03.09.2021 - 16:59

Lo spettacolo Anime e sassi ad Airolo

La narrazione, ambientata in valle a inizio '900, si terrà domenica 12 settembre a partire dalle 16 nel nucleo del paese

lo-spettacolo-anime-e-sassi-ad-airolo

Domenica 12 settembre arriva ad Airolo lo spettacolo Anime e sassi, messo in scena dal Teatro dei fauni. Lo scorso anno la narrazione si era svolta con le sue varie tappe nei boschi fra Prato Leventina e il Dazio Grande suscitando un interesse partecipe da parte del numeroso pubblico. Quest’anno il percorso si snoderà a partire dalle 16 nel nucleo di Airolo per circa due ore. Lo spettacolo, ambientato in valle a inizio ‘900, narra le storie di tre famiglie ed è arricchito da antiche leggende che raccontano, con la vena ironica dei contadini, anche l’inspiegabile, il soprannaturale. Un racconto che anche con contaminazioni dialettali rievoca alcune tradizioni di un Ticino rurale ormai scomparso mentre le melodie popolari, ora gioiose, ora malinconiche, ci avvicinano ai nostri avi. I protagonisti sono caprai, contadine, boscaioli, ragazze da maritare, intagliatori, allevatrici di bachi da seta, emigranti in Francia a vender caldarroste, notabili e non poteva mancare un prete. Sono gli abitanti di un paese immaginario che si ricompone nei vari luoghi della rappresentazione e in quel di Airolo il pubblico che li segue potrà anche scoprire angoli del nucleo che forse non sono in molti a conoscere. Gli interpreti sono Lianca Pandolfini, Santuzza Oberholzer, Andrea Valdinocci, musica con Danilo Boggini e Deborah Jakob. L'entrata è libera e gli organizzatori raccomandano al pubblico di indossare scarpe comode. In caso di cattivo tempo la rappresentazione si svolgerà al coperto. È gradita l'iscrizione, scrivendo a info@airolointransizione.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved