11.08.2021 - 12:12
Aggiornamento: 17:58

Bellinzona, scappa dalla polizia e annega nel fiume Ticino

Il corpo senza vita di un 28enne kosovaro è stato recuperato questa mattina all'altezza del ponte rosso di Galbisio

bellinzona-scappa-dalla-polizia-e-annega-nel-fiume-ticino
(Rescue Media)
+4

Il corpo senza vita di un 28enne cittadino kosovaro senza fissa dimora – già noto alle forze dell'ordine e con divieto di entrata in Svizzera – è stato recuperato dal fiume Ticino oggi, 11 agosto, poco dopo le dieci all'altezza del ponte rosso di Galbisio, a Bellinzona. Lo ha indicato la Polizia cantonale in un comunicato stampa, precisando che l'uomo, in fuga dalle autorità, è entrato nel fiume e in balia della corrente è finito sott'acqua per poi non più riemergere. Infatti, poco prima delle 7.30, era stato segnalato un furto in un appartamento in via Belsoggiorno a Bellinzona. In breve tempo è così scattato un dispositivo di ricerca, nell'ambito del quale un'auto segnalata è stata avvistata da una pattuglia della Polizia cantonale in un parcheggio nelle vicinanze di un distributore di benzina a Molinazzo. Per cause che l'inchiesta dovrà stabilire, al giungere della pattuglia l'uomo si è poi dato alla fuga a piedi in direzione del fiume Ticino, nel quale si è poi gettato. Le ricerche sono quindi scattate celermente da parte di agenti della Polizia cantonale e, in supporto, della Polizia della città di Bellinzona e di un elicottero della Rega. Ricerche che hanno poi permesso di individuare e in seguito recuperare il corpo senza vita del 28enne. Le autorità invitano eventuali testimoni che hanno assistito ai fatti a contattare la Polizia cantonale allo 0848 25 55 55.

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved