno spazio le attività di socializzazione e integrazione, mentre al primo piano ci sarà il centro di psicoterapia e nel piano mansardato gli uffici del Social Truck, il progetto giovanile itinerante che fa parte della Cooperativa. Oltre a questi uffici ci sarà anche uno spazio per corsi di italiano e attività di gruppo.

Nuova proposta: preasilo per bimbi migranti e non

«Nella nuova sede ci piacerebbe consolidare ciò che c’è già, anche se l’offerta sarà ridimensionata. Il cambio di casa ci permette inoltre di rivedere i progetti e può essere lo stimolo per crearne di nuovi, magari anche più legati alla vita cittadina», commenta la nostra interlocutrice. La nuova ‘location’ è più vicina alla biblioteca interculturale della Cooperativa, Bibliobaobab, che si trova in via Magoria 10, «questo ci permetterà di organizzare con maggiore facilità delle collaborazioni ma anche dei momenti di incontro con l’utenza». Un nuovo progetto che vedrà la luce proprio nella nuova sede, probabilmente a partire da gennaio, è un preasilo mirato all’integrazione, quindi con bambini migranti e locali. Verranno accolti al massimo 5-6 bambini per mantenere la dimensione famigliare. In questi sei anni di esistenza Baobab è cresciuta molto. Se all’inizio, nel piccolo appartamento di via Cancelliere Molo, la Cooperativa proponeva unicamente socializzazione, psicoterapia e corsi di italiano, ora le attività si sono moltiplicate e il target è più ampio. Baobab si è fatta conoscere dai bellinzonesi e molte famiglie, non solo migranti, frequentano regolarmente la Cooperativa.

La via verso la nuova casa ha comunque conosciuto qualche ostacolo, per poter ospitare Baobab è stato necessario effettuare un cambio di destinazione degli spazi, prima adibiti a uffici e ora ad attività di socializzazione e psicoterapia. «Siamo contenti che la trafila burocratica per entrare nella nuova sede sia andata a buon fine, anche se ha richiesto qualche mese di incertezza per il cambio di destinazione della casa poiché situata in zona residenziale», spiega Conelli. «Sapremo farci apprezzare anche nel nuovo quartiere tessendo nuove collaborazioni e frequentazioni dei cittadini bellinzonesi», conclude Elena Conelli.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved